.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
20 gennaio 2018

Bergoglio… papa di chi?, proposte agricole bioregionali, il cinema del sogno americano, il diritto alla decrescita (demografica), la lista del popolo, buddismo e psicanalisi…

Il Giornaletto di Saul del 20 gennaio 2018 – Bergoglio… papa di chi?, proposte agricole bioregionali, il cinema del sogno americano, il diritto alla decrescita (demografica), la lista del popolo, buddismo e psicanalisi…

Care, cari, non voglio trarre conclusioni affrettate, ma è un fatto che la posizione di Bergoglio in materia di immigrazione coincida perfettamente con quella dei “mercati”. Ripeto: non salto a conclusioni affrettate. Ma – da buon eretico – mi pongo delle domande, esprimo dei dubbi: veramente questo Papa ce lo ha mandato lo Spirito Santo?.. (Michele Rallo)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/jorge-mario-bergoglio-papa-di-chi.html

La Regione Lazio non ama il popolo – Scrive Sandro Medici: “Lo sospettavamo, ma ora è ufficialmente confermato: il quattrocentesco Palazzo Nardini di Via del Governo Vecchio è in vendita. L’attuale proprietario, che è la Regione Lazio, ha così definitivamente abbandonato ogni ipotesi di riutilizzo pubblico dello stabile, uno dei più suggestivi edifici rinascimentali, situato a un soffio da Piazza dell’Orologio e a due passi da Piazza Navona.”

Proposte agricole bioregionali per la Festa dei Precursori che si tiene a Treia dal 27 al 29 aprile 2018 – Scrive Giuseppe Altieri: “Non mangiare carne ed alimenti d’origine animale se non di allevamenti biologici ed al massimo una volta alla settimana, o meglio, al mese. Anzi è molto meglio essere vegetariani… si diventa più sereni e, soprattutto in pace con la “coscienza planetaria”, si corre di più nello sport e si fa anche meglio l’amore, vivendo più a lungo. Ovviamente con varietà e fantasia, a tavola come in tutto il resto.  L’alimentazione a prevalenza vegetariana oggi si impone come atto di civiltà e rispetto della Natura del pianeta Terra e dev’essere la prima risposta dell’Istinto di sopravvivenza della specie Umana…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/19/proposte-agricole-bioregionali-per-la-festa-dei-precursori-che-si-tiene-a-treia-dal-27-al-29-aprile-2018/

Casini a Bologna. Scrive F.L.:: “Ho la sensazione che la scelta di Renzi, di candidare Casini a Bologna, lascerà perplessi gli elettori del PD . O forse no, si vedrà . Forse per il Pd sarebbe stato meglio evitare casini (lettera minuscola) e puntare su una candidatura di centrosinistra e non su un ex leader del centrodestra, visto che ufficialmente il PD è ancora un partito di centrosinistra.”

La mossa del cavallo… – Dice Radio Cusano: “La ‘mossa del cavallo’? La nostra non è una lista di sinistra, ma una lista civica dalla parte del popolo. E infatti si chiama ‘Lista del popolo’”. Esordisce così, ai microfoni di Ho scelto Cusano (Radio Cusano Campus), il giornalista-saggista Giulietto Chiesa, che spiega l’iniziativa politica sua e dell’ex pm antimafia, Antonio Ingroia. Vogliamo sottolineare subito che noi non siamo tra quelli che strillano contro il populismo” Articolo collegato: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/lista-popolare-potere-al-popolo-abbiamo.html?showComment=1516379949065#c6245995878088712434

Deportazione continua – Scrive F.G.: “Proviamo a guardare la cosa dal punto di partenza, non solo da quello dell’arrivo. Allora capiremmo che non ci sarà fine allo sradicamento e alla deportazione, con conseguenti drammi sociali, economici e culturali di qua e di là, come quelli che i mondialisti auspicano per farci fuori tutti, fino a quando non lotteremo contro una globalizzazione che non è altro che la ripetizione in nuove forme del colonialismo predatorio e schiavista dei secoli scorsi. Denunciamo chi, come Soros e i suoi mandanti imperialisti, lavorano per svuotare i paesi delle generazioni che dovrebbero difenderli (Siria, Afghanistan) o costruirne il futuro sovrano e indipendente, per annegarli nell’alienazione qui. Smascheriamo il falso pietismo delle Ong che speculano per il loro profitto sul traffico di esseri umani e collaborano al loro futuro di subalterni alienati e ghettizzati. E vedrai come diminuiscono i barconi e i naufragi. Ogni altro approccio è ipocrita colonialismo e fetido razzismo dell’assimilazione ai superiori valori e costumi dell’Occidente…”

Hollywood. Il cinema del sogno americano – Scrive Simon Smeraldo: “Nel melting pot statunitense, ottenuto dalla simbiosi abbastanza artificiale di molte razze umane e fondato sull’obliterazione di una razza, il cinema viene a colmare dei vuoti di identità culturale notevoli e sostanziali, mescolando l’ingenuità dell’epopea di un Nuovo Mondo tutto da costruire con la velleità di proporsi come il paradigma del “buono per eccellenza”; viaggiando sulla scia dell’antica – e prestigiosa – figura mitologica dell’eroe senza paura, riveduto e corretto a stelle e strisce…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/19/hollywood-il-cinema-del-sogno-americano/

Roma e Sutri. Animalisti contro la caccia – Scrive Emiliano Magistri: “Il 21 gennaio 2018  – PASSEGGIATA ECOLOGICA PER SALVARE CENTINAIA DI ANIMALI. Appuntamento ore 6,15 Piazza dei Re di Roma. Oppure ore 7,30 Km. 5 Strada Provinciale Rocca Romana, Sutri (VT). All’iniziativa organizzata da Animalisti Italiani Onlus, hanno aderito le Associazioni LAV, OIPA e AIDA & A SVEGLIA ALL’ALBA. Cammineremo insieme con trombe, fischietti e musica, porteremo pentole e coperchi  per disturbare i cacciatori e mettere in salvo più animali possibili! I numeri della caccia sono impietosi: il numero dei cacciatori è in calo mentre aumenta quello delle vittime, anche umane. Durante la passeggiata, raccoglieremo i bossoli inquinanti e pericolosi (sono infatti causa di malattie come il saturnismo) abbandonati dai cacciatori e li invieremo ai Presidenti delle Regioni che hanno deciso di prorogare la chiusura dell’attuale stagione venatoria. Info: 334.2461542”

Diritto alla decrescita (demografica) felice – Scrive Alessandro Angelone: “Guardiamo la Spagna, sono 45 milioni con un territorio più grande del nostro. Noi abbiamo tra la densità di abitanti più alta in Europa e ci preoccupiamo della denatalità e del bisogno di stranieri per sostituirla? No amici, noi abbiamo bisogno solo di politici seri e preparati e che finalmente smettano di sabotare questo paese. Avete preso un aereo di linea e volato di giorno o di notte sopra l’Italia? Non abbiamo più boschi, non ci sono spazi liberi da costruzioni, da capannoni, da campi seminati, da case. Potete usare google earth per accorgervene. Case ovunque, abbiamo non so quante case per abitante, il problema è che c’è chi è senza e chi ha 300 appartamenti. Poi non viviamo di contraddizioni, non si può dire che siamo superinquinati, con problemi di siccità, con strutture pubbliche sottodimensionate e poi lamentarci che non cresciamo di numero, siamo folli?..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/italia-e-tempo-di-decrescita.html

Inghilterra. Quarti di nobiltà perduta. Scrive James Hansen: “Il fidanzamento del Principe Harry d’Inghilterra con una bella americana – attrice, divorziata e nemmeno totalmente “caucasica” – ha scatenato i mormorii sotterranei dei monarchici che preferivano un altro mondo dove la divinità del Re si garantiva con la sacralità del suo sangue e il rango sociale si calcolava in base non alle opere ma piuttosto ai “quarti” di nobiltà ereditati…”

Buddismo e psicanalisi. Il sorriso come pratica – Scrive Angelo Bona: “Il sorriso del cuore è la frequenza animica che percepirà ogni persona che incontrerà il Buddha lungo la sua peregrinazione.Siddharta non rinnega l’antica cultura dei Veda, dei Brahmana, delle Upanishad, ma ne fornisce una interpretazione rivoluzionaria. Tutto è dolore, tutto è impermanente e perituro, ma solo il sorriso nel cuore può consentire all’uomo di attraversare invulnerabile la sofferenza emancipandosi dal samsara…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/01/secondo-buddha-sorridere-fa-bene-alla.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando si raggiunge lo stadio in cui si sente profondamente che tutto ciò che si fa in realtà avviene soltanto, e che non ci riguarda minimamente, diventa una convinzione così profonda che qualunque cosa accada non sta realmente accadendo. E tutto ciò che sembra accadere è anch’esso un’illusione.” (Nisargadatta Maharaj)

……………………………….
http://saul-arpino.blogspot.it/2018/01/il-giornaletto-di-saul-del-19-gennaio.html
Il Giornaletto di Saul del 19 gennaio 2018 – La musica è di chi la danza, Auser in crescita, l’orrore gender, halal e kosher, pornopolitica in nero, il processo di Norimberga rivisitato, Book of Changes…

Care, cari, il movimento hippy non ci parlava mezzo secolo fa di cose che ora urliamo come nostre? Se in 50 anni lo standard che possiamo vantare è in buona misura da noi tutto criticabile, che significa? Che chi ci ha preceduto era totalmente inetto? O che le dinamiche hanno permesso tanto e non tanto altro? Ora siamo noi al cospetto delle dinamiche. Siamo noi a chiederci come unire gli spiriti e a domandarci se un esteta serva più di un competente. La soluzione è nella musica e la prenderà chi la danza… (Lorenzo Merlo).. – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Attuazione-bioregionale-e-considerazioni-sul-cambiamento-possibile

Commento di M.B.: “Il pianeta Terra sopravviverà, quello che scomparirà è ciò che vi avviene sopra, cioè il mondo, creato dagli uomini. Anzi il pianeta Terra è talmente vivo che, incrementando la sua energia, farà sì che solo anime evolute possano in futuro incarnarsi su di essa e non più quelle basse e malvagie come è avvenuto finora.”

Biocentrismo. “Ho capito che…” – Scrive Franco Libero Manco: “Ho capito che le guerre moderne si fanno anche per rinnovare gli arsenali bellici e favorire le influenti industrie produttrici di armi. Che il concetto di patria e di religione troppo spesso divide i popoli più che avvicinarli. Che la scienza il più delle volte non è al servizio del bene comune ma di chi paga i ricercatori per dimostrare quello che serve a vendere i loro prodotti…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/biocentrismo-ho-capito-che.html

Missione Niger – Replica di Marco Palombo, in risposta a Fulvio Grimaldi http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/17/missione-niger-l%E2%80%99-accordo-truffa-tra-leu-m5s-pd-forza-italia-lega/ -: “Perché i giornalisti non ci raccontano cosa avviene a Montecitorio e al Senato?Perché si vota contro la missione NATO in Afghanistan (LeU) e a favore dell’accordo con la Guardia Costiera libica (M5S) senza farlo sapere ai media ….che ci annoiano spesso con scambi di “cazzate” tra i politici? Scusate la confusione, ma D’Alema contro la missione NATO in Afghanistan è una notizia, se questo lo diffondo solo io in modo confuso… vuol dire che, oltre il mio italiano, è da correggere qualche altra cosa tra chi segue le vicende internazionali…” – Continua in calce al link segnalato

Macerata. Auser Provinciale in crescita – Scrive Antonio Marcucci: “Cari amici, il risultato del tesseramento di AUSER Macerata anno 2017 ha ottenuto un risultato positivo, pari ad un incremento del 25% rispetto all’anno 2016. Siamo tutti consapevoli che questo risultato straordinario, maturato in un contesto molto difficile per via del terremoto e della situazione socio-economica, è frutto dell’impegno e della dedizione che ogni giorno i nostro soci e i nostri volontari mettono al servizio delle persone in modo che ognuno possa dare e trovare aiuto, incontrare gli altri, arricchire le proprie competenze, contribuire alla crescita della comunità in cui vive…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/01/auser-della-provincia-di-macerata.html

TeleviSIONe. A La 7 Carlo De Benedetti, da Lilli Gruberberg – Scrive Adriano Colafrancesco: “Solo l’inqualificabile “provincialismo” degli italiani non permette di comprendere la normalità delle frequentazioni di un grande imprenditore, naturalizzato in svizzera e laureato in legge honoris causa, in una università americana del Connecticut, con tutti i potenti d’Italia e del mondo, di tutte le epoche e in tutte le congiunture domestiche e internazionali. Cossiga, Andreotti, Craxi, Berlusconi, Prodi, D’Alema, Clinton, Bush (padre), Shroeder, Helmut Kohl, Giscard D’Estaing, Chirac, Mitterand, Sarkozy e la Thatcher e Blair…… scagli la prima pietra chi non è mai stato invitato a cena a casa di uno di loro o non la avuto ospite a casa sua! “Una roba assolutamente normale!” Di che ti meravigli? …”

Un trans chiamato desiderio e l’orrore gender – Scrive Gigliola Panzacchi: “Di seguito alcune riflessioni, in libertà, sul come da un punto di vista psicologico archetipale, QUESTO ORRORE GENDER, possa essersi manifestato. Prima, un piccolo sunto storico: Andiamo indietro di un centinaio d’anni, per restringere i tempi anche se è da molto più tempo che questo orrore è organizzato…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/18/un-trans-chiamato-desiderio-trattato-sullarchetipo-transgender/

Commento di Marco Bracci: “Vorrei associarmi a quanto scritto da Gigliola sul Gender. Mi sono sempre chiesto: “Perché oggi ci sono così tanti omosessuali?” “Forse perché se ne parla di più e loro non hanno più paura di farsi vedere come fino a pochi anni fa!” mi dicevo. E mi chiedevo anche: Perché da qualche anno c’è tutta questa smania di ufficializzare le coppie omosessuali?” – Continua in calce al link

Commento di Giorgio Vitali: “Cara Gigliola… te ghé rasòn, e su tutta la linea. Un’ottima analisi. Questo è il progetto che vede tutti gli ORGANISMI (orgasmi) di POTERE alleati contro l’UOMO…” – Continua in calce al link soprastante

Halal e kosher. Ovvero: la festa del male – …ebrei e musulmani si scannano a vicenda in varie parti del mondo ma almeno sul sistema della macellazione essi sono uniti e la pensano allo stesso modo, cambia solo il nome: halal o kosher. Nel nostro Paese la normativa stabilisce che, per limitare la sofferenza degli animali, questi vengano storditi prima di essere macellati. La stessa normativa, però, prevede una deroga per la macellazione rituale. Secondo il rito islamico e ebraico, infatti, la carne di bovini e ovini può essere consumata soltanto se l’animale rimane cosciente durante tutta la procedura mentre con una lama affilata vengono recisi esofago, trachea e vasi sanguigni per far uscire completamente il sangue. La morte sopraggiunge a seguito di un’agonia lenta e atroce, come dimostrano studi sui segnali elettroencefalografici dei vitelli… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/17/ebrei-e-musulmani-si-fanno-la-guerra-ma-sul-come-uccidere-gli-animali-sono-daccordo/

Lazio. Caccia ai tordi prolungata – Scrive Carlo Consiglio: “Con decreto del Presidente della Regione Lazio dell’8 gennaio 2018 il termine di chiusura della attività venatoria per: Turdus pilaris, Turdus philomelo e Turdus iliacus, è stato posticipato dal 20 gennaio al 31 gennaio 2018 compreso. È evidente che tale decreto è stato emesso tardivamente a bella posta, allo scopo di impedire alle associazioni ambientaliste ed animaliste di esercitare il loro diritto di ricorso al TAR…”

Pornopolitica in nero – Scrive Fulvio Grimaldi: “C’è un filo rosso, anzi nero, nerissimo (in senso cromatico e morale), che unisce le donne in nero, quelle apparse per calmierare insurrezioni, rivoluzioni e resistenze, alle ciabattone hollywoodiane della recente kermesse in nero anti-molestie. Eroine della più manipolata e manipolante industria subculturale del mondo, merce avariata di un postribolo dove tutto – salvo le eccezioni necessarie alle apparenze – è prostituzione agli interessi di una criminalità organizzatasi in élite politica, finanziaria, militare, mondialista…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/pornopolitica-e-donne-in-nero-al.html

Nota a margine – “Ringraziamo con stima e affetto e grande ammirazione per il coraggio opposto alla torma urlante delle arpie progressiste di regime, Catherine Deneuve e le cento donne che con lei hanno rivendicato il diritto e la bellezza dei tentativi di seduzione, così rivelandoci dove è custodita l’intelligenza delle donne…”

Commento di Marina Neri “Mi piacerebbe conoscere a proposito il parere di chi posta. Non può bastarmi una recensione di parte. Io che desidero conoscere e capire desidero sapere se il post è frutto di condivisione di pensiero, se viene proposto per accendere un dibattito…”

Mia rispostina: “esattamente… è un post di riflessione, per approfondire un discorso. Non necessariamente occorre essere d’accordo con quanto l’autore dell’articolo esprime ma il tema trattato può essere visto anche sotto l’aspetto proposto dall’autore, Fulvio Grimaldi, che comunque non è persona da poco (pur che su alcuni punti mi trovo in disaccordo).”

Replica di Marina Neri: “Questo desideravo comprendere. Mi piacerebbe sapere,e non per invadenza, su quali punti ti trovi in disaccordo. Io non ho la visione storica di tutte le tematiche trattate nell’articolo,ma ho percepito in esso una visione estremamente critica dei vari impegni profusi. Giusti o sbagliati storicamente che fossero, li si può definire tutti oggetto o soggetto del Sistema? Se così fosse anche noi su questa pagina lo saremmo potenzialmente?”

Mia rispostina: “purtroppo sì, potenzialmente ogni ideologia, sia pure apparentemente alternativa al sistema, è soggetta a divenir parte del sistema, per la semplice ragione che ogni ideologia è materia morta, costruita in forma pensiero fissa non adattabile alla variegazione e mutabilità della vita… Perciò non è mia abitudine soffermarmi ad esaminarne i punti specifici poiché anche questo processo rientrerebbe in una canone ideologico, che di per se stesso è opinabile. Ogni opinione è solo frutto di una accettazione elucubrativa basata su un set di esperienze riposte nella memoria e lì cristallizzate e successivamente proiettate in forme ritenute “ottimali o migliorative” ma solo sulla base dell’esperienza presa in esame. Quindi… va da sé che ogni ideologia è falsa. Posso sottoporre alla tua attenzione alcune mie considerazioni in proposito: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/le-religioni-e-le-ideologie-sono-forme.html”

Onore alla memoria dei primi comunisti – Scrive NPCI: “Il 21 gennaio di 97 anni fa a Livorno, su impulso dell’Internazionale Comunista di Lenin, i più avanzati esponenti del Partito socialista italiano fondarono il primo Partito comunista. Sotto la direzione dell’Internazionale Comunista che alla fine del 1923 mise alla sua testa Antonio Gramsci (che però poté dirigerlo solo per un breve periodo, perché imprigionato dai fascisti nel novembre del 1926 fino alla morte), esso resistette eroicamente al regime fascista, partecipò alla difesa della Repubblica Spagnola nelle Brigate Internazionali e promosse e diresse la vittoriosa Resistenza (1943-1945) contro il nazifascismo…”

Il processo di Norimberga rivisitato – Scrive Claudio Martinotti Doria: “E’ risaputo che la storia la scrivono sempre i vincitori, i quali (in questo caso gli Alleati) spesso hanno responsabilità non inferiori ai vinti (in questo caso i Tedeschi), anche se questi ultimi sono stati i primi cinici aggressori. Chi si occupa di storia, per quanto si documenti e cerchi di ricostruire verosimilmente le circostanze degli eventi, non può risalire a tutte le condizioni ed informazioni, quindi inevitabilmente, sebbene in buona fede e con le migliori intenzioni, riporta solo una verità parziale…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/18/processo-di-norimberga-rivisitato-la-storia-la-scrivono-sempre-i-vincitori/

Commento del Saker Francophone: “Le devastanti ripercussioni di questo processo devono ancora arrivare. Che cosa capiterà se questo processo viene attaccato e annullato sul piano del diritto, se quest’ultimo verrà un giorno ristabilito? Questo modo di negare la giustizia è adattissimo ad alimentare tutti i tipi di fantasie dalle due parti e rinforza paradossalmente coloro che tentano di riabilitare dei personaggi giustamente marchiati d’infamia, soprattutto se si considera che al momento del processo dei Tedeschi furono “invitati” negli Stati Uniti e che alcuni di loro avevano certamente un passato nazista…” – Continua in calce al link soprastante

Book of Changes – Reincarnation according to the Buddhist or Taoist concept is not personal. The meeting of Yin with Yang leads to physical and psychical manifestation without this formative path being linked to the essence of an individual self; it is rather an expressive mode of consciousness that takes on a certain appearance and identity on the basis of the psychophysical characteristics in which it encounters…” – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/how-to-read-i-ching-come-leggere-i-ching.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Experience, however sublime, is not the real thing. By its very nature it comes and goes. Self-realisation is not an acquisition. It is more of the nature of understanding. Once arrived at, it cannot be lost. On the other hand, consciousness is changeful, flowing, undergoing transformation from moment to moment.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 20/1/2018 alle 8:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 gennaio 2018

La musica è di chi la danza, Auser in crescita, l’orrore gender, halal e kosher, pornopolitica in nero, il processo di Norimberga rivisitato, Book of Changes…

Il Giornaletto di Saul del 19 gennaio 2018 – La musica è di chi la danza, Auser in crescita, l’orrore gender, halal e kosher, pornopolitica in nero, il processo di Norimberga rivisitato, Book of Changes…

Care, cari, il movimento hippy non ci parlava mezzo secolo fa di cose che ora urliamo come nostre? Se in 50 anni lo standard che possiamo vantare è in buona misura da noi tutto criticabile, che significa? Che chi ci ha preceduto era totalmente inetto? O che le dinamiche hanno permesso tanto e non tanto altro? Ora siamo noi al cospetto delle dinamiche. Siamo noi a chiederci come unire gli spiriti e a domandarci se un esteta serva più di un competente. La soluzione è nella musica e la prenderà chi la danza… (Lorenzo Merlo).. – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Attuazione-bioregionale-e-considerazioni-sul-cambiamento-possibile

Commento di M.B.: “Il pianeta Terra sopravviverà, quello che scomparirà è ciò che vi avviene sopra, cioè il mondo, creato dagli uomini. Anzi il pianeta Terra è talmente vivo che, incrementando la sua energia, farà sì che solo anime evolute possano in futuro incarnarsi su di essa e non più quelle basse e malvagie come è avvenuto finora.”

Biocentrismo. “Ho capito che…” – Scrive Franco Libero Manco: “Ho capito che le guerre moderne si fanno anche per rinnovare gli arsenali bellici e favorire le influenti industrie produttrici di armi. Che il concetto di patria e di religione troppo spesso divide i popoli più che avvicinarli. Che la scienza il più delle volte non è al servizio del bene comune ma di chi paga i ricercatori per dimostrare quello che serve a vendere i loro prodotti…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/biocentrismo-ho-capito-che.html

Missione Niger – Replica di Marco Palombo, in risposta a Fulvio Grimaldi http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/17/missione-niger-l%E2%80%99-accordo-truffa-tra-leu-m5s-pd-forza-italia-lega/ -: “Perché i giornalisti non ci raccontano cosa avviene a Montecitorio e al Senato?Perché si vota contro la missione NATO in Afghanistan (LeU) e a favore dell’accordo con la Guardia Costiera libica (M5S) senza farlo sapere ai media ….che ci annoiano spesso con scambi di “cazzate” tra i politici? Scusate la confusione, ma D’Alema contro la missione NATO in Afghanistan è una notizia, se questo lo diffondo solo io in modo confuso… vuol dire che, oltre il mio italiano, è da correggere qualche altra cosa tra chi segue le vicende internazionali…” – Continua in calce al link segnalato

Macerata. Auser Provinciale in crescita – Scrive Antonio Marcucci: “Cari amici, il risultato del tesseramento di AUSER Macerata anno 2017 ha ottenuto un risultato positivo, pari ad un incremento del 25% rispetto all’anno 2016. Siamo tutti consapevoli che questo risultato straordinario, maturato in un contesto molto difficile per via del terremoto e della situazione socio-economica, è frutto dell’impegno e della dedizione che ogni giorno i nostro soci e i nostri volontari mettono al servizio delle persone in modo che ognuno possa dare e trovare aiuto, incontrare gli altri, arricchire le proprie competenze, contribuire alla crescita della comunità in cui vive…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/01/auser-della-provincia-di-macerata.html

TeleviSIONe. A La 7 Carlo De Benedetti, da Lilli Gruberberg – Scrive Adriano Colafrancesco: “Solo l’inqualificabile “provincialismo” degli italiani non permette di comprendere la normalità delle frequentazioni di un grande imprenditore, naturalizzato in svizzera e laureato in legge honoris causa, in una università americana del Connecticut, con tutti i potenti d’Italia e del mondo, di tutte le epoche e in tutte le congiunture domestiche e internazionali. Cossiga, Andreotti, Craxi, Berlusconi, Prodi, D’Alema, Clinton, Bush (padre), Shroeder, Helmut Kohl, Giscard D’Estaing, Chirac, Mitterand, Sarkozy e la Thatcher e Blair…… scagli la prima pietra chi non è mai stato invitato a cena a casa di uno di loro o non la avuto ospite a casa sua! “Una roba assolutamente normale!” Di che ti meravigli? …”

Un trans chiamato desiderio e l’orrore gender – Scrive Gigliola Panzacchi: “Di seguito alcune riflessioni, in libertà, sul come da un punto di vista psicologico archetipale, QUESTO ORRORE GENDER, possa essersi manifestato. Prima, un piccolo sunto storico: Andiamo indietro di un centinaio d’anni, per restringere i tempi anche se è da molto più tempo che questo orrore è organizzato…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/18/un-trans-chiamato-desiderio-trattato-sullarchetipo-transgender/

Commento di Marco Bracci: “Vorrei associarmi a quanto scritto da Gigliola sul Gender. Mi sono sempre chiesto: “Perché oggi ci sono così tanti omosessuali?” “Forse perché se ne parla di più e loro non hanno più paura di farsi vedere come fino a pochi anni fa!” mi dicevo. E mi chiedevo anche: Perché da qualche anno c’è tutta questa smania di ufficializzare le coppie omosessuali?” – Continua in calce al link

Commento di Giorgio Vitali: “Cara Gigliola… te ghé rasòn, e su tutta la linea. Un’ottima analisi. Questo è il progetto che vede tutti gli ORGANISMI (orgasmi) di POTERE alleati contro l’UOMO…” – Continua in calce al link soprastante

Halal e kosher. Ovvero: la festa del male – …ebrei e musulmani si scannano a vicenda in varie parti del mondo ma almeno sul sistema della macellazione essi sono uniti e la pensano allo stesso modo, cambia solo il nome: halal o kosher. Nel nostro Paese la normativa stabilisce che, per limitare la sofferenza degli animali, questi vengano storditi prima di essere macellati. La stessa normativa, però, prevede una deroga per la macellazione rituale. Secondo il rito islamico e ebraico, infatti, la carne di bovini e ovini può essere consumata soltanto se l’animale rimane cosciente durante tutta la procedura mentre con una lama affilata vengono recisi esofago, trachea e vasi sanguigni per far uscire completamente il sangue. La morte sopraggiunge a seguito di un’agonia lenta e atroce, come dimostrano studi sui segnali elettroencefalografici dei vitelli… – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/17/ebrei-e-musulmani-si-fanno-la-guerra-ma-sul-come-uccidere-gli-animali-sono-daccordo/

Lazio. Caccia ai tordi prolungata – Scrive Carlo Consiglio: “Con decreto del Presidente della Regione Lazio dell’8 gennaio 2018 il termine di chiusura della attività venatoria per: Turdus pilaris, Turdus philomelo e Turdus iliacus, è stato posticipato dal 20 gennaio al 31 gennaio 2018 compreso. È evidente che tale decreto è stato emesso tardivamente a bella posta, allo scopo di impedire alle associazioni ambientaliste ed animaliste di esercitare il loro diritto di ricorso al TAR…”

Pornopolitica in nero – Scrive Fulvio Grimaldi: “C’è un filo rosso, anzi nero, nerissimo (in senso cromatico e morale), che unisce le donne in nero, quelle apparse per calmierare insurrezioni, rivoluzioni e resistenze, alle ciabattone hollywoodiane della recente kermesse in nero anti-molestie. Eroine della più manipolata e manipolante industria subculturale del mondo, merce avariata di un postribolo dove tutto – salvo le eccezioni necessarie alle apparenze – è prostituzione agli interessi di una criminalità organizzatasi in élite politica, finanziaria, militare, mondialista…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/pornopolitica-e-donne-in-nero-al.html

Nota a margine – “Ringraziamo con stima e affetto e grande ammirazione per il coraggio opposto alla torma urlante delle arpie progressiste di regime, Catherine Deneuve e le cento donne che con lei hanno rivendicato il diritto e la bellezza dei tentativi di seduzione, così rivelandoci dove è custodita l’intelligenza delle donne…”

Commento di Marina Neri “Mi piacerebbe conoscere a proposito il parere di chi posta. Non può bastarmi una recensione di parte. Io che desidero conoscere e capire desidero sapere se il post è frutto di condivisione di pensiero, se viene proposto per accendere un dibattito…”

Mia rispostina: “esattamente… è un post di riflessione, per approfondire un discorso. Non necessariamente occorre essere d’accordo con quanto l’autore dell’articolo esprime ma il tema trattato può essere visto anche sotto l’aspetto proposto dall’autore, Fulvio Grimaldi, che comunque non è persona da poco (pur che su alcuni punti mi trovo in disaccordo).”

Replica di Marina Neri: “Questo desideravo comprendere. Mi piacerebbe sapere,e non per invadenza, su quali punti ti trovi in disaccordo. Io non ho la visione storica di tutte le tematiche trattate nell’articolo,ma ho percepito in esso una visione estremamente critica dei vari impegni profusi. Giusti o sbagliati storicamente che fossero, li si può definire tutti oggetto o soggetto del Sistema? Se così fosse anche noi su questa pagina lo saremmo potenzialmente?”

Mia rispostina: “purtroppo sì, potenzialmente ogni ideologia, sia pure apparentemente alternativa al sistema, è soggetta a divenir parte del sistema, per la semplice ragione che ogni ideologia è materia morta, costruita in forma pensiero fissa non adattabile alla variegazione e mutabilità della vita… Perciò non è mia abitudine soffermarmi ad esaminarne i punti specifici poiché anche questo processo rientrerebbe in una canone ideologico, che di per se stesso è opinabile. Ogni opinione è solo frutto di una accettazione elucubrativa basata su un set di esperienze riposte nella memoria e lì cristallizzate e successivamente proiettate in forme ritenute “ottimali o migliorative” ma solo sulla base dell’esperienza presa in esame. Quindi… va da sé che ogni ideologia è falsa. Posso sottoporre alla tua attenzione alcune mie considerazioni in proposito: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/le-religioni-e-le-ideologie-sono-forme.html

Onore alla memoria dei primi comunisti – Scrive NPCI: “Il 21 gennaio di 97 anni fa a Livorno, su impulso dell’Internazionale Comunista di Lenin, i più avanzati esponenti del Partito socialista italiano fondarono il primo Partito comunista. Sotto la direzione dell’Internazionale Comunista che alla fine del 1923 mise alla sua testa Antonio Gramsci (che però poté dirigerlo solo per un breve periodo, perché imprigionato dai fascisti nel novembre del 1926 fino alla morte), esso resistette eroicamente al regime fascista, partecipò alla difesa della Repubblica Spagnola nelle Brigate Internazionali e promosse e diresse la vittoriosa Resistenza (1943-1945) contro il nazifascismo…”

Il processo di Norimberga rivisitato – Scrive Claudio Martinotti Doria: “E’ risaputo che la storia la scrivono sempre i vincitori, i quali (in questo caso gli Alleati) spesso hanno responsabilità non inferiori ai vinti (in questo caso i Tedeschi), anche se questi ultimi sono stati i primi cinici aggressori. Chi si occupa di storia, per quanto si documenti e cerchi di ricostruire verosimilmente le circostanze degli eventi, non può risalire a tutte le condizioni ed informazioni, quindi inevitabilmente, sebbene in buona fede e con le migliori intenzioni, riporta solo una verità parziale…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/18/processo-di-norimberga-rivisitato-la-storia-la-scrivono-sempre-i-vincitori/

Commento del Saker Francophone: “Le devastanti ripercussioni di questo processo devono ancora arrivare. Che cosa capiterà se questo processo viene attaccato e annullato sul piano del diritto, se quest’ultimo verrà un giorno ristabilito? Questo modo di negare la giustizia è adattissimo ad alimentare tutti i tipi di fantasie dalle due parti e rinforza paradossalmente coloro che tentano di riabilitare dei personaggi giustamente marchiati d’infamia, soprattutto se si considera che al momento del processo dei Tedeschi furono “invitati” negli Stati Uniti e che alcuni di loro avevano certamente un passato nazista…” – Continua in calce al link soprastante

Book of Changes – Reincarnation according to the Buddhist or Taoist concept is not personal. The meeting of Yin with Yang leads to physical and psychical manifestation without this formative path being linked to the essence of an individual self; it is rather an expressive mode of consciousness that takes on a certain appearance and identity on the basis of the psychophysical characteristics in which it encounters…” – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/how-to-read-i-ching-come-leggere-i-ching.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Experience, however sublime, is not the real thing. By its very nature it comes and goes. Self-realisation is not an acquisition. It is more of the nature of understanding. Once arrived at, it cannot be lost. On the other hand, consciousness is changeful, flowing, undergoing transformation from moment to moment.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 19/1/2018 alle 6:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 gennaio 2018

Il mulino di Amleto, missione Niger, il sentiero della felicità, evoluzione intellettiva, ferrovia dei Due Mari, permanenza di giovani a Findhorn, promesse elettorali, guerra nucleare: il giorno prima…

Il Giornaletto di Saul del 18 gennaio 2018 – Il mulino di Amleto, missione Niger, il sentiero della felicità, evoluzione intellettiva, ferrovia dei Due Mari, permanenza di giovani a Findhorn, promesse elettorali, guerra nucleare: il giorno prima…

Care, cari, “Il mulino di Amleto” è uno di quei rari libri che mutano una volta per tutte il nostro sguardo su qualcosa: in questo caso sul mito e sull’intera compagine di ciò che si usa chiamare «il pensiero arcaico». Cresciuti nella convinzione che la civiltà abbia progredito «dal mythos al logos», «dal mondo del pressappoco all’universo della precisione», in breve dalle favole alla scienza, ci troviamo qui di fronte a uno spostamento della prospettiva tanto più sconcertante in quanto è condotto da uno dei più eminenti illustratori del «razionalismo scientifico»: Giorgio de Santillana… – Continua:http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/giorgio-de-santillana-il-mulino-di.html

I vaccini e la Mala Ricetta – Scrive Fernando Rossi a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/16/medici-al-soldo-dellindustria-farmaceutica-i-vaccini-e-la-mala-ricetta/ -: “L’impegno PD pro obbligo vaccino esavalente mi ricorda quello PDS di D’Alema per il CIP6, cancrovalorizzatori, ecc. Quando ne evidenziavamo i rischi per la salute a causa delle centinaia di tonnellate di nano e micropolveri che immettevano in aria, venivamo sbeffeggiati, con tanto di baroni della medicina che giuravano e spergiuravano sulla mancanza di dati certi. Ora tutti lo ammettono…” – Continua in calce al link segnalato

Missione Niger – Scrive Marco Palombo: “Il 17 gennaio 2018 si è discusso e votato alla Camera sulle nuove missioni in Niger e Africa e su tutte le missioni internazionali del 2018. I media riferiranno dell’opposizione di LeU e M5S, gruppi politici che hanno voluto discuterne nell’aula della Camera, invece danno per scontato che non ci sarà discussione nell’aula del Senato, dove i numeri del governo sono a rischio e il voto in aula avrebbe almeno obbligato alla presenza di tutti i senatori… Discutere alla Camera e non al Senato è una scelta che M5S e LeU hanno fatto per avere una tribuna elettorale dove affermare la contrarietà alla missione, intervento militare, che però non hanno provato a bloccare davvero perché il 4 marzo avranno i voti anche, e soprattutto, di chi è a favore della missione…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/17/missione-niger-l%E2%80%99-accordo-truffa-tra-leu-m5s-pd-forza-italia-lega/

Commento di Fulvio Grimaldi: “…il M5S ha sempre votato contro le missioni. Meno male che ci sono loro, almeno per quanto riguarda questo tema. Cerca di rivedere la tua posizione a fianco di chi specula sulle migrazioni con l’ignobile ipocrisia di chi punta a destabilizzare paesi, a creare eserciti di lavoro di riserva sottopagati e sfruttati, a svuotare i paesi del Sud delle proprie migliori energie umane per lasciarli alla mercè dei predatori multinazionali, a distruggere identità culturali e sociali per farne merce avariata da assimilare ai “superiori valori” della civiltà occidentale!” – Continua in calce al link sopra segnalato

Evoluzione intellettiva – L’evoluzione mentale della nostra specie, come diceva lo stesso Ramana Maharshi, non ha mai fine. Attenzione si parla di “mente” non di “pura consapevolezza”. La mente individuale ed anche quella collettiva sono costantemente in un processo di conoscenza -in divenire-, quindi il percorso è illimitato e perfettibile, mentre la “pura consapevolezza” (il Sé) è al di là dello spazio tempo e non può essere misurata in alcun modo. In Cina viene definita Tao, in India la chiamano Atman, noi spiritualisti laici la conosciamo come Spirito… – Continua:  http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/matriarcato-patriarcato-e-psiche.html

Messico. No alle armi nucleari – Scrive Pressenza: “Il 16 gennaio, presso la sede delle Nazioni Unite, Miguel Ruiz-Cabañas, vice ministro per gli affari multilaterali e diritti umani, e il rappresentante permanente del Messico presso le Nazioni Unite,  Juan José Gómez Camacho, hanno presentato ufficialmente la ratifica del loro paese al Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari.”

Il sentiero della felicità – Scrive Maria Rosiaria Iuliucci: “Finalmente un film su Yogananda! Tutti conoscerete questo maestro meraviglioso… e il suo libro Autobiografia di uno Yogi… che è il racconto della vita straordinaria di Paramahansa Yogananda che ci guida in un viaggio indimenticabile all’interno del mondo dei santi e degli yogi, della scienza e dei miracoli, della morte e della resurrezione…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/17/il-sentiero-della-felicita-recensione/

Carcere autogestito – Scrive Paola Botta Beltramo a commento dell’articolo – http://www.terranuova.it/News/Ambiente/Un-carcere-auto-gestito-di-Paolo-d-Arpini -: L’antropologo-teosofo Bernardino del Boca disse che forse nelle nostre carceri si dovrebbero ricercare le cause più recondite della delinquenza ma ancora non si usano le ricerche più avanzate che consentirebbero di capire che a monte di alcuni atteggiamenti delinquenziali esistono dei traumi emotivi profondi. Il dr. R. G. Hamer dedica alcune pagine del suo libro “Testamento per una Nuova Medicina” sull’”insorgenza di crimini spontanei ovvero di reati”: “Nessuno conosceva la causa effettiva per il verificarsi di reati spontanei (al contrario di crimini da tempo premeditati, per esempio politici, economici o medici ecc.). le istituzioni non vogliono neppure conoscere le cause…”

Avanti con la Ferrovia dei Due Mari – Scrive Raimondo Chiricozzi: “La tratta ferroviaria della ferrovia dei DUE MARI, fa parte del corridoio trasversale che congiunge Spagna, Croazia, Albania e Grecia fino alla Turchia, il porto di Civitavecchia al porto di Ancona, Il Mar Tirreno al Mar Adriatico. Le importanti affermazioni di Francesco Di Majo, confermano la validità della richiesta della Ferrovia dei DUE MARI. Altresì fa ben sperare la riunione convocata dal Vice Ministro dei Trasporti on Riccardo Nencini per il 18 gennaio 2018 alla quale sono stati invitati i Sindaci firmatari della richiesta, i comitati e le associazioni….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/17/avanti-con-la-ferrovia-dei-due-mari-da-civitavecchia-ad-ancona/

Livorno. Fuori dal coro – Scrive Torepanu: “Storia, geografia e generi del canto sociale in Sardegna. Laboratorio per voci libere a cura di Salvatore Panu (fisarmonica e voce). Sabato 20 gennaio 2018, ore 17.00 – 22.30, Livorno, Villa del Presidente, via Marradi 116 – Info: torepanu@tiscali.it”

Findhorn. Permanenza giovanile gratuita nell’ecovillaggio – Scrive Nicoletta Benfatti: “Opportunità per giovani dai 18 ai 30 anni. Scambio giovanile Erasmus+ per 5 giovani italiani + 1 Youth leader dal 3 al 17 Marzo 2018 in Scozia, presso Findhorn Ecovillage. Progetto europeo finanziato da Erasmus+ in cui RIVE è organizzazione Partner. Domande da compilare entro e non oltre il 27 Gennaio 2018. La partecipazione è gratuita…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/ecovillaggio-di-findhorn-dal-3-al-17.html

Convenzione Auser CAAF CGIL – Scrive Antonio Marcucci: “ A partire dal 16 gennaio 2018, tutti gli iscritti Auser usufruiranno dei servizi erogati dal sistema fiscale CAAF CGIL con le stesse modalità in atto agli iscritti CGIL. Con preghiera di informare tutti gli iscritti dei circoli. Info: macerata.auser@marche.cgil.it”

Promesse elettorali – Scrive Tommaso Merlo: “Gli astensionisti che hanno perso fiducia nella democrazia sono difficilmente recuperabili, bisognerà sperare nei loro figli. Ma per coloro che hanno perso solo fiducia nella politica, nei partiti, si presenta una occasione storica il 4 marzo 2018. Per la prima volta dopo decenni si è aperta una reale finestra di cambiamento. Dopo decenni in cui nelle urne ci propinavano finte alternative o partiti pseudo innovatori ma senza nessuna possibilità di vincere, oggi il M5S…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/le-promesse-elettorali-di-renzaglio-e.html

Mio commentino: “Non ho molte speranze… ma l’ho pubblicato egualmente… come messaggio del “meno peggio”…”

Guerra nucleare: il giorno prima. Recensione – Questo libro di Manlio Dinucci ricostruisce la storia della corsa agli armamenti nucleari dal 1945 ad oggi, sullo sfondo dello scenario geopolitico mondiale, contribuendo a colmare il vuoto di informazione creato ad arte su questo tema di vitale importanza. Si è diffusa la sensazione che una guerra nucleare sia ormai inconcepibile e si è creata di conseguenza la pericolosa illusione che si possa convivere con la Bomba. Ossia con una potenza distruttiva che può cancellare la specie umana e quasi ogni altra forma di vita. Lo possiamo evitare, mobilitandoci per eliminare le armi nucleari dalla faccia della Terra. Finché siamo in tempo, il giorno prima… – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/guerra-nucleare-il-giorno-prima.html

Ciao, Paolo/Saul
…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le persone infelici sono pericolose semplicemente perché non si curano della possibile sopravvivenza del pianeta. Sono così infelici che nell’intimo pensano che sarebbe meglio se tutto finisse una volta per tutte. Solo le persone felici, che vivono in estasi, danzando, vorrebbero che questo pianeta sopravvivesse per sempre.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 18/1/2018 alle 7:8 | Versione per la stampa

17 gennaio 2018

Comparaggio farmaceutico, donazione di Costantino, Iraq: triste ricorrenza, torniamo sul discorso carcerario, buddismo e jainismo, supermercato Terra, Italia: all’armi all’armi, Sant’Antonio Abate a Chiesanuova di Treia…

Il Giornaletto di Saul del 17 gennaio 2018 – Comparaggio farmaceutico, donazione di Costantino, Iraq: triste ricorrenza, torniamo sul discorso carcerario, buddismo e jainismo, supermercato Terra, Italia: all’armi all’armi, Sant’Antonio Abate a Chiesanuova di Treia…

Care, cari, oggi, in linea di massima, un medico prescrive un farmaco perché glie lo ha suggerito l’INDUSTRIA. E se il medico è anche disonesto, la prescrizione avviene tramite pagamento (COMPARAGGIO!). Leggere il libro che ho più volte presentato: La Mala Ricetta, ed. Fratelli Frilli. La cosa più difficile da far capire alle persone che si rivolgono fiduciosamente al medico, è che il medico di base, assediato da pratiche burocratiche e da pazienti petulanti e impazienti, NON può avere conoscenza dei farmaci. In particolare, nel sistema attuale che prevede che buona parte dei prodotti innovativi venga prescritta direttamente dalle Regioni, i medici di base sono anche trascurati dagli Informatori Scientifici, i quali, pur perseguendo l’interesse aziendale, una rinfrescatina sulle conoscenze di base la davano. Ma di fronte alle petulanti richieste da parte di madri ansiose il medico di base NON può dire di… (Giorgio Vitali).. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/16/medici-al-soldo-dellindustria-farmaceutica-i-vaccini-e-la-mala-ricetta/

L’altra campana sul cambiamento climatico – Scrive Attività Solare: “The Day After Tomorrow lo potreste anche prendere come il titolo di un film di finzione, ma la situazione attuale è totalmente reale. Contrariamente alle informazioni rilasciate dalla World Meteorological Organization le ondate di freddo stanno diventando sempre più costanti nell’emisfero settentrionale…”

Donazione di Costantino. Falso storico duro a morire – Scrive Roberto Cozzolino: “La Donazione di Costantino (Constitutum Constantini) fu utilizzata dalla Chiesa per legalizzare presunti diritti su possedimenti territoriali e soltanto nel 1440 il Valla dimostrò che tale documento era un falso, anche se bisognerà aspettare il 1517 perché le sue conclusioni vengano pubblicate; ma solo da ambienti non cattolici, essendo state inserite dalla Chiesa – guarda caso – dal 1559 nell’indice dei libri proibiti. Un falso, dunque, oggi universalmente riconosciuto come tale, ma durato circa 500 anni. Quanto precede per dimostrare che un falso, se ben architettato e difeso ad oltranza da chi sa come manipolare la credulità popolare, può resistere a lungo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/dalla-donazione-di-costantino-all11.html

Commento di Fedor Dostoevskij: ”L’ateismo si limita a predicare il nulla; il Cattolicesimo predica un Cristo travisato, un Cristo calunniato e oltraggiato, un Cristo che è l’antitesi del Figlio di Dio. Il Cattolicesimo predica l’Anticristo, ve lo assicuro, ve lo giuro! Questa è la mia opinione personale e io so quanto ho sofferto nel rendermene conto! Il Cattolicesimo romano crede e proclama che, senza un potere temporale capace di abbracciare tutta la terra, la Chiesa non possa sussistere… No, il Cattolicesimo romano non è una religione…” – Continua in calce al link soprastante

Iraq. Triste ricorrenza – Scrive Marinella Correggia: “La guerra del Golfo o «Tempesta nel deserto» iniziata nella notte fra il 16 e il 17 gennaio 1991 contro l’Iraq fu un tragico spartiacque nella storia del Medioriente ma anche nella vita di chi si scopriva cittadina/o di un paese che andava a uccidere dal cielo un altro popolo, violando ogni norma etica. Maledetti governi, maledetti parlamenti! Sotto Montecitorio in segno di protesta avevamo passato giorni interi, e c’eravamo anche la notte fra il 16 e il 17 gennaio. Solo quando per radio arrivò la notizia che l’indicibile era cominciato capimmo che non c’era più nulla da sperare…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/16/17-gennaio-1991-non-fu-un-giorno-come-un-altro/

Musulmani. Integrazione “a modo loro” – Scrive Michele Rallo: “Di fronte a tutto ciò che sta avvenendo in Italia ed in Europa, relativamente allo “scontro di civiltà”, i governanti europei hanno continuato a far finta di niente, ed hanno intensificato gli sforzi per la “accoglienza”, per la “integrazione”, per la “solidarietà”, fingendo di non sapere che una parte dei nuovi arrivati svolge la funzione di avanguardia di un esercito invasore che si appresta ad aggredire l’Europa. Né si tratta di normali truppe combattenti, ma piuttosto di una “quinta colonna” che ha il compito di sobillare i tanti, i troppi musulmani residenti nella UE (già prima delle nuove ondate erano ben 26 milioni!) e di convincerli a prendere le armi contro i residenti “infedeli”..”

Torniamo sul discorso carcerario – Proposta di carcere auto-gestito. Il sottoscritto firmatario, in considerazione delle condizioni pessime in cui versano i detenuti e del costo altissimo sostenuto dalla comunità nel mantenimento degli attuali Istituti carcerari, invita gli Organi dello Stato, le Camere e le Commissioni Parlamentari preposte a intraprendere un esperimento di riorganizzazione carceraria che sia realmente educativo e induttivo al pieno reinserimento sociale dei sottoposti al carcere. A tal fine il sottoscritto propone un modello di carcere basato sulla auto-conduzione da parte dei detenuti, affiancati da volontari laici non stipendiati e con gli stessi poteri dei carcerati e conviventi stabilmente negli Istituti rieducativi stessi…” – Continua: http://www.terranuova.it/News/Ambiente/Un-carcere-auto-gestito-di-Paolo-d-Arpini

Commento di Franca Oberti: “Da anni penso anch’io che il carcere non aiuti né a recuperare né a educare. Il modello proposto nell’articolo è edificante. Purtroppo dubito che si trovino sufficienti volontari laici non stipendiati…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Buddismo e Jainismo a confronto – Attorno al 500 a.C. in India si affermarono  due filosofie propagate dai rispettivi fondatori: il Buddismo, pensato dal Gautama Buddha ed il Giainismo propagato da Mahavira. I due fondatori, se così possiamo chiamarli, furono coevi, e molti dei loro dettami  e conclusioni filosofiche hanno una matrice comune. Basti pensare all’idea da entrambi condivisa che “l’esistenza è dolore”, per cui lo scopo della pratica spirituale è essenzialmente quello di sfuggire all’illusione di Maya, attraverso una stretta pratica acetica o attraverso l’autoconsapevolezza…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/01/buddismo-e-jainismo-confronto.html

Bonus. Panem et circenses? Scrive Riccardo Petrella: “I “bonus” sono elemosine elettorali, non il riconoscimento dei diritti. Sono stati introdotti bonus per i giovani, per l’ingaggio di lavoro (anche a tempo determinato), per i bebè, per le mamme, per i ricercatori, per il gas e l’energia elettrica, l’acqua, per i mobili e gli elettrodomestici, per la cultura (frequentazione dei musei, dei teatri…), per i docenti, gli 80 euro alla Renzi… Più le società sono ingiuste e ineguali, più i loro gruppi dominanti tendono a far ricorso alle tariffe sociali, ai bonus. I bonus sociali sono degli strumenti tipici delle oligarchie compassionevoli che praticano l’assistenza sociale verso i disagiati, da loro stesse creati. Un “bonus acqua” agli impoveriti non significa realizzare il diritto all’acqua….”

Supermercato Terra – Scrive Alessandro D’Arpini: “Sarà possibile che l’uomo carnivoro sia malato a causa del consumo costante di cibo in putrefazione e per questo manifesti sempre più assenza di compassione? Ecco, per questo debbo sforzarmi di essere libero dal condizionamento culturale. Vivo in mezzo a persone che hanno perso una caratteristica importante della salute: il senso di compassione.” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/supermercato-terra-i-semi-ci-sono-stati.html

Trodica di Morrovalle. Lavoro – Scrive Monica Martarelli: “Trasmettiamo l’invito per l’iniziativa organizzata dall’Associazione Cittadini in Cammino che si terrà il 18 gennaio, ore 21,15, all’Hotel San Crispino di Trodica di Morrovalle su: IL LAVORO, come è CAMBIATO e come CAMBIERA’ – Info: m.martarelli@gmail.com”

Italia. All’armi, all’armi… – Scrive Manlio Dinucci: “Che cosa avverrebbe se caccia russi Sukhoi Su 35, schierati nell’aeroporto di Zurigo a una decina di minuti di volo da Milano, pattugliassero il confine con l’Italia con la motivazione di proteggere la Svizzera dall’aggressione italiana? A Roma l’intero parlamento insorgerebbe, chiedendo immediate contromisure diplomatiche e militari. Lo stesso parlamento, invece, accetta e passa sotto silenzio la decisione Nato di schierare 8 caccia italiani Eurofighter nella base di Amari in Estonia, a una decina di minuti di volo da San Pietroburgo, per pattugliare il confine con la Russia con la motivazione di proteggere i paesi baltici dalla «aggressione russa». La fake news con la quale la Nato sotto comando Usa giustifica la sempre più pericolosa escalation militare contro la Russia” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/italia-2018-allarmi-allarmi.html

Camminare. Libraria – Italia Coast to Coast di Simone Frignani. Parte dalle Marche questo tour speciale di Simone Frignani, indiscusso ed instancabile scrittore e camminatore, autore di numerosi libri. Il libro di cui vogliamo parlarvi oggi è Italia Coast to Coast (pubblicato per Terra di Mezzo Editore) un viaggio che è stato ideato interamente dall’autore…”

Treia. Si festeggia Sant’Antonio Abate – Con la ricorrenza di Sant’Antonio, lu nemico de lu demonio nonché protettore degli animali, inizia ufficialmente anche il carnevale. Sul calendario la data indicata è il 17 gennaio e da questo giorno fino alla domenica successiva in molti paesi e città i nostri amici animali vengono accolti sul sagrato delle chiese e lì benedetti. Questa tradizione è portata avanti anche a Chiesanuova di Treia, dove il nostro attivissimo Don Peter Paul ha organizzato per il 20 gennaio 2018 una manifestazione speciale. “Tutti gli animali e i loro “compagni umani” sono invitati alla benedizione di S. Antonio presso la chiesa di Chiesanuova di Treia…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/01/chiesanuova-di-treia-20-gennaio-2018-si.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La verità è un’illusione senza la quale una certa specie non potrebbe sopravvivere.” (F.Nietzsche)




permalink | inviato da retebioregionale il 17/1/2018 alle 7:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 gennaio 2018

Curcuma: toccasana naturale, atlante d’acqua, l’inverno nucleare, la Dea Madre, Monsanto scie chimiche e governo USA, Firenze: incontri tra Oriente ed Occidente…

Il Giornaletto di Saul del 16 gennaio 2018 – Curcuma: toccasana naturale, atlante d’acqua, l’inverno nucleare, la Dea Madre, Monsanto scie chimiche e governo USA, Firenze: incontri tra Oriente ed Occidente,

Care, cari, una tradizionale spezia da cucina che è stata usata abbondantemente in tutta l’India e Sud-Est asiatico per molti millenni, la radice della curcuma, è stata oggetto di innumerevoli studi scientifici negli ultimi anni. Si è scoperto che i sistemi circolatorio, digestivo e neurologico del corpo, sono tutti positivamente influenzati dalla curcuma, e la lista di malattie per le quali la spezia è nota per fornire la guarigione è in continua espansione. Questo è sicuramente il caso per quanto riguarda l’impatto della curcuma sulla salute cognitiva, come evidenziato da una ricerca… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/15/curcuma-toccasana-naturale-cura-anche-la-demenza-senile/

Mio commentino: “Io, oltre che in cucina come spezia, la uso anche come cicatrizzante su piccole ferite. Talvolta sciolgo un cucchiaino della polvere di radice in acqua da bere come disinfettante intestinale. Insomma un vero e proprio remedio todos malos”

Atlante d’acqua. Recensione – Scrive Ferdinando Renzetti: “Racconto recensione di un libro e del lavoro di Pietro Laureano uno dei maggiori scienziati italiani contemporanei. Atlante d’acqua. Ciò che ora rimane, paragonato a cosa esisteva, è come lo scheletro di un uomo morto di stenti. Tutta la terra grassa e morbida è stata spazzata via, lasciando lo scheletro nudo di un paesaggio desolato. Ma a quell’epoca il paese era intatto e tra le sue montagne aveva alte colline coltivabili… e molte foreste i cui residui sono visibili anche ai nostri giorni…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/atlante-dacqua-di-pietro-laureano.html

Politica nostrana. In attesa dell’uomo del destino – Scrive Adriano Colafrancesco: “Per chi avesse ancora dubbi sul fatto che viviamo in un paese in cui la politica è semplicemente una tragicomica sceneggiata, con le sedicenti “destra” e “sinistra” spacciate per alternative, quando sono, in realtà, un unico spolverino double face, buono per tutte le stagioni, l’adulazione servile dei mezzi di informazione per la figura, tanto opaca quanto arrogante, dell’ultimo presidente francese, creato nei laboratori del governo occulto del mondo, dovrebbe essere più che sufficiente…”

L’inverno nucleare che verrà… – Scrive Alfonso Navarra: “Gli ordigni nucleari, se la teoria dell’inverno nucleare fosse vera, potrebbero secondo ogni logica essere inseriti a pieno titolo nella categoria delle armi di distruzione climatica: le catastrofi climatiche che possono provocare sono un effetto essenziale del loro impiego. Arma direttamente climatica non è quindi solo la tecnologia elettromagnetica usata militarmente per sconvolgere l’ambiente: è proprio l’arma nucleare, che produce onde d’urto, tempeste di fuoco, inquinamento radioattivo ed impatto elettromagnetico; ma, con un impiego relativamente allargato, anche il cosiddetto “inverno nucleare”…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/linverno-nucleare-che-verra-gli-ordigni.html

Il bue che dice cornuto all’asino – Scrive M.D.A.: “Certo che a sentire Renzi definire incompetenti i politici del M5S, si capisce che il PD non ha argomenti validi da proporre e che tenta solo di scaricare sugli altri le proprie incapacità. Sembra che abbia una precisa convinzione: se racconta balle di dimensioni stellari è facile che qualcuno lo creda nonostante il totale fallimento del suo governo, regolarmente e pienamente confermato dai fatti. Il suo imitare i dirigenti ecclesiastici non è limitato all’accoglienza, ma anche nel voler colpire la gente con verità eccezionali, di gran clamore, ma senza alcuna consistenza: solo fumo per nascondere la realtà…”

La Dea Madre e la danza della natura – Scrive Subramanyam: “I popoli arcaici, che si ispiravano al Mito dell’Origine eternamente attuale, interpretavano la vita e la morte quali aspetti inseparabili di un movimento che si ripete ininterrotto, pur senza mai ritornare all’identico. Tale concezione ciclica dell’esistenza si inabissò con l’emergere di una visione lineare della vita. Tuttavia essa non è del tutto sparita, giacché continua a vivere nella coscienza degli uomini che, non lasciandosi ingannare dai miraggi di una sedicente civiltà in preda all’illusione di un progresso od evoluzione illimitati, non si allontanano dai valori immutabili della Terra e del Cielo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/01/la-dea-madre-e-la-danza-della-natura.html

Salvare la Terra, gli animali e gli umani…? – Scrive M.B. a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/13/non-mangiare-la-carne-conviene/ -: “ Ahhh, poveretti! Alla fine sono sempre i più deboli e mansueti che ne fanno le spese. Poiché qualcuno ha detto “Quel che farete al più piccolo dei Miei l’avrete fatto a Me”, perché non abbattiamo un qualche miliardetto di umani? Tanto, ammazzare un animale o un essere umano è la stessa cosa, dal punto di vista del karma. Con la differenza che, ammazzando gli umani, si risolverebbero davvero i problemi della Terra…”

Monsanto e governo Usa dietro le “Scie Chimiche” – Scrive Salto Quantico: “Conosciamo già Snowden per aver svelato segreti compromettenti del governo USA, il suo risalto mediatico è avvenuto quando ha rivelato a tutto il mondo come CIA e NSA sorvegliavano letteralmente tutta la popolazione americana e governi di altre nazioni. Sembrerebbe che il giovane informatore abbia altre “bombe” mediatiche, stavolta le sue informazioni riguardano uno dei temi più caldi del web: LE SCIE CHIMICHE…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/il-gatto-e-la-volpe-scie-chimiche-ed.html

“I Demoni del Bene”. Intervista con Alain de Benoist – La prima parte de “I demoni del bene” consiste in una critica radicale della tirannia dei buoni sentimenti. A cosa attribuisce l’emergere di questo neo-clericalismo? – “Allo spirito del tempo. Ma è sempre il risultato di una tendenza di fondo. A partire dal Diciottesimo secolo, l’ascesa sociale della classe borghese ha simultaneamente marginalizzato i valori aristocratici e i valori popolari, rimpiazzandoli con ciò che Tocqueville chiamava le passioni ‘debilitanti’: utilitarismo, narcisismo e trionfo dello spirito calcolatore. Il successo dell’ideologia dei diritti dell’uomo ha, da parte sua, permesso all’egoismo di avvolgersi in un discorso ‘umanitario’ la cui idiozia è il tratto dominante. L’accelerazione sociale e la crescita di ciò che è insignificante hanno fatto il resto…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/15/%E2%80%9Cles-demons-du-bien%E2%80%9D-di-alain-de-benoist-intervista-di-nicolas-gauthier/

Piumazzo. Libraria e dialogo con l’autrice – Scrive Almo: “Venerdì 19 gennaio ore 21:00, presentazione del libro “Le voci del tempo” di Francesca Nanetti,  allo Spazioalmo Via dei Mille, 167, Piumazzo, Mo. Info: info@spazioalmo.it”

Treia. Per il ritorno degli asini – …mai ho demorso dal tentativo di portare avanti un esempio di vita ecologista e questo ora avviene a Treia ove spesso organizziamo eventi modesti ma significativi in collaborazione con il Circolo Auser Treia e con il comitato Treia Comunità ideale ed altre associazioni. Il prossimo appuntamento importante sarà quello della Festa dei Precursori che si svolgerà dal 27 al 29 aprile 2018. In quella occasione tornerò, durante uno degli incontri previsti, sulla proposta di rendere il centro storico di Treia un’isola somarabile, ovvero una città ecologica, con le vie trasformate in giardini percorribili da pedoni, asini e cavalli. Questa è una proposta bioregionale che mi sta molto a cuore e ritengo che se adeguatamente protetti, curati e foraggiati, i cavalli e gli asini a Treia ci potrebbero anche stare… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/01/festa-dei-precursori-2018-per-il.html

Internet interrotto – Dal pomeriggio del 15 gennaio 2018 il collegamento internet qui a Spilamberto, è stato interrotto per un guasto alla linea. Pertanto ho potuto redigere e spedire il Giornaletto in ritardo …”

Firenze. Incontri tra Oriente ed Occidente – Scrive Gloria Germani: “Dal 23 Gennaio, sino al 6 giugno 2018, una nuova importante iniziativa del Cinema Odeon: Incontri tra Oriente ed Occidente, un ciclo di sette conferenze e altrettanti film a cura di Gloria Germani, in collaborazione con One World University – Kerala, India. Oggi assistiamo al dominio globale della modernità occidentale sorta verso la fine del Settecento. Sette incontri, seguiti da altrettanti film, ognuno dedicato a un tema specifico, come libertà, corpo-mente, filosofia, Io, maschile-femminile, il tempo…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/firenze-dal-23-gennaio-al-6-giugno-2018.html

Ciao, Paolo/Saul
…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non c’è praticamente nessuno, nel mondo civilizzato, che non conosca la forma ed i lineamenti del grande leone dalla testa di uomo che sta a guardia dell’accesso orientale alle piramidi di Giza (Ahmed Fak Hry)

…………..

“L’infanzia, quando sia normale e sana, è caratterizzata da due qualità che portano alla gioia: libertà e innocenza.” (Alexander Lowen)




permalink | inviato da retebioregionale il 16/1/2018 alle 16:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

15 gennaio 2018

Verso One Billion Rising, inquinamento acustico e musicale, medito lavoro incontro suono, il pedone deve morire, distruzione degli ecosistemi, to believe is an hindrance, gita a Montalbano

Il Giornaletto di Saul del 15 gennaio 2018 – Verso One Billion Rising, inquinamento acustico e musicale, medito lavoro incontro suono, il pedone deve morire, distruzione degli ecosistemi, to believe is an hindrance, gita a Montalbano

Care, cari, in attesa dell’evento del 14 febbraio in cui tutti insieme nel mondo diremo il nostro no alla violenza, si mette in moto l’organizzazione vera e propria degli eventi che porteranno alla chiamata globale del 14 febbraio 2018. Per questo chiediamo alle associazioni e a tutti coloro che vogliono organizzare un evento di seguire alcune semplici indicazioni, per uniformarci tutti e far sì che l’iniziativa One Billion Rising del 14 febbraio sia veramente un “evento comune”… (Nicoletta)… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/11/treia-14-febbraio-2018-deambulazione-in-piazza-in-supporto-di-one-billion-rising-e-contro-la-violenza-di-genere/comment-page-1/#comment-376

Hawaii. Attacco nucleare “per errore” – Scrive Jure: “Strategia della tensione: ho trovato questo: Hawaii, messaggio scatena allarme missile dalla Corea. Le autorità: “Inviato per errore”: Inviato sui telefonini della popolazione. La polizia di Honululu rettifica dopo 38 minuti di panico http://www.repubblica.it/esteri/2018/01/13/news/hawaii_messaggio_scatena_allarme_missile_dalla_corea_le_autorita_inviato_per_errore_-186446025/– Già, ‘la polizia di Honolulu’ rettifica, scrive Repubblica. Come se fosse credibile che un allarme di attacco nucleare su uno Stato degli USA possa essere gestito dalla … polizia locale. Meno male che scrivono (riportano) che non è un fake autoprodotto, ma un ‘banale errore’. Immagina soltanto di pensare di essere sotto attacco nucleare per 38 eterni enormi minuti, quel che ti può passare per la testa avendo certezza che sia giunta la fine del mondo. Vorrei conoscere, vedere cosa sia successo per le strade delle isole in quei 38 minuti di limbo e attesa della fine. Materiale per una ricerca sociologica e psichiatrica. Magari il vero scopo del falso allarme, un test immaginato al Pentagono o a Langley…”

L’inquinamento acustico e musicale abbassa l’intelligenza e la libido – Quali sono le conseguenze sulla mente e sul corpo umano delle cadenze sonore emesse senza sosta in questa nostra “civiltà” del rumore? L’elettroencefalogramma evidenzia rallentamento dei ritmi, alterazioni dell’attività elettrica delle cellule nervose, riduzione dei riflessi e della memoria, eccitabilità e mancanza di risposte adeguate alle situazioni contingenti, anche alcune forme di cefalea possono essere collegate a traumi acustici… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/10/ecologia-del-suono-linquinamento.html

Svezia che cambia – Scrive Pilar Castel: “Cambiate le regole della Sauna, non più promiscua ma sessi separati dovuto a molestie subite dalle donne e denunce; ora è impensabile che siano gli svedesi, come diceva la radio rai facendo delle battute, ma è ovvio che è dovuto agli immigrati che non hanno avuto un percorso di rispetto della donna e disinvoltura verso corpi nudi. Ma in una sauna si tratta appunto di corpi nudi dove i testosteronici musulmani fanno fatica a controllarsi…”

Mio commentino: “Niente paura, nulla è perduto, se le donne non sono più accessibili i “testosteronici” daranno fastidio ai biondi maschietti…”

Medito lavoro incontro suono – Scrive Ferdinando Renzetti: “…la sera rovescio tutto quel che raccolgo durante il giorno nel mio cesto, lettere parole frasi dialoghi paradossi e metafore in un groviglio chiassoso e ridente poi rileggo tutto prima di addormentarmi la pura essenza della forma senza sfumature solo infinito subconscio ho avuto un’idea ad occhi aperti i pensieri volano liberi si respira bellezza!..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/medito-lavoro-incontro-suono.html

Salvare la Terra e gli umani – Scrive Giuseppe Altieri a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/13/non-mangiare-la-carne-conviene/ -: “non basta non mangiare animali, come conseguenza bisogna chiudere tutti gli allevamenti industriali e lasciare al pascolo solo gli animali selvatici gli altri, purtroppo, vanno abbattuti… o gli esseri umani… o le vacche e i maiali, quelli attualmente viventi nelle fabbriche di animali coperte o a cielo aperto… solo una volta eliminati tutti questi animali eccedenti, che oggi mangiano come almeno 20 miliardi di persone… la madre terra tornerà a respirare e noi con lei altrimenti è già la fine cerchiamo di salvar più esseri umani possibile…”

Mia rispostina: “Forse non serve abbatterli, sarà sufficiente non farli più riprodurre… Anche perché lo smaltimento di milioni di cadaveri comporterebbe ulteriore inquinamento! Nel frattempo occorre pian piano diminuire i consumi di prodotti di origine animale, d’altronde il consumo di carne in Italia è negli ultimi anni già diminuito, mentre nei paesi emergenti continua ad aumentare… Buona parte delle carni di animali allevati in Italia viene esportata in paesi come Cina, Giappone, Turchia, etc. e chi potrà convincerli a smetter di mangiar carne?”

Il parere di renzie: “Il segretario PD, matteo renzie, ha pubblicamente dichiarato: “A Pasqua mangerò l’agnello, è una tradizione familiare. Se uno è vegetariano o vegano merita rispetto ma non bisognerebbe strumentalizzare una scelta personale. Io non farò mai una campagna su questo. In politica ci sono già tanti animali, non mettiamoci anche quelli veri. Comunque sono di Firenze e se mi toccano la ‘fiorentina’ mi arrabbio….”

L’allevamento industriale conduce alla morte del pianeta – Scrive F.L.M.: “Ogni anno gli animali consumano 5.000 tonnellate di soli antibiotici che finiscono nelle falde acquifere. L’aria, la terra, i fiumi ed i mari sono contaminati dalle deiezioni degli animali che producono escrementi 130 volte l’intero genere umano. Le coltivazioni a foraggio, per gli animali dall’allevamento, sono trattate con pesticidi, diserbanti, fungicidi, insetticidi, erbicidi, fitofarmaci, che dall’animale passano nel metabolismo di chi consuma prodotti animali e derivati. Secondo le proiezioni pubblicate dalla Fao, lo stile di vita occidentale porterà la produzione di carne a più che raddoppiare entro il 2050, arrivando dagli attuali 230 milioni di tonnellate a 470 milioni…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/allevamenti-industriali-e-impatto.html

Allevamento di animali da pelliccia – Scrive Walter Caporale: “Ad oggi, in Europa, diversi Paesi stanno vietando l’allevamento di animali per la produzione di pelliccia o, comunque, spingono per forti restrizioni che, a lungo andare, portano alla cessazione di questa attività. L’Olanda, ad esempio, che è la terza nazione al mondo per produzione di pellicce di visone, nonostante gli interessi economici, ha deciso di fermare la produzione, facendo da apripista a Austria, Danimarca (che però ha detto basta solo per le volpi), Inghilterra, Irlanda del Nord, Scozia, Slovenia, Croazia e Bosnia. In Italia gli allevamenti da pelliccia sono ormai solo una ventina (erano 80 negli anni ‘90), distribuiti tra Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Abruzzo…”

Roma. Il pedone deve morire… – Scrive Vito De Russis: “La persona dignitosa romana RIFIUTA anche la “marciabici” e la “marciaciclopedonale” (ovvero le nuove piste ciclabili Mod. Roma, quelle ricavate sui marciapiedi sottratti alla “mobilità pedonale”; già realizzata al Tunnel Santa Bibiana; prossima è quella sulla Nomentana) perché incrementa le disuguaglianze (che- come è arcinoto – generano violenza) e le paure nonché  la perdita dei diritti e della dignità dei pedoni…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/roma-il-pedone-deve-morire-iacona-e-le.html

Dentro la Comunicazione Globale – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Glauco Benigni, presidente di Web Activists Community ed esperto di comunicazione, ha concesso un’intervista ad un altro amico, Claudio Messora, uno dei maggiori blogger italiani d’informazione e demistificazione – https://www.youtube.com/watch?v=xmzLJOJEzXo – durante la quale svela la trappola in cui la diffusione capillare della tecnologia a livello sociale ci ha fatto cadere rendendoci schiavi, che lavorano gratis e danno il loro assenso per divenire schiavi. Il video è imperdibile…”

Distruzione degli ecosistemi – Scrive WWF: “La distruzione degli ecosistemi rappresenta una rischio non solo per le piante e la fauna selvatica ma anche per gli esseri umani dal momento che gli ecosistemi ci forniscono acqua (e se è inquinata ci ammaliamo), aria pulita, cibo, energia, rimedi naturali. Questo patrimonio si sta riducendo ad un ritmo più veloce di quello necessario al reintegro a causa della pressione umana. Nel giro di pochi decenni sono stati distrutti 2 miliardi di ettari di foresta. Dal 1970 al 2012 le popolazioni di elefanti si è ridotta del 38%. Senza specie animali, gli ecosistemi crolleranno e con loro i servizi che la natura ci fornisce…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/14/pianeta-terra-morte-certificata-lestinzione-degli-animali-e-la-distruzione-degli-ecosistemi-poco-importa-al-sistema/

La fine di un ciclo – Scrive Vincenzo Zamboni: “L’Eurasia avanza rispetto al lento declino euramericano, nel vecchio continente alla continua esplosione dei conflitti di interesse generati dalla follìa di una unione monetaria tra economie diverse (ne sono fallite quattro nel XX secolo, progressivamente si disgrega anche questa, per i guati prociclici prodotti) si aggiunge la inevitabile fuga della Gran Bretagna dall’unione politica, mentre il nuovo corso statunitense è inevitabilmente protezionista e non più filogermanico (era inevitabile che accadesse). Dunque la grande fase propulsiva neocapoitalista lanciata con la fine della guerra fredda sta esaurendo le realizzazioni delle sue potenzialità, e le contraddizioni secondarie tra fazioni si sommano a quella principale di classe. Ogni ciclo è destinato a finire, incluso questo…”

Believing is an hindrance… – The only incontrovertible truth is the one corroborated by one’s own personal experience but unless one has a direct inner revelation we may say that believing in a religion is a mental exercise and is devoid of any substantiality. Things are different in the case of direct experience or “realization”. But since “realization” is of the Self, we can safely say that “intrinsic truth” is the only real truth all the rest being simple mental projection… – Continue (con testo italiano):https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/believing-is-static-experimenting-is.html

Integrazione di Ramana Maharshi: “Non permettere alla tua mente di essere distratta dalle cose oggettive e dai pensieri. Ad eccezione del badare al tuo dovere quotidiano nella vita, il resto del tempo dovrebbe essere dedicato nell’Atma-nishta (dimora nel Sé); non sprecare nemmeno un secondo nella disattenzione, nel torpore.”

Gita a Montalbano, il borghetto dei presepi – Scrive Caterina Regazzi: “Domenica, 14 gennaio 2018, ci siamo trovati alle 10 da noi e siam partiti alla volta di Montalbano, passando da Ponte Samone e Missano, fermandoci a dissetarci ad una fonte di acqua fresca e, almeno apparentemente, pura. Poi, arrivati a Montalbano, l’abbiamo girato in lungo e in largo per ammirare i numerosissimi presepi dalle fattezze e sistemazioni le più fantasiose e strampalate, davvero simpatici e originali! Non finivo più di scattare foto. La giornata era soleggiata e perfetta per la nostra gita…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/14/14-gennaio-2018-gita-a-montalbano-il-borghetto-dei-presepi/

Ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non sono italiano
non sono omosessuale
non sono fiorenzuolano
non sono laureato
non sono eterosessuale
non sono trans
non sono vegano
non sono carnivoro
sono un raggio d’infinito
che attraversa il tuo sguardo”
(Paolo Mario Buttiglieri)




permalink | inviato da retebioregionale il 15/1/2018 alle 7:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 gennaio 2018

Vegetariani conviene, complementarietà universale, il vero complottista è Donald Trump, acqua: la cercano su Marte la cercano su venere…, karma and life in the world…

Il Giornaletto di Saul del 14 gennaio 2018 – Vegetariani conviene, complementarietà universale, il vero complottista è Donald Trump, acqua: la cercano su Marte la cercano su venere…, karma and life in the world…

Care, cari, essere vegan/vegetariani è un imperativo morale e civile, dal momento che al consumo di alimenti animali sono correlati i problemi più gravi del pianeta. Difendere la scelta onnivora significa giustificare la legge della supremazia del forte sul debole e questo genera una cultura di indifferenza verso la vita e il dolore. Non è una scelta come un’altra dal momento che per produrre un solo kg di carne di manzo sono necessari: 100.000 litri di acqua, 7 litri di petrolio, 15 kg di cereali,12 mq di foresta, oltre a contribuire a generare fame e malattie nei paesi più poveri… (AVA).. – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/13/non-mangiare-la-carne-conviene/

Roma. Diventa vegano con l’ipnosi – Scrive AVA: “Conferenza in Piazza Asti 5/a, a Roma, 18 gennaio 2018 ore 18, del Dr. Evaldo Cavallaro, esperto in Ipnosi, sul tema: “OBIETTIVO VEGAN: L’Ipno-eubiotica per decondizionarsi da cattive abitudine alimentari (e non solo). Ingresso Libero. Info: 333 9633050”

Complementarietà universale – Scrive Franco Libero Manco: “…se la specie umana si estinguesse non si distruggerebbe l’ordine naturale dei sistemi; allo stesso modo se il pianeta terra si dissolvesse nel nulla questo non causerebbe una crepa nell’infinito cosmico. Eppure in natura non c’è nulla di superfluo, di meno importante ai fini della manifestazione della Vita. Il Tutto funziona in virtù della differenza formale e funzionale delle diverse realtà che lo compongono…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/universalismo-e-bioregionalismo.html

Effetto serra e inquinamento planetario – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/12/riscaldamento-globale-e-inquinamento-planetario-son-due-cose-diverse-secondo-antonio-zichichi/ -: “…(…)… Poiché la Terra è il regno degli uomini, essendovi stati relegati dopo la “caduta”, per un processo analogo a quello divino (in quanto interiormente siamo esseri spirituali divini anche noi) essa è stata formata dal pensiero umano e infatti se ne vedono le condizioni disastrose. Pertanto, il cambiamento climatico, che porterà a una totale distruzione, esiste grazie al comportamento, anzi, al pensiero seguito dal comportamento, degli uomini. Se Bush padre disse: “Nulla in politica avviene per caso”, figuriamoci nell’Universo…” – Continua in calce al link segnalato

Il vero complottista: Donald Trump – Scrive Manlio Dinucci: “Quasi nessuno parla di un libro dal contenuto veramente esplosivo, uscito a firma del presidente Donald Trump: «Strategia della sicurezza nazionale degli Stati uniti». È un documento periodico redatto dai poteri forti delle diverse amministrazioni, anzitutto da quelli militari…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/il-vero-complottista-donald-trump.html

P.S.: “L’Europa (Italia compresa) va in guerra, ma non se ne parla nei dibattiti televisivi: questo non è un tema elettorale…”

I Ching. E’ tempo di cambiamento – All’I Ching sono riconducibili gli archetipi psichici basilari dello zodiaco cinese e i due aspetti dello Yin e dello Yang, il Femminile ed il Maschile, la Tenebra e la Luce, la Terra ed il Cielo. La spontanea e naturale interazione degli opposti, in continuo movimento, descritta nell’I Ching è lo stesso del “Panta rei os potamòs (tradotto come Tutto scorre come un fiume), il celebre aforisma attribuito ad Eraclito, vissuto contemporaneamente al saggio Lao Tzi… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/13/i-ching-e-tempo-di-crescita-spirituale-e-tempo-di-cambiamento/

Elezioni. Avanti con i sondaggi – Scrive B.B.: “Matteo Salvini a un soffio da Luigi Di Maio nel sondaggio sull’indice di gradimento dei leader politici, effettuato dall’Istituto Piepoli pubblicato venerdì dalla Stampa. I due risultano sostanzialmente appaiati: Salvini gode della fiducia del 31% degli italiani, mentre il candidato grillino si attesta poco sopra, al 33%. Il dato colpisce anche perché quest’ultimo può contare su un partito, il M5S, con un peso elettorale diverso rispetto alla Lega..”

Acqua. La cercano su Marte, la cercano su Venere… – L’acqua copre i due terzi del pianeta Terra, è pioggia, ruscelli, laghi, depositi sotterranei.. si trova persino sotto i deserti. Il liquido blu ha provveduto alla creazione e conservazione dell’atmosfera sul pianeta, alla miracolosa bellezza che fa apparire azzurro il nostro pianeta, se osservato dallo spazio. L’acqua è sempre la stessa, viene in continuazione riciclata e spostata, trasformata in ghiaccio o vapore, ma esiste nella stessa sua incredibile quantità e qualità da milioni di anni, è il risultato di un “gioco” forse irripetibile fra calore e raffreddamento… Ma oggi sentiamo dire che sulla Terra “manca l’acqua”, come mai? In realtà l’acqua non manca, la sua percentuale non aumenta né decresce è sempre stabile, grazie a Dio! Allora cos’è che manca?… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/bioregionalismo-elementale-e-stupidita.html

Avanti con la distruzione del Pianeta – Scrive Emanuela Fiorenzi: “Accade nell’Amazzonia ecuadoriana. La seconda fase del progetto Ishpingo-Tambococha-Tiputini prevede l’estrazione di petrolio da 97 pozzi nel cuore del parco nazionale Yasuní, tra gli hotspot di biodiversità più ricchi del mondo..”

Karma and life in the world – …the concept of “destiny” and of action makes sense only in the mind of the observer still identified with the outside, that is, of an ego that identifies itself with the agent and with his actions. But the moment that such identification is destroyed every other connected concept disappears. Wisdom consists in remaining immune from illusion after understanding the truth. The fear of action and its consequences (karma) remains only in those who see the slightest difference between themselves and others… – Continue (con testo italiano):  https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/karma-and-life-in-world-karma-e-vita.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“È vero che quando una persona muore il suo essere diventa parte del Tutto. Non ha importanza se è stato un peccatore oppure un santo, in ogni caso egli si porta dietro ancora qualcosa chiamata ‘mente’, ‘memoria’. In passato non esistevano conoscenze sufficienti a spiegare che la memoria non è altro che un groviglio di pensieri e onde di pensieri, ma ora è risaputo…” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 14/1/2018 alle 6:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 gennaio 2018

Cos’è l’Italia?, politica bioregionale, in memoria di Lucilla Pavoni, disoccupazione, memoria elementale, il riscaldamento globale è reale?, mantenimento della vita sul Pianeta, good common sense…

Il Giornaletto di Saul del 13 gennaio 2018 – Cos’è l’Italia?, politica bioregionale, in memoria di Lucilla Pavoni, disoccupazione, memoria elementale, il riscaldamento globale è reale?, mantenimento della vita sul Pianeta, good common sense…

Care, cari, “L’Italia è un’espressione geografica”…non sono parole sprezzanti quelle del Metternich, ma una semplice constatazione di fatto, giacché il bel paese non è mai stato unito (né tanto meno un solo popolo o addirittura una “nazione”) sin dalla caduta dell’impero romano. E chi dice che non si starebbe meglio al nord con gli austriaci e al sud coi Borboni? Di sicuro c’è solo che la tanto decantata unità d’Italia è servita a una dinastia, quella rappresentata degnamente dall’ultimo Vittorio Emanuele, per depredare il sud e fare affluire al nord tutte le ricchezze. E lo dice un nordista emiliano. L’unica cosa degna del risorgimento è stata la liberazione dei territori pontifici, che ancora vivevano nel medioevo culturale e spirituale… (Simon Smeraldo)

Politica bioregionale – Il Bioregionalismo ha due obiettivi: recuperare e tutelare al massimo l’ambiente naturale; ridisegnare nuovi confini delle regioni, tenendo finalmente conto delle loro caratteristiche etniche, ambientali, linguistiche, sociali e produttive. Il tutto in una visione della Stato che ”invece di amministrare se stesso, attraverso la sola tutela della burocrazia, (tra le più arretrate del mondo), si occupi finalmente e seriamente dei grandi problemi nazionali e della tutela dei cittadini… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/alcune-considerazioni-sullattuazione.html

Dichiarazione di voto di Franca Oberti: “Voterò per quel partito che potrà garantire il ripopolamento della montagna, con la depenalizzazione di tutte quelle situazioni che in questi ultimi decenni l’hanno paragonata alla città. Darò la mia fiducia a chi dimostrerà di conoscere il sacrificio dei contadini di montagna. Darò la mia fiducia a chi promuoverà l’autoproduzione senza tasse…”

In memoria di Lucilla Pavoni, nell’anniversario della sua dipartita – Scrive Caterina Regazzi: “Lucilla Pavoni l’avevo conosciuta diversi anni fa, tramite un’amica comune che ci aveva detto, a me e a Paolo, che ci portava a conoscere una persona “speciale”. Infatti, dopo una lunga camminata eravamo andati nella sua bella casa di Ugliano, a San Severino, e lei ci aveva accolto con grande calore e simpatia e con una merenda delle sue, piena di ogni grazia di Dio. E si, perché tra le sue tante doti, spiccava la maestria in cucina, avendo la capacità di mettere a tavola tante persone per fare loro apprezzare le sue prelibatezze. Ti faceva sentire subito una della famiglia, con cui ti piaceva parlare della tua vita, dei tuoi sogni e dei suoi…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/12/lucilla-pavoni-e-rimasta-nel-nostro-cuore-e-nel-nostro-pensiero/

Commento di Vladimir Putin all’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/elezioni-truccate-del-4-marzo-2018-ha.html?showComment=1515745194358#c8088606607103751537 -: “Nessuna intromissione russa nelle elezioni italiane” – “A noi non viene neanche in testa l’idea di intrometterci nelle elezioni di un altro paese, a maggior ragione dell’Italia”. Così ha risposto il Presidente Putin a una domanda durante un incontro con i rappresentanti dei principali media russi.”

Disoccupazione e il grande imbroglio – Scrive Adriano Colafrancesco: “…Quello che vogliono suggerirvi è che in fondo vi convenga, cari giovani, rassegnarvi a un futuro nel quale l’Italia sia ancora meno arbitra del proprio destino. Insomma, vogliono inculcarvi subliminalmente l’idea che il popolo italiano debba cedere definitivamente la propria sovranità, l’idea che l’euro abbia sì dei problemi (solo un cialtrone potrebbe negarli oggi), ma che in fondo quando ne eravamo privi si stesse peggio…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/il-grande-imbroglio-di-quelli-che-la.html

Saulo Paolo. L’altra storia – Commenti all’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/laltra-storia-mai-raccontata-come-saulo.html?showComment=1515752534910#c6802504353660281966 -: “Che fantasia, ragazzi! Il Padre Eterno doveva inventarsi un predicatore del cristianesimo e chi ti va a pescare? Un persecutore di Gesù e dei suoi seguaci! Non è fantastico?….. Ma nun ce bastaveno chiodi, spine, frustate e sputi….. e’nnamo! (A.C.)” – “… I santi non esistono, sono invenzioni delle religioni per far sì che le persone si rivolgano a loro invece che direttamente a Dio. (…) E aggiungo, cosa che forse farà ridere più d’un lettore, che Saulo è incarnato oggi in un uomo che vive in Germania e fa l’albergatore, di nome Marco… (M.B.)” – Continua in calce al link segnalato

Effetto serra e inquinamento planetario – Scrive Antonio Zichichi: “..occorre distinguere nettamente tra cambio climatico e inquinamento. L’inquinamento esiste, è dannoso, e chiama in causa l’operato dell’uomo. Ma attribuire alla responsabilità umana il surriscaldamento globale è un’enormità senza alcun fondamento: puro inquinamento culturale. L’azione dell’uomo incide sul clima per non più del dieci per cento. Al novanta per cento, il cambiamento climatico è governato da fenomeni naturali dei quali a oggi gli scienziati, come dicevo, non conoscono e non possono conoscere le possibili evoluzioni future. Ma io sono ottimista” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/12/riscaldamento-globale-e-inquinamento-planetario-son-due-cose-diverse-secondo-antonio-zichichi/

Israele. Annessi i territori occupati della Cisgiordania – Scrive Zvi Schuldiner: “Il comitato centrale del Likud – il partito del primo ministro Benjamin Netanyahu – ha votato per acclamazione a favore dell’annessione degli insediamenti israeliani in Cisgiordania. Il procuratore generale di Israele ha dato istruzioni ai suoi uffici: occorre determinare in che modo i disegni di legge dei vari ministeri dovranno essere applicati ai 400mila coloni degli insediamenti nei territori occupati…”

La scia della memoria elementale – Ogni elemento, essendo la trasformazione nell’infinita possibilità dei movimenti energetici nello spazio tempo, conserva una specifica memoria (od intelligenza) che è necessaria alla coesione della sua sostanza, o stato di mutazione energetica (se vogliamo usare una terminologia metafisica). Questo procedimento di psicosomatizzazione dell’esistente viene impresso contemporaneamente in una sorta di “negativo” che corrisponde alla formula rispetto al procedimento sperimentale. Ma non è solo descrizione è anche substrato, è forza costituente che permette al tutto manifesto di mantenere una forma ed un nome, insomma gli fa continuare una specifica identità energetica… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/ecologia-profonda-e-la-scia-della.html

Adriatico condannato a morte – Scrive Gianni Lannes: “«Non è attività di ricerca»: in base a questa incredibile motivazione i giudici amministrativi regionali del Lazio hanno respinto l’istanza della Provincia di Teramo, di 7 Comuni della costa teramana e di altri 2 Comuni marchigiani contro il decreto di Via rilasciato in favore della compagnia norvegese Spectrum Geo Limited. Che quindi potrà cercare gas e petrolio in una zona che va dalle coste della Romagna fino al Salento, per poi vendersi i diritti a rubare gli idrocarburi alle solite multinazionali impresentabili come la Shell o la Total. Si tratta di un’area vasta ben 29.910 chilometri quadrati, a cui vanno sommati altri 35 mila chilometri quadrati concessi dalla Croazia alla stessa società. E’ il totale che fa la somma: 64.910 chilometri quadrati vuole dire accaparrarsi tutto il mare Adriatico, con conseguenze ambientali incalcolabili sul fronte dell’inquinamento, della subsidenza e dell’erosione costiera. Notoriamente, le estrazioni di idrocarburi minano la stabilità del sottosuolo e possono provocare terremoti. Inoltre, hanno un grave impatto sulla fauna, soprattutto a danno dei sensibili cetacei…”

Bioregionalismo ed ecologia profonda per il mantenimento della vita sul Pianeta – La continuità della nostra società, in quanto specie umana, richiede una chiave evolutiva, una visione globale, per mezzo della quale aprire la nostra mente alla consapevolezza di condividere con l’intero pianeta l’esperienza vita. Questa è la visione dell’ecologia del profondo, la scienza dell’inscindibilità della vita… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/bioregionalismo-ed-ecologia-profonda.html

Guerra economico-finanziaria in atto – Scrive M.M.: “Da tempo viene ritenuto uno dei principali rischi per la stabilità economica e finanziaria degli Stati Uniti. La Cina, il primo paese al mondo in termini di esposizione al debito Usa, ha deciso di ricorrere all’opzione nucleare, ordinando l’interruzione o la diminuzione delle operazioni di acquisto di Treasuries americani. È un colpo basso sferrato nel ring della guerra commerciale che vede scontrarsi le prime due forze economiche della Terra…”

Good common sense – …this remind me, by analogy, of the events and legendary episodes of the life of the great Taoist master Zhuang Zi,  who actually lived in the III century b.C., and author of the “Book of the Southern Flower”. His was an example of noble and wise  behavior of those who have already exceeded the worldliness and  inwardly it no longer has any connection with worldly existence, which however sometimes can be in the situation of having to re-enter society for approaching others and impart his teachings and provide his help … without any pretension… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/good-common-sense-is-not-reasoning-il.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“The obstacles to the clear perception of one’s true being are desire for pleasure and fear of pain… its the pleasure-pain motivation that stands in the way… giving up desire after desire is a lengthy process with the end never in sight… leave alone your desires and fears… give your entire attention to the subject, to him who is behind the experience of desire and fear… Ask… who desires?… let each desire bring you back to yourself…” (Sri Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 13/1/2018 alle 8:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

12 gennaio 2018

Ebraismo e laicità, san Paolo e l’altra storia, ecologia sociale e libero amore, neutralità dell’Auser, PD: Presto Disoccupati, “contro l’architettura”, 4 marzo 2018: ha stato Putin, crescita a tempo debito…

Immagine correlata

Il Giornaletto di Saul del 12 gennaio 2018 – Ebraismo e laicità, san Paolo e l’altra storia, ecologia sociale e libero amore, neutralità dell’Auser, PD: Presto Disoccupati, “contro l’architettura”, 4 marzo 2018: ha stato Putin, crescita a tempo debito…

Care, cari, in alcuni numeri della rivista “Non Credo”, alla quale collaboro, erano stati pubblicati alcuni miei articoli sul problema ebraico, esaminato con un approccio laico. Dico “laico” in senso totale, poiché spesso ho notato che molti critici del cristianesimo o dell’islamismo si definiscono “laici”, mentre alla fine si scopre -per loro stessa ammissione- che  appartengono alla comunità ebraica. Quindi la loro critica delle altre religioni è un po’ pelosa. D’altro canto  ho conosciuto diversi ebrei, con i quali ho stretto amicizia, che dimostrano una grande apertura mentale e spesso non esitano a definirsi “atei” o perlomeno “agnostici”, quindi dal punto di vista intellettuale si potrebbero definire “laici”. Il fatto è che la religione degli ebrei, cioè l’ebraismo, non è una religione filosofico-elettiva, nel senso del pensiero,  e quindi aperta a tutti. L’ebraismo è sostanzialmente una religione etnica… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/giudei-fra-ebraismo-ed-etnia-non-ce.html

Cattolici al cinema – Scrive Adriano Colafrancesco: “Jim Caviezel, star de La passione di Cristo, che ha al proprio attivo numerosi altri film e produzioni televisive, è comparso a sorpresa, il 3 gennaio 2018, al convegno SLS18, lo Student Leadership Summit 2018. L’attore ha iniziato l’intervento con un riferimento al film, di prossima uscita, “Paul, Apostle of Christ”, spiegando come le sue esperienze sui set cinematografici gli abbiano insegnato che per essere grandi agli occhi di Dio si deve anzitutto farsi piccoli e accettarLo integralmente, consentendoGli di guidarci…”

Saulo Paolo – L’altra storia mai raccontata – Scrive Emilio Salsi: “La domanda da porsi è se san Saulo Paolo sia esistito veramente, oppure, come per gli altri Apostoli, verificare se questi personaggi non siano piuttosto rappresentanti ideologici di una dottrina che, obbligatoriamente, doveva essere “incarnata” in uomini prescelti e ispirati da Dio. Un non credente, che si accinge a leggere di questo san Saulo Paolo, senza essere condizionato da prediche confessionali, percepisce subito che la trovata “geniale”, di san Luca, intesa a far creare un altro Apostolo dallo stesso Gesù Cristo “post mortem”, è un contro senso assurdo, sia storicamente, come intendiamo dimostrare, sia teologicamente…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/laltra-storia-mai-raccontata-come-saulo.html

Mio commentino: “Pensavo di aver avuto una pensata originale inventandomi l’esistenza di un ipotetico Saulo Paolo… così non è, ci avevano pensato già i padri della chiesa…”

Principium individuationis – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/sincretismo-necessario-e-principium.html?showComment=1515668630067#c6154202455453460618 -: “Sono d’accordo con l’affermazione “nelle religioni bisogna distinguere ciò che è di origine divina da ciò che è di origine umana”. Il fatto è che le affermazioni di origine divina sono inserite e usate nei testi sacri per poi far passare per valide quelle di origine umana, e questa è ipocrisia, il più grande peccato. Anzi, quelle inserite vengono messe in risalto e applicate più di quelle divine. Basti pensare alle profetesse donna, che la chiesa cattolica ha addirittura fatto sante, quando poi la stessa chiesa è tutt’altro che rispettosa delle donne…” – Continua in calce al link segnalato

Ecologia sociale e libero amore – Il matrimonio è una forma di contratto che uccide l’amore, averlo allargato alle coppie omosessuali (dopo che ha rovinato le coppie eterosessuali) dimostra una caparbia volontà di nuocere alla specie umana. Se proprio si vuole affrontare il problema della parità fra i sessi e della libertà espressiva in campo sessuale, in primis, evitiamo il vincolo matrimoniale che è la causa principale della perdita di spontaneità e dignità nei rapporti fra esseri umani. Togliendo l’obbligo istituzionale (e religioso) del “patto matrimoniale”, sottoscritto da coniugi di sessi diversi, o dello stesso sesso, e recuperando una morale interpersonale di spiritualità laica, si possono facilmente ricreare soluzione fantasiose, unioni di fatto e famiglie aperte che… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/ecologia-sociale-e-libero-amore.html

Commento di Maddalena Taroni: “E’ una utopia Paolo. Non siamo ancora pronti. Io non sono pronta. Esistono le unioni serene per tutta la vita nella coppia costituita. Non ho visto il film, L’albero di Antonia, ma andrò a leggere la trama almeno. La coppia istituita e’ nata anche per la salvaguardia della donna e dei figli. Ti saprò dire dopo essermi documentata sul film.”

Mia rispostina: “Non è la coppia in se stessa la causa del degrado morale e sociale, si può vivere in una comunità aperta per continuando ad avere un rapporto sessuale monogamo”

Il costo delle promesse elettorali – Scrive Luigi Crocco a commento all’articolohttp://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/09/il-costo-delle-promesse-elettorali-e-la-costituzione/ -: “IL 4 MARZO NON BISOGNA DIMENTICARE CHE prima della caduta dell’ultima legislatura ci hanno aumentato le bollette, l’autostrada e obbligati ai sacchetti biodegradabili usa getta nel supermercati. Prima abbiamo provato LE TASSE con D’Alema nel 1999 poi Berlusconi nel 2001 poi Prodi nel 2005 abbiamo provato nuovamente con Berlusconi nel 2008 poi col governo tecnico di Monti più 10 saggi nominati dal Presidente della repubblica Napolitano abbiamo provato col Papa Bergoglio a sostenere l’ ACCOGLIENZA della sinistra di Renzi e Gentiloni e il jobsact italiota-americano più il…” – Continua in calce al link segnalato

Neutralità politica dell’Auser – Scrive Auser Nazionale: “Coerentemente con gli indirizzi statutari ribaditi nell’ultimo Congresso, si specifica che né nome, marchio, sedi o altri beni Auser possono essere utilizzati per campagne elettorali. Stanti le incompatibilità sancite dall’Art.35 dello Statuto, l’unica forma in cui si può aderire ad appelli elettorali è in termini esclusivamente individuali…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/01/nota-di-auser-nazionale-sui-divieti-da.html

Disoccupazione e lavoro – Scrive Fernando Rossi a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/10/tempo-di-elezioni-e-sistema-di-governo-cosa-non-si-fa-per-te-il-lavoro-aumenta-assieme-alla-disoccupazione/ -: “ “Occupazione. Battuto ogni record” strombazzano su tutti i media Renzi e Gentiloni, “ Il livello di occupati più alto da 40 anni”, “il jobs act funziona”. Sugli ultimi dati ISTAT va in onda l’ormai abituale e ripetutamente sputtanato spettacolino in cui Renzi e ora il suo erede Gentiloni fingono di meravigliarsi della moltiplicazione dei posti di lavoro. Sanno benissimo che tale ‘moltiplicazione’ è frutto del fatto che hanno deciso di calcolare ‘occupato’ chiunque abbia svolto nella settimana in cui è intervistato, almeno “un’ora di lavoro in una qualsiasi attivita` che preveda un corrispettivo monetario o in natura” – Continua in calce al link segnalato

Crescita a tempo debito – Scrive Giuseppe Turrisi: “Mettere dei punti fermi in un mondo cangiante è una illusione che ci conforta e rassicura. La tecnologia, sovrastruttura necessaria all’evoluzione umana, passa sempre per immagini, archetipi e linguaggio anche questi in continua evoluzione. La battaglia dei “conservatori” nel tentativo di bloccare il tempo e mettere rocce nel fiume che scorre sempre più impetuoso è una lotta impari, allo stesso modo i “progressisti” si affannano di precorrere il tempo. Fermare il mondo al conosciuto, o proiettarlo nel futuro?..” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/crescita-intellettuale-materiale-e.html

4 marzo 2018: “…ha stato Putin…” – Certo e lo scrivono tutti i giornaloni del sistema “4 marzo 2018: pericolo elezioni truccate da parte degli haker russi…” – Ecco  il report dagli Stati Uniti: “La Russia di Vladimir Putin influirà sul voto in Italia”. Poteva mancare lo spauracchio russo sulle prossime elezioni politiche? Certo che no, ed il suo fantasma aleggia sul Belpaese, come già per Brexit, elezioni presidenziali negli Stati Uniti e Francia, referendum in Italia e Catalunya. Ora siamo alla teoria del complotto preventivo, ultima tendenza demenziale Made in USA… ” Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/elezioni-truccate-del-4-marzo-2018-ha.html

Commento di Giuseppe Moscatello: “Secondo il mio parere, perché votare? per evitare che si riproponga la solita minestra in padella (PD e centro destra) o addirittura la brace dei 5 stelle. Il senso sta nei numeri del merdarellum e nel fatto che con una bassa percentuale di voti la coalizione o partito vincente possa vedersi assegnato la maggioranza dei seggi e il governo. Visto che il popolo italiano voterà quelli succitati, l’unica è rivolgere il voto ai partiti e movimenti sovranisti.”

Commento di Maddalena Taroni: “Ci si può presentare alle urne presentando il documento e il certificato elettorale. Aspettare che venga vidimata la scheda, ma non toccarla, non ritirarla e chiedere che venga messo a verbale il mancato ritiro della scheda. Firmare il verbale e volendo, motivare il perché del non voto, per esempio che nessuno dei politici inseriti nelle liste non mi rappresenta. In questo modo la nostra scheda non verrà addizionata al partito di maggioranza relativa..”

Contro l’architettura. Recensione – Scrive Ferdinando Renzetti: “Mai come adesso l’architettura è di moda. Nelle riviste, nei quotidiani, in televisione le opere delle superstar dell’architettura sono oggetto della curiosità di lettori che prima erano completamente digiuni in materia. Eppure mai come adesso l’architettura è lontana dall’interesse pubblico: incide poco e male sul miglioramento della vita della gente. A volte ne peggiora le condizioni dell’abitare. Questo accade perché l’architettura è diventata un gioco autoreferenziale, tutta incentrata sulla «firma», sulla genialità del singolo architetto, genialità che è quotata nella borsa della moda al pari di un qualunque brand…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/contro-larchitettura-di-franco-la-cecla.html

Comunità Nuovo Mondo. Due eventi – Scrive Loris Asoli: “1. LA CARTA della CNM – Lettura, commenti, miglioramenti, 20 gennaio 2018, Arcevia, un documento di alto valore culturale che introduce ad una nuova visione della vita sociale e che vale la pena di conoscere e approfondire in una giornata dedicata. – 2. VERSO L’AGIRE COMUNE – 2° incontro di Scuola evolutiva, 27-28 gennaio 2018, Passignano sul Trasimeno, si approfondisce, il percorso verso l’evoluzione positiva individuale e di gruppo e verso il progettare comune. Info. lorisasoli@alice.it”

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Oggi il nome «democrazia» è rimasto alle usurocrazie, o alle daneistocrazie, se preferite una parola accademicamente corretta, ma forse meno comprensibile, che significa: dominio dei prestatori di denaro.” (Ezra Pound)

……………………….

“L’indigestione spirituale si manifesta quando si inghiotte indiscriminatamente un mucchio di patentate “medicine” mentali (in forma di lezioni pseudospirituali), inventate da ciarlatani spirituali. Tale malattia uccide non solo l’autentica fame di Verità ma distrugge anche la facoltà di discriminare tra insegnamenti buoni e cattivi. Chi mangia continuamente idee teologiche, e mangia tutto ciò che trova, non solo farà indigestione, ma assumerà idee velenose insieme a quelle buone, invitando prima l’indigestione spirituale e, infine, la morte spirituale.” (Paramahansa Yogananda)




permalink | inviato da retebioregionale il 12/1/2018 alle 6:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 gennaio 2018

Israele ha diritto al razzismo, l’era della distruzione, disoccupazione in diminuzione, lega legata, il crepuscolo del “grillo”, svaghi papali con gli animali, principium individuationis, Treia: one billion rising in progress…

Il Giornaletto di Saul del 11 gennaio 2018 – Israele ha diritto al razzismo, l’era della distruzione, disoccupazione in diminuzione, lega legata, il crepuscolo del “grillo”, svaghi papali con gli animali, principium individuationis, Treia: one billion rising in progress…

Care, cari, vi è stato ben poco clamore mediatico sulla decisione dello Stato ebraico di deportare, con le buone o le cattive, circa 40mila africani presenti sul territorio verso i loro rispettivi paesi d’origine. Altri “migranti” avevano già seguito quella sorte non molto tempo addietro. Silenzio di tomba soprattutto in quell’ampia schiera di “Amici di Israele” che, da noi come anche negli altri paesi dell’Europa occidentale, sono invece strenuamente impegnati nell’accoglienza a braccia… aperte di chiunque voglia fare rotta sulle nostre coste. E che bollano come razzisti, fascisti e xenofobi… coloro che si permettono di sollevare la minima obiezione su un problema che sta cambiando in maniera epocale la fisionomia europea. Figurarsi poi se qualcuno avesse anche solo immaginato di giustificare la cacciata degli africani con le parole espresse dal premier Benjamin Netanyahu, il quale non ha provato alcun imbarazzo a sostenere che “un’eccessiva presenza di immigrati neri compromette il carattere ebraico dello Stato di Israele”. Cioè, in altre parole, motivando l’espulsione degli africani con argomenti su base razziale e/o religiosa, perché questo è il senso delle affermazioni di Netanyahu. Insomma, due pesi e due misure… (Paolo Sensini)…

L’era della distruzione del pianeta Terra – Scrive Manuel Mazzoleni: “L’azione dell’uomo sul sistema Terra ha lasciato un’impronta ormai indelebile tale da giustificare la nascita di una nuova era geologica: l’Antropocene. Secondo un recente articolo pubblicato su Scienze e diretto da un team di esperti della British Geological Survey, l’alba di questa nuova era, che sancisce la fine dell’Olocene (iniziata con la fine dell’era glaciale 11.700 anni fa), si troverebbe nel 1950 circa. Proprio in quel periodo ci fu una rapida e capillare diffusione di materiali come alluminio, cemento, plastica, ceneri volanti e il fallout provocato dalle esplosioni nucleari in tutto il pianeta nonché l’aumento delle emissioni di gas serra…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/10/antropocene-lera-della-distruzione-del-pianeta-da-parte-delluomo/

Modena. Otorinolaringoiatra e sorrisi – Scrivono Maria e Tiziano a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/09/modena-avanti-e-indre-visita-otorinolaringoiatrica-e-pratiche-legali/comment-page-1/#comment-375 -: “Cari Caterina e Paolo, leggendo e rileggendo avanti e indrè con Tiziano, abbiamo sorriso, forse tu Paolo un po’ meno. Anch’io dopo tre prove uditive, ho scelto per ora di accettare la mia sordità. Devono aver capito che oltre all’udito non voglio proprio sentire, perché continuano ad invitarmi a provare nuovi modelli. Riguardo al lavoro sono d’accordo,( qualcuno sostiene che possiamo scegliere ) io l’ho fatto, ho scelto di lavorare in casa o pochissimo distante, proprio per evitare mezzo di spostamento, riposare di più e tanti altri vantaggi. Grazie per aver fatto emergere il buonumore da un disagio…”

Disoccupazione in diminuzione? – Colazione calda al baretto dei cinesi di Spilamberto. Non solo il cappuccino era bollente, anche le notizie para PD e sparate dal maxischermo e persino le pagine filo PD di Repubblica annunciavano la lieta novella: disoccupazione in diminuzione: “Con il governo gentiloni diminuiscono le disoccupazioni…” – Lo conferma la tv di stato e di nicchia parastatale, e quindi è “vero!”,   e lo dice pure l’ISTAT: “aumento dell’occupazione dovuto all’aumento dei contratti a termine; lieve diminuzione della disoccupazione.” – Il PD esulta inebriato da questo successo avvenuto sotto il suo governo ed il segretario renzie ha precisato “è tutto merito mio, grazie alla mia legge sul jobs act…”. Tutti contenti o è un caso di “chi si accontenta gode”? di “meglio di così non si può”? o di una presa in giro…?” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/10/tempo-di-elezioni-e-sistema-di-governo-cosa-non-si-fa-per-te-il-lavoro-aumenta-assieme-alla-disoccupazione/

Modena. Ricorrenza – Scrive Giuliano Corà: “Modena, 9 gennaio 1950. Il governo democristiano, polizia e carabinieri, massacrano a colpi di mitra e pistole, 6 operai. L’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena. È questa la storia che revisionisti e voltagabbana, vogliono tenere nascosta al Paese e ai giovani. Un po’ quello che vogliono fare oggi i padroni e l’attuale governo che appoggiano. Licenziare senza discutere con i lavoratori e le loro rappresentanze. Per questo quella lotta, quella strage voluta da governo e padroni, ci riguarda tutti. Perché non si ripeta mai più. Perché non si ripetano più le condizioni sociali che portarono a quella strage…”

Lega legata. S’ode a destra uno squillo di tromba… – Scrive Paolo Sensini: “C’è chi si meraviglia che Salvini, oltre ad aver cambiato in corsa la ragione sociale del suo partito, vada alle prossime elezioni di marzo 2018 con Silvio Berlusconi. Ma c’è ben poco da stupirsi. La Lega, il suo simbolo, l’immagine di Alberto da Giussano col suo spadone sono infatti proprietà di Berlusconi dal 2001…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/laltra-campana-destra-lega-legata-sode.html

Commento di I.T.: “..io avrei voluto essere pragmatico e votare per il meno peggio… ma ora gli eventi sono precipitati e mi lascerebbero solo una unica soluzione: quella di tapparmi il naso per non odorare i miasmi che provengono dalle fogne del centrodestra! Non credo ce la farò…”

Il crepuscolo del “grillo” – La prima cosa che mi viene in mente è che, malgrado il M5S si professi un movimento fautore della democrazia diretta e popolare (e che ha ottenuto dai 6 agli 8 milioni di voti) esso prenda le sue decisioni basandosi solo sul parere degli iscritti certificati e registrati su internet, il che significa che un infima minoranza di privilegiati decide per tutti. D’altronde nel M5S si sapeva già che la linea viene dettata dal capataz Grillo, con il buon consiglio di Casaleggio figlio, e risente degli umori ondivaghi del comico prestato alla politica: destra, sinistra, centro….? – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/metamorfosi-di-un-movimento-cera-una.html

Commento di A.M.: “Ecco, ora cominciamo ad andare d’accordo, caro Paolo… Tu hai in passato elogiato il Movimento 5 Stelle per la forte carica di novità e di spinta popolare. Ora vedo che stai prendendo le distanze. Speriamo che i tuoi strali servano a farlo riflettere e a farlo tornare utile al popolo…”

Sincretismo necessario e principium individuationis – Scrive Subramanyam: “Caro Paolo D’Arpini, leggo con interesse il tuo Giornaletto di Saul che raggiunge i suoi lettori con ammirevole puntualità. Naturalmente non leggo proprio tutto, ma in ogni numero trovo sempre scritti in consonanza con i miei interessi. Mi trovo in sostanziale accordo con la chiave di lettura delle vicende politiche italiane ed estere; meno con la demonizzazione del Cristianesimo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/sincretismo-necessario-e-principium.html

Postilla poetica: “No, non ti si può prendere sul serio. Nemmeno un sasso si degnerebbe di sostenerti sul sentiero, mentre cammini sforzandoti di martirizzare quel che ti circonda. Eppure scrivi libri, apri “nuove” vie di conoscenza, acceleri particelle, promuovi terrorismi, stipuli trattati di pace basati su inviolabili diritti umani che sei il primo a non rispettare, scateni guerre umanitarie, rendi invivibile ogni angolo del pianeta e getti nella fogna l’armonia.” – Continua in calce al link

Proposte per un’agricoltura bioregionale contadina – Scrive Caterina Regazzi: “Se torniamo ad un’alimentazione naturale, basata principalmente sui prodotti della terra, avremmo tutti da mangiare e senza bisogno di ricorrere a tante sostanze di sintesi. In questo mondo il mestiere del contadino, potrebbe diventare quello più importante e ben pagato o comunque tale da dare a tanti piccoli operatori da che vivere più che dignitosamente…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/rete-bioregionale-italiana-proposte-per.html

Svaghi papali con gli animali – Scrive Enpa: “«Ella ci insegna con il Suo alto Magistero che la perfezione non è di questo mondo e che ogni essere umano deve tendere al miglioramento dei propri comportamenti e del proprio spirito. Ci chiediamo, con stupore, Santità come questo Suo Magistero possa coniugarsi con la costante, ripetuta e mai superata disattenzione che la Cattedra di Pietro riserva agli animali. Ne è testimonianza nel tempo l’attenzione dedicata ai circensi pure essendo note le condizioni di disagio, dovute alla innaturale condizione di detenzione e allo sfruttamento, quando non al maltrattamento – e comunque diseducative – in cui gli animali vengono costretti ad esibirsi». Inizia così l’appello che la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi, in occasione della “giornata al circo” che Papa Francesco dona ai bisognosi, regalando loro, per l’11 gennaio 2018, un pomeriggio al circo. I sofferenti umani, quindi, potranno “svagarsi” osservando la sofferenza degli animali…”

Treia. One Billion Rising in progress – Auser Treia, in collaborazione con il Circolo Vegetariano VV.TT.  (salvo altri), propone una “deambulazione”, indossando qualcosa di rosso,  da tenersi in Piazza della Repubblica a Treia, il 14 Febbraio 2018 alle ore 17, in supporto di One Billion Rising internazionale. Si tratterà di un giro ripetuto più volte davanti alla fontana e sotto il monumento di Papa Pio VI,  esibendo manifesti contro la violenza di genere e facendo volantinaggio, camminando  potremo intonare canti in onore del mondo femminile e per la pace nel mondo. All’evento, oltre ai soci di Auser Treia,  invitiamo anche quelli di altri circoli della Provincia Maceratese e della Regione Marche, sono inoltre invitate altre associazioni di solidarietà sociale  e le cittadine ed i cittadini di Treia di buona volontà… – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/01/treia-14-febbraio-2018-deambulazione-in.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“If you breathe while thinking of God’s Name, you will feel the call of His [Her] grace.” (Sri Anandamayi Ma)




permalink | inviato da retebioregionale il 11/1/2018 alle 7:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1732803 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre   <<  1 | 2  >>