.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
30 ottobre 2018

In tune with deep ecology, Auser ed orti a Macerata, saremo tutti africani?, il TAP procede, Grottammare e gli animali, luce e luce riflessa, ritorniamo a casa, la teoria degli pseudopodi…

Il Giornaletto di Saul del 30 ottobre 2018 – In tune with deep ecology, Auser ed orti a Macerata, saremo tutti africani?, il TAP procede, Grottammare e gli animali, luce e luce riflessa, ritorniamo a casa, la teoria degli pseudopodi…

Care, cari, when I receive a letter – on themes of spirituality and ecology – I rejoice greatly, especially if it expresses integrative and propositional concepts in relation to what I have expressed. This, in my opinion, is the true attitude in tune with Deep Ecology and Lay Spirituality… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/the-path-is-already-goal-il-percorso-e.html

Auser ed Orti – Scrive Antonio Marcucci: “Caro Paolo, sei invitato a partecipare alla premiazione dell’iniziativa culturale “ORTI: Esperienze di Socializzazione” che si terrà il 30 Ottobre 2018 presso la Sala Convegni dell’Amministrazione Provinciale di Macerata – via Velluti 41 Piediripa di Macerata, con inizio alle ore 9.30. Colgo l’occasione per ringraziarti del tuo ottimo lavoro che ci ha sicuramente arricchito e, contestualmente, per chiederti di essere nostro ospite presso il salone dell’oratorio sito nel comune di Appignano, in via Dante Alighieri in occasione del pranzo che seguirà l’iniziativa…”

Mia rispostina: “Ringrazio vivamente la Commissione esaminatrice per l’invito e conto di poter essere presente alla premiazione, assieme all’amico Enzo Catani…”

Saremo tutti africani! – Scrive Filippo Mariani: “Nel 2050 la popolazione complessiva africana sarà superiore ai 2,5 miliardi. Una situazione che gli attuali governi africani non riuscirebbero a gestire perché in parte corrotti, in parte succubi delle ingerenze esterne nella gestione del loro sviluppo interno socio economico e in parte incapaci di fronteggiare l’incremento demografico e le sue conseguenze di crisi alimentare. E allora si creerà una valanga umana che travolgerà in particolare l’Europa, con prospettive terrificanti sia socialmente che economicamente in particolare per Paesi finanziariamente fragili come la Grecia, l’Italia e la Spagna…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/lafrica-cresce-e-leuropa-decresce.html

Commento-integrazione di Claudio Martinotti Doria: “…in Francia interi quartieri sono off limit per le forse dell’ordine, in quanto dominati da organizzazioni criminali di immigrati, e quando le istituzioni cercano di riprenderne il controllo scoppiano non solo tumulti ma vere e proprie guerre civili, in seguito alle quali le forze governative devono ritirarsi rinunciando al ripristino della legalità, perdendo in pratica la giurisdizione su quelle aree, divenute “terra di nessuno” o meglio: terra straniera. Se a questi fatti aggiungete un semplice riscontro statistico, cioè che le donne nigeriane partoriscono mediamente sette volte nel corso delle loro vita, non occorre essere profeti per capire quale sarà il destino del nostro paese. Il buonismo politico mediatico è pura idiozia autodistruttiva di fronte a questi fatti…”

Quelli che godono se l’Italia va in rovina – Scrive Fulvio Grimaldi: “…Lo ripeto ancora una volta: questo non è il “mio governo”. Intanto non lo potrebbe mai essere finché vi fosse un capobastone come Salvini. Uno cui la decapitazione di un movimento di massa sacrosanto come quello No Tap ha fatto secernere la stronzata: “Così gli italiani avranno più gas a minor prezzo”…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/quelli-che-godono-quando-litalia-va-un.html

Mia integrazione a proposito del TAP: “Il progetto TAP è stato approvato durante il governo Monti ed il tracciato è iniziato sotto i governi Renzi e Gentiloni. Di Maio aveva promesso di chiuderlo in campagna elettorale, ora non lo può fare perché, dice lui, ci sarebbe da pagare la penale. Salvini invece è convinto di andare avanti, quindi in un modo o nell’altro Di Maio e Salvini fanno esattamente come Renzi e Gentiloni. Con una scusa o con l’altra il TAP procede… a vantaggio di chi?). Evidentemente qualsiasi governo italiano non può esimersi dal sostenerlo poiché è un progetto obbligato, per ragioni geopolitiche superiori…” – Continua in calce al link segnalato

Grottammare, San Martino, gli animali – Scrive Sara Di Giuseppe: “Gli anni passano, a Grottammare cambiano – si fa per dire – le amministrazioni, ma le teste (di legno) rimangono le stesse, uguale la “cultura” che ne guida le scelte. Così quel Regolamento Comunale per la tutela e il benessere degli animali…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/10/grottammare-e-gli-animali-gli-anni.html

Risparmiare acqua e curare la micosi, orinando… – Scrive Jamae Hansen: “Nella University of East Anglia 15mila studenti sono stati incoraggiati a fare la prima “minzione” del mattino sotto la doccia, si potrebbe risparmiare abbastanza acqua “da riempire 26 piscine”. Oltre al risparmio idrico, l’orina avrebbe un utile effetto anti-micosi, ostacolando l’insorgere del “piede dell’atleta” e simili. Inoltre si calcola che per le femmine la prassi riduca il consumo della carta igienica…”

Altri modi di risparmio dell’acqua – Scrive A.K.: “Non c’è più acqua da perdere. Consumarne 140 litri in meno ogni giorno? Lo può fare ognuno di noi, con qualche accorgimento. Con un frangigetto sui rubinetti si dimezza il consumo d’acqua. 30/100 Riparando i rubinetti e le condutture si possono risparmiare dai 30 ai 100 litri d’acqua al giorno. 80/120. Fate la doccia al posto del bagno: potrete risparmiare circa 55 litri d’acqua…”

Luce e luce riflessa – Colui che osserva, essendo in se stesso coscienza, non può mai divenire un “oggetto”. L’oggettivazione è una componente del dualismo esternalizzato: “conoscitore, conosciuto”. Ma questa dualità può essere ricomposta in un “unicum” in cui, scomparendo la diversificazione (ovvero l’elemento riflettente rivolto all’esteriorizzazione) permane la semplice “conoscenza”….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/10/la-luce-della-coscienza-si-riflette.html

Brasile. E’ finita! – Scrive Paolo D’Aprile da Pressenza: “Quando si scriverà la storia di questi giorni, ci saremo anche noi. Siamo in piazza da tre anni, da quando cominciarono a investigare la Presidente della Repubblica, da quando attaccarono la democrazia con un impeachment fasullo, dal processo farsa contro Lula. Siamo in piazza da quando il vecchio Villanova Artigas tornò ai suoi studenti. La ex alunna aspetta il risultato, occhi fissi alla Tv. L’amica che si è fatta fotografare davanti al seggio col libro di Lula in mano, beve un caffè dietro l’altro e non riesce a stare ferma. Manca pochissimo. Siamo stanchi. Penso a mia figlia e a quello che sta per accadere al suo paese. Ricordo le parole della Presidente deposta ingiustamente: A luta não tem hora para acabar, a luta é para a vida inteira, la lotta non ha un momento per terminare, la lotta dura tutta la vita. Eccoci. P.S. È finita: Bolsonaro è presidente. Mi son svegliato e ho trovato l’invasor. Adesso è Resistenza….”

Ritorniamo a casa… – Scrive Christa Efkemann: “Ritorniamo allora a casa prima che si faccia buio come ci dicevano le nostre madri quando siamo stati bambini – e lasciamo che la brutta parola “… vattene a casa tua!”, tirata con odio come un sasso in testa, si trasformi in un senso positivo. Torniamo tutti quanti insieme, a piccoli passi, prendendoci per mano. Passi come quello di oggi dove L’anima del luogo ci sorride e ognuno di noi porta il suo dono: sia dolore, amore, affetto, speranza. E ricordiamoci: Nell’universo la fine è sempre ugualmente lontana o vicina dal principio…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/torniamo-casa-piccoli-passi-di-christa.html

Attività squallide che passano per “commercio” – Scrive Enrico Galoppini: “…Ieri in centro faccio una capatina per guardare la vetrina della libreria La Fenice. Scopro che la libreria ha chiuso (che novità!). Accanto, in compenso, è apparso un altro “market”. A cosa servono questi “market”? La risposta la si ha guardando la vetrina. Questi negozietti, gestiti da persone le quali se gli venisse applicata la loro “legge morale” non se la passerebbero tanto liscia, sono – assieme ad altri quali le “sale scommesse”, i “compro oro”, i “centri massaggi” – il simbolo dello squallore dei nostri centri urbani. Pare che questo governo abbia disposto una loro chiusura entro le 21 (e c’è chi protesta per lesa “integrazione”). Io, invece, sarei per una loro chiusura definitiva…”

Teoria degli pseudopodi. Evoluzione ed involuzione… – La psiche collettiva ha varie sfaccettature ognuna delle quali rappresenta un modo di pensare in ognuno dei campi d’interesse umano: economia, tecnica, arte, scienza, religione e spiritualità. Come avviene ad esempio nell’ameba, animale unicellulare, c’è un corpo massa che è perlopiù statico, rappresentato dalla grandissima parte degli umani che vivono in un tran-tran consuetudinario, nei credo, da questa massa vengono emessi pseudopodi mentali che spostano l’intelligenza in un processo vitale…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/la-teoria-degli-pseudopodi-evoluzione.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci sono due tipi di luce: la luce che illumina e il bagliore che oscura.” (James Thurber)




permalink | inviato da retebioregionale il 30/10/2018 alle 7:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 ottobre 2018

Excursus pacifista, in memoria di Enrico Mattei, la guerra di Treia, funghi come bioindicatori, le architetture dell’anima di Mario Tassoni, chiamata a raccolto a Seren del Grappa…

Il Giornaletto di Saul del 29 ottobre 2018 – Excursus pacifista, in memoria di Enrico Mattei, la guerra di Treia, funghi come bioindicatori, le architetture dell’anima di Mario Tassoni, chiamata a raccolto a Seren del Grappa…

Care, cari, scrivo ad amici che ho incrociato solidamente nella militanza pacifista. Vi chiedo un consiglio ma siate IMPIETOSI. Un’idea mi frulla in testa da tempo, dai decenni di frustrante impegno pacifista (negli ultimi anni anche pieno di amarezza…). Avrei dovuto farlo in vista di questo centenario dalla fine della prima guerra, una data a cui attribuisco molta importanza, forse perché mio bisnonno scriveva lettere bellissime dalle campagne astigiane a suo figlio quasi adolescente prigioniero in Austria… Insomma la mia idea è: vorrei dare una compilation, in un piccolo libretto, di chi provò a contrastare le guerre… (Marinella Correggia).. – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/10/marinella-correggia-chiede-consiglio.html

Mio commentino: “Cara Marinella, il mio parere personale è che un’antologia sulle azioni pacifiste dell’ultimo secolo potrebbe essere utile come documento storico, non credo però che possa avere un grande successo editoriale. Forse potresti pensare a “dispense” magari da pubblicare a rate sui vari blog di settore…. Un abbraccio e grazie per il costante impegno”

In memoria di Enrico Mattei martire dell’imprenditorialità italiana – “Nell’ottobre del 2015 andai a Matelica, il paese natale di Enrico Mattei, assieme a Lorenzo Luccioni e ad Alberto Meriggi, per assistere ad una commemorazione dello sciopero femminile che ci fu parecchi anni fa per i diritti delle lavoratrici del tessile. La presenza di Mattei a Matelica è sempre molto sentita… egli fu l’unica persona al mondo che ha osato sfidare le potentissime “Sette Sorelle” del petrolio. Ed il 27 ottobre 1962…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/10/in-memoria-di-enrico-mattei-martire.html

Commento di Andrea Santini: “In quegli anni morirono “miracolosamente” anche Mario Chou ed Adriano Olivetti coloro che stavano traghettando l’Italia verso una rivoluzione industriale che avrebbe impensierito troppi interessi…”

Manta. In Ecuador tornano gli yankee – scrive M.C: “La base di Manta era stata chiusa dall’ex presidente Rafael Correa, nel 2008. Era l’unico caso al mondo di sfratto dei guerrafondai, insieme a una base in Kirghizstan, chiusa nel 2011. Un altro esempio, purtroppo, di come va il mondo…”

La “guerra” di Treia continua. Ultime notizie dal fronte – La Vice-sindaco Edi Castellani -incontrata casualmente il 27 ottobre 2018 per strada- ha informato lo scrivente che “…dalla Prefettura di Macerata è appena giunto l’avviso della sua sospensione dalla carica, in seguito alle dimissioni in massa dei consiglieri di maggioranza, suoi ex colleghi”. Di conseguenza si attende l’arrivo del Commissario Prefettizio, nella figura del Vice-prefetto Salvatore Augeri, al quale auguriamo “Buon Lavoro”!… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2018/10/la-guerra-di-treia-continua-ultime.html

Italia. Refugium Peccatorum – Scrive Michele Rallo: “Avevano iniziato con “accoglienza” e con “solidarietà”, fidando sulla bontà d’animo degli italiani. E, fino a un certo punto, sono riusciti a prenderci per i fondelli. Poi, quando i risultati dell’invasione sono diventati terrificanti, il castello di carte buonista è crollato miseramente, travolgendo i trafficanti dell’accoglienza. Alla fine lo hanno capito anche loro: gli italiani non ne vogliono più sapere…”

Mio commentino: “Ma dove pensavate che portasse questa accoglienza? Arrivano centinaia di migliaia di giovani maschi atti alle armi, perlopiù ex carcerati e terroristi. Vengono in Italia e stuprano le donne italiane… ma è normale non sono né eunuchi, né frati di clausura. Vengono apposta per conquistarci e le donne sono il loro primo bottino. Il secondo sarà la presa del potere!”

Funghi come bioindicatori – Scrive Carmine Siniscalco: “La capacità degli esseri viventi di scambiarsi vicendevolmente elementi e sostanze dà vita ad un ciclo ecologico che si svolgerà fino a quando l’energia del sole sarà disponibile, a condizione che non subentrino fattori di disturbo di intensità superiore alle capacità omeostatiche degli ecosistemi. Di recente nella storia della vita sulla Terra, l’uomo è intervenuto modificando i cicli naturali della materia manipolando artificialmente gli elementi chimici e disperdendo nell’ambiente sostanze sintetiche estranee alla vita (“xenobiotiche”), che sono entrate nel ciclo metabolico degli organismi…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/10/funghi-e-metalli-pesanti-ricerca-di-un.html

Mio commentino: “Gli aspetti della vita sono in continua e costante trasformazione, sono come i vetrini di un caleidoscopio, la rotazione fa sì che essi appaiano in miriadi di forme colorate. Basta un impercettibile movimento in qualsiasi di questi elementi basilari (un cambiamento di regola genetica) che si viene a creare una nuova forma. Allo stesso tempo, e strettamente parlando, nessuna di queste forme è creata ex novo, in quanto la basilare legge fisica e psichica testimonia che nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma, ed in effetti le varie forme vitali non sono altro che “trasformazioni” -come giustamente affermava Lavoisier”

Sovicille e le architetture dell’anima di Mario Tassoni – Scrive Giuseppe Finamore: “ eccomi di ritorno da Sovicille dove si è tenuta una conferenza con presentazione del libro “Architetture dell’anima nelle terre di Siena” di Mario Tassoni, un architetto oltreché scrittore di libri su tematiche architettoniche molto particolari poiché le sue narrazioni, dettate dallo studio e molto probabilmente da una sua personale predisposizione all’indagine nel campo delle conoscenze interiori, spaziano dalla struttura geometrica esteriore delle forme, al suo funzionamento, ai suoi meccanismi fino a dimostrare quanto queste strutture vivano con il suo ideatore, con l’uomo e con il cosmo stesso di cui facciamo parte…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/architetture-dellanima-nelle-terre-di.html

P.S. – Il bioregionalismo è molto vicino a questo tipo di concezione poiché i bioregionalisti traggono ispirazione da ciò che vedono fuori e dentro di loro, elaborano pensieri costruttivi e spesso gli danno una forma più vicina possibile alla natura osservata… – Continua in calce al link soprastante

Seren del Grappa. Chiamata a raccolto – Scrive Coltivar condividendo: “Ormai ci siamo… “chiamata a raccolto” (l’appuntamento con la biodiversità, lo scambio semi e il coltivare sano) si sta avvicinando. Quest’anno si terrà a Rasai di Seren del Grappa, il 17 e 18 novembre 2018, segue un breve programma dell’evento, sperando di vederci in quell’occasione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/chiamata-raccolto-biodiversita-in.html

Ciao, Paolo/Saul
………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il termine “makoto” (reso con “sincerità”), allude alla perfezione. Etimologicamente esprime una situazione in cui le parole e la realizzazione, o applicazione pratica, procedono di pari passo” (Yamamoto Tsunetomo)




permalink | inviato da retebioregionale il 29/10/2018 alle 5:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

28 ottobre 2018

Simbiosi animali e uomo, Altra Calcata, alimentazione ideale, dodecalogo veneto, ipotesi reincarnativa, matematica astratta, Veneto: spritz gratis, autodeterminazione ed autonomia amministrativa…

Il Giornaletto di Saul del 28 ottobre 2018 – Simbiosi animali e uomo, Altra Calcata, alimentazione ideale, dodecalogo veneto, ipotesi reincarnativa, matematica astratta, Veneto: spritz gratis, autodeterminazione ed autonomia amministrativa…

Care, cari, nelle antiche società spirituali dell’India e della Cina un rapporto etico con gli animali era raccomandato. Abbiamo moltissime storie buddhiste, zen e induiste con bufali, capre, pecore, mucche, asini, cavalli, etc… L’importante è non sfruttare i fratelli animali come non sfrutteremmo indebitamente altri uomini. Il lavoro agricolo è necessario per la sopravvivenza e, se l’animale può ricevere vantaggi dalla convivenza con l’uomo, non vedo nulla di male in una condivisione del lavoro… – Continua:http://www.lteconomy.it/blog/2018/10/27/bioregionalismo-e-simbiosi-mutualistica-tra-uomo-ed-animali/

Poi ti leggerò… – Scrive Marinella Correggia: “Caro Paolo, poi ti leggerò. Intanto volevo dirti che è confortante ricevere la mattina il tuo Giornaletto e me lo dicono anche alcune amiche. Voglio scrivere qualcosa sul centesimo anniversario dalla fine della prima guerra mondiale, te lo manderò. Saluti anche a Caterina”

Calcata. E venne il tempo di migrare… – Nella tarda primavera del 2009, un anno prima di lasciare Calcata, ma non sapendo quel che sarebbe avvenuto di lì a poco, decisi di aprire un nuovo blog che chiamai “Altra Calcata… altro mondo” per fare da tandem a quello già esistente del Circolo Vegetariano Calcata. La ragione? Pensavo che alcune notizie “diverse” dovessero essere inserite in un contenitore più idoneo, che non fosse quello più “specifico” del Circolo. Ma poi -pian piano- come sempre succede nelle mie cose, in entrambi i blog cucinai la solita frikassea. Un melange di cose serie e meno serie, di Calcata e di fuori Calcata. Riporto di seguito la presentazione che inizialmente era stata pubblicata nel frontespizio di quel blog (poi cancellata per un mio errore)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/10/la-storia-del-blog-altra-calcata-altro.html

L’acqua è vita – Scrive Arpat: “L’Agenzia europea per l’ambiente (EEA) ha pubblicato il rapporto, con taglio divulgativo, “Water is life”. Nelle premesse del documento si ricorda come “l’acqua copre oltre il 70% della superficie terrestre. In acqua è iniziata la vita sulla Terra, quindi non sorprende che tutti gli esseri viventi sul nostro pianeta blu abbiano bisogno di acqua. L’acqua è in effetti molte cose: è un bisogno vitale, una casa, una risorsa locale e globale, un corridoio di trasporto e un regolatore del clima. E, negli ultimi due secoli, è diventata la fine del viaggio per molti inquinanti rilasciati in natura e una miniera ricca di minerali. Per continuare a godere dei benefici di acqua pulita e di oceani e fiumi sani, abbiamo bisogno di cambiare radicalmente il modo in cui usiamo e trattiamo l’acqua…”

Alimentazione ideale per una comunità ideale – Io personalmente mi sono avvicinato al vegetarismo dopo una prima permanenza in India è lì appresi attraverso la mia esperienza diretta che questa “dieta” è conduttiva a stati mentali più leggeri, essa si definisce infatti “satvica”, ovvero “spirituale” od “equilibrata”. Questa dieta è basata su cereali, frutta, vegetali e prevede anche l’uso moderato di derivati del latte e suoi derivati. Il miele è considerato quasi un medicinale e le uova compaiono molto raramente nelle pietanze solo in caso di necessarie integrazioni proteiche… – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/27/alimentazione-ideale-per-una-comunita-ideale-in-chiave-bioregionale/

Commento di Giuseppe Finamore: “Vero, è grazie agli animali che godiamo dell’essere uomini e donne, essi sono la spinta che consente ad un anima di incarnarsi nella forma umana e, non è un caso se si chiamano anima-li… Sono il ponte che ci può consentire di comprendere il mondo da innumerevoli e diversi punti di vista…” – Continua in calce al link segnalato

Dodecalogo veneto – Il nostro, anzi il mio, Veneto -non dimentichiamo che sono mezzo veneto da parte di madre che era padovana e che son vissuto a Trieste ed a Verona per tanti anni, in gioventù- e proprio in memoria di quella gioventù eroica e ribelle faccio mia la richiesta -sacrosanta e degnissima- delle autorità venete che chiedono come primo passo verso l’indipendenza che lo spritz sia libero (od a poco prezzo)…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2017/10/spritz-libero-od-poco-prezzo-ecco-le.html

No Pillon. CGIL in piazza – Scrive Il Mattinale: “Il 10 novembre 2018 la Cgil scenderà in piazza in tutta Italia contro il ddl Pillon insieme al movimento delle donne, alle associazioni e a tante realtà della società civile. Una mobilitazione nazionale per chiedere il ritiro del disegno di legge su separazione e affido…”

Ipotesi reincarnativa e psicoanalisi regressiva… – Scrive Giovanna Lombardi: “I maestri ci dicono che vita dopo vita possiamo incontrare nuovamente sia le persone a cui siamo più legati che quelle con le quali abbiamo delle difficoltà di relazione: ciascuno di noi farebbe parte infatti di una famiglia di anime, e incontrerebbe le stesse anime (anche se cambierebbero continuamente i sessi e i rispettivi ruoli) finché non riuscirà a sciogliere i relativi nodi karmici…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/10/reincarnazione-ed-ipnosi-regressiva.html

Barbarano Escursione per i morti – Scrive Claudio Di Marco: “Giovedì 1° novembre suggestiva escursione nel viterbese alla scoperta del Parco Marturanum. Percorreremo alcuni sentieri che si snodano attraverso la misteriosa necropoli etrusca di San Giuliano, nel comune di Barbarano (Vt). Visiteremo numerose tombe etrusche di diverse tipologie ed epoche che vanno dal VII al V secolo a.C. Poi avremo modo di apprezzare il magnifico aspetto naturalistico della necropoli rupestre che fu realizzata all’interno e sui fianchi di una nascosta forra tufacea con un microclima del  tutto particolare. Il percorso dura circa 4 ore. Info: 338 3653094”

Matematica astratta e geometria “iperbolica” – Scrive Vincenzo Brandi: “Lobacevskij dichiarò orgogliosamente che la nuova geometria “iperbolica” da lui scoperta non era un’astratta esercitazione, ma un tipo di matematica più aderente all’esperienza della realtà, fatto poi confermato nelle applicazioni alla fisica moderna. Le geometrie non euclidee misero anche in crisi l’affermazione di Kant secondo cui la geometria (euclidea) deriverebbe dal carattere “trascendentale” (ed immutabile) dello spazio, visto come nostra intuizione soggettiva “a priori”…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/matematica-astratta-e-geometria.html

Monte Compatri. Grande guerra – Scrive Controluce: “Domenica 4 novembre 2018 alle ore 10:30 presso la Sala consiliare di Monte Compatri in via Placido Martini 1. L’Associazione Photo Club Controluce e il Comune di Monte Compatri
presentano “Convegno sulla Grande Guerra”, in occasione del centenario dalla fine del conflitto. Ingresso libero. Info: redazione@controluce.it”

Autodeterminazione ed autonomia amministrativa – Il governo deve essere composto da rappresentanti del popolo tecnicamente qualificati che si impegnino a lavorare gratuitamente per il Paese. Qualcuno potrebbe chiedersi: “Come potrà avviarsi questo progetto di riconversione sociale? Chi inizierà questo processo?”. Una sola riposta è possibile: “Occorre sviluppare una capacità di determinazione, o intento, che possa influire sulla psiche collettiva fino al punto che spontaneamente il processo prende l’avvio da sé… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/bioregionalismo-autodeterminazione-ed.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non occorre che la solitudine sia disperazione. Potrebbe essere un’opportunità” (Deng Ming Dao)




permalink | inviato da retebioregionale il 28/10/2018 alle 5:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 ottobre 2018

Treia: cenacolo poetico, Pianeta Terra, UE: il cerino in mano, vaccini “mortali”?, sostegno al mondo contadino, censura delle mie brame, la festa di Halloween nacque nelle Marche, sei ebreo…?

Il Giornaletto di Saul del 27 ottobre 2018 – Treia: cenacolo poetico, Pianeta Terra, UE: il cerino in mano, vaccini “mortali”?, sostegno al mondo contadino, censura delle mie brame, la festa di Halloween nacque nelle Marche, sei ebreo…?

Care, cari, anche gli stati mentali, le emozioni, partecipano allo sviluppo del cervello. La parte analogica del cervello, così trascurata ai giorni nostri, rischierebbe di atrofizzarsi se i sentimenti non entrassero in gioco nella nostra vita. Per fortuna, malgrado l’iper-tecnologia e le macchine che hanno sostituito l’avventura con l’utilità, nulla può contrastare l’anelito d’esprimere i nostri sentimenti. E qual’è il mezzo più consono per questa “trasmissione” romantica? La poesia, ovviamente!.. – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2018/10/treia-24-novembre-2018-e-sia-poesia-con.html

P.S. Il “Cenacolo Poetico” si tiene a Treia il 24 novembre 2018, alle ore 17, nella Sala Multimediale di Via Cavour 29, con il Patrocinio morale del Comune di Treia. Info: auser.treia@gmail.com – Tel. 0733/216293

Pianeta Terra. Recensione – Scrive Maria Heibel: “Rosalie Bertell afferma nel suo libro Pianeta Terra, che è il militarismo ad essere diventato un peso cruciale e devastante per il pianeta e per la società. Inquinamento, disastri ambientali e contributi stanziati per la ricerca militare sono frutto di una visione di valori distorta, in nome della ’sicurezza’. La Bertell conia un nuovo concetto di sicurezza, che definisce con il termine di “sicurezza ecologica” che porta in primo piano la…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/10/pianeta-terra-lultima-arma-di-guerra-di.html

Non solo “femministe” ma donne giuste – Scrive F.G.: “Women’s March on the Headquarters of War. Video Report: https://consortiumnews.com/2018/10/23/cn-video-womans-march-on-the-headquarters-for-war-the-full-video-report/ – Consortium News videographer Netra Halperin has produced a full video report of Sunday’s Women’s March on America’s center for planning and executing war…”

UE. Il cerino in mano – Scrive Mitt Dolcino: “L’EU è in crisi esistenziale. Soprattutto a causa delle enormi bugie dette in passato con il fine non di aiutare i vari paesi ad uscire dalla crisi ma piuttosto di perpetrare il potere in mano all’asse franco tedesco, con lo scopo di creare un mostro sovranazionale – l’EU – in grado di sostituirsi a termine agli USA in EUropa, asservendosi agli interessi dell’asse dominante…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/26/europa-usa-italia-a-chi-restera-il-cerino-acceso-in-mano/

Movimento scisso ma operativo – Scrive Rete Ambientalista: “Il “Movimento di lotta per la salute Giulio Alfredo Maccacaro” dopo la scissione in Medicina democratica, con continuità storica, culturale, scientifica e ideale ai principi di Maccacaro, in ciascuna realtà territoriale è impegnato – a fianco dei Comitati, dei Movimenti, delle Associazioni – a promuovere e partecipare alle azioni di lotta per la salvaguardia della salute e dell’ambiente; privilegiando la medicina e la ricerca scientifica pubbliche… Info: movimentodilottaperlasalute@reteambientalista.it”

Ricerca scientifica avanzata. Vaccini “mortali”? – Scrive Gruppo Igienista: “Secondo uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista medica Human & Experimental Toxicology Journal è stato trovato un collegamento statistico diretto tra le dosi di vaccino più elevate e tassi di mortalità infantile nei Paesi sviluppati…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/26/i-vaccini-sono-mortali/

Il caso Assange – Scrive Sputnik: “Il procuratore generale ecuadoriano Iñigo Salvador Crespo ha definito due possibili opzioni per cui possono evolvere gli eventi relativi al caso di Julian Assange. La prima è quella per cui Assange si consegnarà alle autorità britanniche con le garanzie ottenute dall’Ecuador per un periodo non superiore a sei mesi e con la condizione che non venga estradato in nessun altro Paese. La seconda è rimanere all’Ambasciata ecuadoriana a Londra osservando alcune regole di comportamento. “Gli è stato concesso asilo per sei anni e non mostra nulla che la situazione possa essere risolta immediatamente”, ha detto Crespo…”

Sostegno al mondo contadino – Scrive ARI: “Giovedì 25 ottobre 2018 la “Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei contadini e di altre persone che lavorano nelle aree rurali” è stata presentata all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York. Un terzo dell’umanità che vive e lavora nei campi – grazie all’azione di La Vía Campesina e dei suoi alleati – può esclamare “Finalmente!”…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/associazione-rurale-italiana.html

Tolentino. Studi storici – Scrive Giuseppe Sposetti: “Siamo lieti di invitare la S.V. al convegno “Sigismondo, l’ultimo Duca della famiglia Giustiniani Bandini”, organizzato in collaborazione con il Centro Studi Storici Maceratesi, che si terrà Sabato 3 novembre 2018 alle ore 16.00 all’Abbadia di Fiastra (Tolentino – MC), presso l’Aula Verde. Info: fondazione@abbadiafiastra.net”

Censura oscura delle mie brame… – Scrive Vincenzo Brandi: “…Ma la censura non è l’unico né il principale mezzo di manipolazione delle coscienze per orientare nel senso voluto dai padroni al livello mondiale l’opinione pubblica internazionale. Ancora più insidioso è l’uso di bugie e “fake news”: giornali e TV, giornalisti di regime, agenzie di stampa, ONG falsamente indipendenti (in realtà al servizio dei padroni del mondo), cercano di creare un mondo virtuale in cui gli sfruttatori diventano “filantropi”, le guerre di aggressione diventano “interventi umanitari”, ed i difensori dell’indipendenza dei propri paesi diventano “criminali” da trascinare di fronte a tribunali internazionali (creati ad hoc per distruggere chi resiste)…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/censura-oscura-delle-mie-brame-dimmi.html

Mio commentino: “Nel  nostro piccolo anche Il Giornaletto di Saul ed i post di Saul Arpino su FB, sono censurati e bloccati una settimana sì ed una no… Eppure ci occupiamo quasi esclusivamente di bioregionalismo, ecologia profonda e spiritualità laica. Ma evidentemente anche questi sono argomenti scomodi!”

La festa di Halloween nacque nelle Marche – Debbo confessarvi che proprio nelle Marche, ed esattamente nella Borgata Santa Felicita di  Falerone (Ascoli Piceno), festeggiai per la prima volta della mia vita il  rito del momento magico dell’incontro fra le forze del mondo sottostante e quello di sopra. La cosa avvenne circa 60 anni fa, quando ancora bambino, fui iniziato ai misteri della magia popolare. Alcuni contadini, quella sera mi insegnarono a scavare una zucca, ad intagliare occhi naso e bocca, e a sistemarla in un crocicchio di campagna con una candela accesa dentro… “per esorcizzare gli spiriti maligni” dissero. Purtroppo la festa del 31 ottobre è andata vieppiù  deteriorando e non è rimasta così poetica.. diventando pian piano un inno consumista e ridanciano con musicacce, plastica, birra e quant’altro… Pazienza… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/26/samhain-ognissanti-morti-ed-alla-fine-halloween/

P.S. Quest’anno quindi ho deciso di non organizzare alcun incontro a Treia, per la viglia d’Ognissanti, mi limiterò a partecipare all’evento organizzato a Macerata dall’Auser, il 30 ottobre 2018,  dal titolo “Orti, esperienze di socializzazione”. Trattasi di un concorso letterario in cui si parla dell’esperienza fatta negli orti urbani a cui anche Caterina ed io abbiamo partecipato.

Sei ebreo…? – Scrisse Osho: “Una vecchia signora ebrea è seduta in aereo vicino a un norvegese grande e grosso. Lo fissa per un po’ e alla fine gli chiede: “Perdonami, sei ebreo per caso?”. “No” risponde l’uomo. Passano alcuni minuti, poi lei lo guarda di nuovo e dice: “Puoi dirmelo, dai. Sei ebreo, vero?”. Lui risponde: “Assolutamente no”. Lei continua a studiarlo e poi gli dice ancora: “Sono sicura che sei ebreo!”. Per farla smettere di infastidirlo, il norvegese le dice: “Ok, sono ebreo”. Lei lo guarda e, scuotendo la testa, dice: “Davvero? Non lo sembri affatto!”…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/10/disciplina-e-meditazione-secondo-osho.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nella visione della assoluta Esistenza-Coscienza la creazione è un “apparire”, che si manifesta simultaneamente all’osservatore, sia pur considerata dall’osservatore stesso uno svolgimento conseguente allo scorrere del tempo nello spazio. La manifestazione è di fatto un semplice riflesso nella mente del percepente che riesce a captarla ed elaborarla solo attraverso il “fermarla” nella coscienza (un simile processo avviene ad esempio nel sogno). Un singolo fotogramma della totale manifestazione che, sia pur sempre presente nella sua interezza, viene illuminato dalla coscienza individuale, visto nella mente e srotolato nel contesto spazio-temporale e denominato “processo” del divenire” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 27/10/2018 alle 5:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 ottobre 2018

FB censura attiva, Solbiate Olona: No NATO, il “sogno americano”, USA: revoca del trattato INF, il pateracchio di Treia, i cataclismi aiutano l’evoluzione?, Donald Trump e come imparai ad amare la bomba…

Il Giornaletto di Saul del 26 ottobre 2018 – FB censura attiva, Solbiate Olona: No NATO, il “sogno americano”, USA: revoca del trattato INF, il pateracchio di Treia, i cataclismi aiutano l’evoluzione?, Donald Trump e come imparai ad amare la bomba…

Care, cari, ci risiamo… l’ufficio censura di Facebook mi comunica che: “Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti a gruppi che non gestisci e pubblicarvi contenuti. La restrizione durerà fino a: 31 ottobre alle ore 16:49. Se ritieni che il contenuto rispetti i nostri Standard della community, faccelo sapere…” – Ho risposto che “veramente mi sembra troppo!”…

Commento di S. M.: “ devi stare attento a non pubblicare articoli a raffica fuori tema nei gruppi a tema…sennò, alla fine lecitamente, gli utenti e gli amministratori ti segnalano!”

Mia rispostina: “Cara S.B., … gli articoli che pubblico nei gruppi sono sempre sul tema del gruppo… Non è quella la causa del blocco. La censura viene da qualche utente addetto al controllo sui contenuti degli articoli. Alcuni contenuti sono considerati “proibiti” perché “incitano all’odio” o simili fandonie, per cui l’ufficio censura si attiva e “blocca” l’utente come me, disubbidiente alle norme…. Stai tranquilla è proprio così che succede e se vai a vedere tutti gli articoli pubblicati su “Il Giornaletto di Saul” lo capirai immediatamente!”

Commento di R. G.: “A mio parere, sei vittima di un ’segnalatore’ seriale, sempre lo stesso, un ‘nemico’ personale. Non credo alla iniziativa di facebook…”

Mia rispostina: “Un segnalatore seriale “incaricato” o da FB o da qualche altro ente. E’ evidente che l’imboccata è controllata. Ma noi comunque “ridiamo….”…”

Solbiate Olona. No NATO, no USA – Scrive Kinesis: “Con il presidio di sabato 27 ottobre 2018 davanti alla caserma NATO di Solbiate Olona intendiamo rilanciare la mobilitazione contro la guerra. Guerra necessaria al mantenimento di un sistema economico-finanziario predatorio. La NATO, da sempre sotto comando USA, è la macchina da guerra più imponente della storia umana…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/solbiate-olona-27-ottobre-2018-presidio.html

Parma. Allattamento al seno – Scrive Raffaella Sottile: “Il 29 ottobre 2018, Università degli Studi di Parma, a partire dalle 16.30, nell’Aula Magna dell’Ateneo (via Università 12), un evento dedicato all’allattamento come diritto fondamentale del bambino e della madre, con focus sull’allattamento negli spazi pubblici. L’incontro ha l’obiettivo di promuovere l’effettiva tutela della maternità e le pari opportunità…”

Dal mattatoio Honduras alla discarica di Tapachula – Scrive Fulvio Grimaldi: “Ai disperati in marcia verso il “sogno americano”, manipolati o meno che siano da uno dei tanti Jack che incombono da secoli sui destini del continente, non dice bene. Prima di arrivare a Ciudad Juarez, davanti al Texas, saranno selezionati dai narcos, bastonati, sequestrati, uccisi da questi, quando non dalle maras, angariati e rinchiusi da queste o quelle forze dell’ordine, spiaggiati sui due lati del fiume Suchiate, in Honduras o Messico, a rimediare un po’ di lavoro e un po’ di alcol…” – Continua:
https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/dal-mattatoio-honduras-alla-discarica.html

Cina. Pressenza al Global Media Forum – Scrive Olivier Turquet: “L’équipe di Pressenza è stata presente (vedi: https://www.pressenza.com/it/2018/10/aprire-e-connettere-il-mondo-pressenza-al-global-media-forum-vmf2018-chongqing-cina/) al 2° Vertice Mondiale dei Media di China Global Television Network (CGTN) e l’ottavo Forum Global dei Media Video si sono tenuti nella città di Chongqing, nel sud-ovest della Cina, il 16 e il 17 ottobre 2018.”

USA. Revoca del trattato INF – Scrive Manlio Dinucci: “Il Trattato Inf stabiliva non semplicemente un tetto allo schieramento di una specifica categoria di missili nucleari, ma l’eliminazione di tutti i missili di tale categoria: entro il 1991 ne furono eliminati complessivamente 2692. Il limite del trattato consisteva nel fatto che esso eliminava i missili nucleari a gittata intermedia e corta lanciati da terra, non però quelli lanciati dal mare e dall’aria. Nonostante ciò, il Trattato Inf costituiva un primo passo sulla via di un reale disarmo nucleare. Gorbaciov, il 15 gennaio 1986, aveva proposto non solo di eliminare i missili a gittata intermedia, ma di attuare un programma, in tre fasi, per la messa al bando delle armi nucleari entro il 2000…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/25/revoca-del-trattato-inf-gli-usa-di-trump-si-preparano-al-grande-balzo-nel-vuoto/

Italia manovrata. Da sempre – Scrive Lista Disarmo: “Lo Stato italiano nasce già come un protettorato anglo-francese: la Francia interviene militarmente per l’unificazione al nord e la flotta inglese “scorta” il tour garibaldino al sud. Quindi la politica estera e finanziaria dell’Italia nasce già condizionata: voltafaccia e scossoni nascono dall’intervento successivo degli Stati Uniti e dal loro desiderio (realizzato) di subentrare nel controllo del paese. Da allora servizi segreti e strutture decisive dello stato italiano sono nelle mani degli Usa e del suo plenipotenziario Israele che mantiene uno stretto controllo sull’Italia: e chi sgarra paga! Da qui l’assassinio di Mattei, di Gardini, di Moro, l’esilio di Craxi, gli arresti domiciliari di Andreotti, le stragi di stato e le BR fino al colpo di stato bianco che ha spazzato via la democrazia parlamentare del 1948 e la sostituzione dei partiti a base popolare con le lobby ed i gruppi usa e getta alla soros!”

Semi ideologici del bioregionalismo – Scrive Edoardo Zarelli: “È sicuramente vero che l’ecologia, nella sua sfumatura “naturistica”, è diventata “di moda”, ma ci auguriamo si avverta tutto il desolante significato di questa affermazione. Se l’ecologismo è di moda, ciò significa che è stata metabolizzata dalla società dei consumi, che il rispetto per l’ambiente è divenuto un luogo comune della banalizzazione mediatica, con il deprecabile doppio risultato di agire superficialmente e di porsi, inevitabilmente, al servizio di chi indirizza mentalità e comportamenti collettivi…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2015/10/semantica-del-bioregionalismo-e.html

Commento di G.T.: “Quando si riuscirà ad affrancarsi da una visione del mondo che ricorda Matisse guarderemo impietosamente a ciò che è ormai irrimediabilmente perduto o molto lungi dall’essere parzialmente riconquistato forse saremo pronti a intraprendere un cammino pratico verso un modo diverso di vivere.”

Treia. Il pateracchio è fatto… – …25 ottobre 2018, in città splende il sole e la temperatura è mite. …. Eppure da voci di corridoio si apprende che ormai in Comune il pateracchio è fatto. Treia sarà commissariata. Da alcune fonti sorgive, interne alla maggioranza consigliare fedele a Franco Capponi, apprendiamo che la separazione di fatto è avvenuta. Manca solo la conferma delle carte bollate ma ciò che era stato ventilato da più parti in questi ultimi giorni ha assunto una forma definitiva. Causa della lite insanabile è la posizione presa, in merito ad alcuni progetti precedentemente approvati (ubicazione plesso scolastico etc.), dalla vicesindaco Edi Castellani… – Continua:https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2018/10/treia-25-ottobre-2018-il-pateracchio-e.html

Poche speranze in Ausonia – Scrive G.M.: “L’aspetto peggiore del professionismo nella politica è di creare disgustosi funzionari ricattabili a piacimento. Quello migliore crea una classe dirigente di fedeli eunuchi per capi arroganti e venduti. Da qualsiasi parte lo si guardi il panorama italiano fa pena…”

I cataclismi aiutano l’evoluzione? – Scrive A.K.: “Fu un grande e gigantesco evento climatico e tellurico,  che colpì l’Africa orientale, a trasformare il piccolo Australopithecus in ominide e poi in uomo. Circa 8 milioni di anni fa iniziò la formazione della Rift Valley (spaccatura tettonica che va dal Mar Rosso fino allo Zambia per circa 3.500 Km) che condannò la grande foresta pluviale dell’Africa orientale alla morte. Lentamente ma inesorabilmente la foresta lasciò il passo alla savana. I piccoli primati, gli australopitechi che vivevano quasi esclusivamente sugli alberi, lontani dai grandi predatori come le tigri dai denti a sciabola, gli orsi, i leoni e altri mammiferi carnivori, dovettero scendere a terra e ingegnarsi per sopravvivere. Ci riuscirono e avviarono quella che è definita “ la fase dell’ominazione”….” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/da-un-disastroso-evento-climatico-e.html

Schiavi dl NWO – Scrive Susanna Bazzurri: “Su Rai3 i servi del nwo promuovono il chador come forma di liberalizzazione e di progressione della donna. Un sano vaffanculo da una donna a tutti voi soprattutto a quella ragazzetta di 20 anni vestita di nero, di tristezza e di schiavitù! A venti anni non si può essere così schiavi…”

E’ necessario che gli USA capiscano qual’è la loro posizione nel mondo multipolare – Scrive Rotislav Ishenko: “Penso che non sia un caso che Vladimir Putin a Valdai abbia parlato del crescente pericolo di guerra nucleare, ripetendo l’assioma sulla disponibilità della Russia a difendere il mondo intero discutendo sul diritto all’attacco preventivo. Sull’ultima domanda, gli esperti hanno immediatamente lanciato una discussione sul fatto che il presidente russo intendesse attacco preventivo nucleare e, in tal caso, come si sarebbe adattato all’affermazione che non sarebbe stato il primo a compiere un attacco nucleare. Risposte in breve…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/25/e-necessario-che-gli-stati-uniti-capiscano-quale-sia-il-loro-posto-nel-nuovo-mondo-e-l%E2%80%99accettino/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La Persona è un complicato sistema di relazioni fra la coscienza individuale e la società, una specie di maschera che serve da un lato a fare una determinata impressione sugli altri, dall’altro a nascondere la vera natura dell’individuo. La costruzione di una Persona collettivamente conveniente è una grave concessione al mondo esteriore, un vero sacrificio di sé, che costringe l’Io a identificarsi addirittura con la Persona, tanto che c’è della gente che crede sul serio di essere ciò che rappresenta.” (Carl Gustav Jung)




permalink | inviato da retebioregionale il 26/10/2018 alle 4:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 ottobre 2018

Riassetto amministrativo bioregionale, la favola biblica, villaggio globale, no alla vendita della Magneti Marelli, scienza e nuovi oscurantismi, Paolo VI “beato”?, da dove vengono i pensieri?, quando sai che…

Il Giornaletto di Saul del 25 ottobre 2018 – Riassetto amministrativo bioregionale, la favola biblica, villaggio globale, no alla vendita della Magneti Marelli, scienza e nuovi oscurantismi, Paolo VI “beato”?, da dove vengono i pensieri?, quando sai che…

Care, cari, in tema di riassetto amministrativo in chiave bioregionale vorrei tornare sul discorso delle Regioni e delle Province. Riguardo a queste ultime il 21 ottobre u.s. ci sono state le elezioni a suffragio universale in quel di Trento e Bolzano mentre il 31 ottobre 2028 si terranno in diversi altri capoluoghi ma con il sistema di voto “indiretto”, ovvero quello voluto da Renzi, riservato ai Sindaci e ai Consiglieri comunali dei Comuni della provincia. Ma non voglio ora recriminare  per lo scippo democratico perpetrato dall’ex segretario PD bensì riaprire il discorso su quali istituzioni territoriali siano più congeniali e adatte all’attuazione dell’idea bioregionale. Già in passato chiarii come gli enti regionali abbiano assunto la funzione di mini-stati all’interno dello Stato… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/riassetto-amministrativo-bioregionale.html

Milano. Patria o paese? – Scrive I.R.: “Mi permetto a nome dell’Istituto di Alti Studi Strategici e Politici di inviarLe l’aggiornamento del convegno “Patria o Paese”. L’incontro si terrà Venerdì 26 ottobre 2018 -  presso L’Istituto IASSP – Via Vittor Pisani 6 -  Milano -  dalle ore 14.30 alle 18 circa. Augurandoci di averLa gradito ospite, con l’occasione porgiamo cordiali saluti. Info: i.rizzi@iassp.org”

La favola biblica – Scrive Mario Liverani: “Gli ebrei, come del resto tanti altri popoli, si sono dati un mito delle origini nel momento in cui ne avevano più bisogno. Oggi, con evidente anacronismo, ma con qualche ragione, si potrebbero accostare quelle pagine del Vecchio Testamento a un documento di propaganda politica. Occorreva dare un passato nobile ad un popolo che rischiava di perdere la propria identità…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/07/oltre-la-bibbia-antica-storia-di.html

Germania. Profilo basso – Scrive M.B.: “Il grande economista Heiner Flassbek su Makroskop ci spiega perché sull’Italia si sta addensando una tempesta perfetta e perché questa volta il governo tedesco preferisce tenere un basso profilo e lasciare il lavoro sporco alle istituzioni europee. Per Flassbeck in questi giorni stiamo assistendo al funerale della socialdemocrazia europea…”

Villaggio globale e malanni d’importazione – Scrive Filippo Mariani: “Il villaggio globale, inteso come scambio intenso e continuo di merci e prodotti agroalimentari provenienti da ogni angolo del pianeta, ci ha “regalato” la zanzara tigre originaria del Sud est asiatico, la Leishmaniosi e la blue tongue africana per i nostri animali e per la nostra agricoltura sono arrivati parassiti letali tra cui: la Popillia Japonica, la Drosophila suzukii, la Dryocosmus kuriphilus, la Xylella, la Leptoglossus occidentalis Heidemann e il Cinipide, vespa killer cinese letale per i nostri castagneti. Ora è arrivato un altro flagello: la cimice marmorata asiatica, che sta invadendo campagne e abitazioni del Nord Italia…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/villaggio-globale-anche-le-cimici.html

Dublino. No basi USA no basi NATO – Scrive F.G.: “Dal 16 al 18 novembre 2018 organizzazioni e persone impegnate nella lotta contro la militarizzazione del pianeta e per la pace si riuniranno nella Conferenza Globale Contro le Basi Militari deli Stati Uniti e delll’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), a Dublino. Mesi fa mi sono iscritto alla conferenza e sembra che abbia anche avuto uno spazio d’intervento.”

No alla vendita della Magneti Marelli – Scrive Nuovo Partito Comunista Italiano: “No alla vendita della Magneti Marelli a una società che ha sede in Giappone, proprietà di un fondo d’investimenti che ha sede negli USA! Non c’è sovranità nazionale né benessere popolare né sicurezza personale senza direzione delle autorità italiane e dei lavoratori sulle attività economiche che si svolgono in Italia. Occorre nazionalizzare senza indennizzo le aziende che i capitalisti vogliono vendere, smembrare, ridurre, delocalizzare. Organizzarsi e tenere aperte le aziende!…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/24/no-alla-vendita-della-magneti-marelli-a-una-societa-che-ha-sede-in-giappone-proprieta-di-un-fondo-d%E2%80%99investimenti-che-ha-sede-negli-usa/

Transgender. Pubblicità – Scrive Filippo Savarese: “Stanno per trasmettere in Italia una serie tv sulla storia di un bambino che a soli 11 anni si sente femmina e vuole diventare una bambina (http://www.citizengo.org/it/md/166305-sky-non-trasmetta-italia-serie-tv-sul-bambino-transgeder). E la madre lo aiuta e lo incoraggia… È l’ennesimo attacco dell’ideologia Gender, che confonde i bambini sulla loro identità sessuale portandoli a credere che si possa scegliere se essere maschi o femmine a seconda di cosa si “sente” in certi momenti…”

Scienza e nuovi oscurantismi – Se non ci fossero stati scienziati che hanno anche dato la loro stessa vita contro l’oscurantismo delle diverse forme di inquisizione, che sono stati isolati dalla comunità per le loro teorie, oggi vivremmo ancora nelle caverne! Ma se ci fosse stata più apertura e libertà per tutti noi oggi ci sarebbe stato un presente migliore. E’ ad oggi che dobbiamo guardare, fare oggi qualcosa per realizzare il nostro futuro. Se possiamo fare qualcosa lo possiamo fare adesso!…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2017/10/inquisizione-scientifica-la-nuova.html

Commento di Giuseppe Finamore: “Qualcun’altro brucerà sul rogo, altri saranno introvabili, altri ancora vi sbeffeggeranno, insieme a chi s’arricchirà. Non si avrà conoscenza se priva d’amore farà scienza e non vi sarà peccato per chi scopre di esser nato…”

Paolo VI dichiarato “beato”? Non sembra opportuno! – Scrive Arrigo Colombo: “La canonizzazione di Papa Montini non sembra opportuna. V’è infatti un fatto grave nel pontificato di Montini, di cui non si può non tener conto. Essendo egli avverso alle pratiche anticoncezionali – cioè a quelle pratiche con cui la donna regola la sua concezione e quindi la sua filiazione, che è un compito di grande bellezza ma anche di grande impegno – quando il Concilio ultimo, il Vaticano II, venne a trattarne, non lasciò al Concilio la discussione di questo punto, ma lo avocò a sé…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/lettera-al-vaticano-la-canonizzazione.html

Genova. La strage silenziosa – Scrive Il Mattinale: “29 ottobre 2018 alle ore 16.30 presso l’Aula di San Salvatore  dell’Università di Genova in Piazza Sarzano 9, si terrà la  presentazione del volume “La strage silenziosa. Genova e i morti  d’amianto, storia di una battaglia operaia” di Marco Grasso e Marcello  Zinola per Rubbettino editore, pubblicato dalla Camera del Lavoro di Genova. Info: mattinale_4@cgil.it”

Quando sai che… ed accetti tacitamente, allora tu non sei un uomo – Scrive Franco Libero Manco: “Quando sai che il Sud del Mondo per pagare i suoi debiti versa ogni anno 12.000 miliardi di dollari nelle casse dei paesi ricchi e che il 40% di tutte le importazioni agricole negli Usa  destinati agli animali d’allevamento vengono dai paesi in via di sviluppo e credi che sono cose che non ti riguardano, tu non sei un uomo. Quando sai che milioni di tonnellate di eccedenze alimentari vengono distrutti, che centinaia di migliaia di capi di bestiame vengono inceneriti e che tonnellate di latte vengono versate sulla strada per equilibrare i prezzi tra offerta e consumo, mentre 7 madri su 10 nel Terzo Mondo vedranno i loro bambini morire di fame e il tuo cuore non si spacca dal dolore; tu non sei un uomo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/quando-sai-che-e-taci-allora-tu-non-sei.html

Post Scriptum: “Se sei un uomo non ti nascondere dietro i tuoi falsi pregiudizi: levati i tappi dalle orecchie, la benda sugli occhi, la corazza sul cuore. E’ troppo comodo, troppo ipocrita limitarsi al lamento, alla critica, alla protesta. E’ troppo comodo aspettare che siano gli altri a realizzare un mondo migliore…”

Da dove vengono i nostri pensieri? – Nell’ignoranza di chi noi realmente siamo ci identifichiamo con i personaggi che crediamo di essere e ci consideriamo autori e responsabili del gioco vissuto, con guadagno e perdita, la verità è che il nostro io, la coscienza individuale, la persona da noi incarnata, è solo un’immagine. Il risultato di un automatismo distratto e di una identificazione illusoria. Questo dobbiamo comprendere bene se non vogliamo che la mente ci imbrogli. Non cadiamo nel delirio dell’io separato, anche se la coscienza che lo anima è vera sin d’ora e siamo già dotati del capitale iniziale per quella “conoscenza di sé” è assurdo e ridicolo pensare di “ottenerla” – strettamente parlando non è possibile. Essa è già integralmente manifesta qui ed ora e quindi non perseguibile come ottenimento altro… – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/24/archetipi-psichici-da-dove-sorgono-i-pensieri-che-passano-nella-nostra-mente/

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Semplici attori, finché separati, poi, superata la dualità, non ha più nessuna importanza… Il fiore non ha più nome né forma è solo un fiore unico ed irripetibile nel giardino della Coscienza” (Saul Arpino)

…………………

“Treia
Mi suscita clamore
abitudine di valle venerata,
stupore cucito in me
perfezione cadenzata
dèa Trea-Jana
seducente da un balcone
le dolci colline l’aria
sigillata nel polmone
della Roverella del Passo di Treia;
sconfinato richiama lusso
al cielo assomiglia volto spiato,
quel velo rimato
una chioma parlottano
le voci sulla soglia del silenzio
e un’infinita schiera…”
(Fabio Strinati)




permalink | inviato da retebioregionale il 25/10/2018 alle 4:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 ottobre 2018

Nota autobiografica sintetica del redattore, la gallina di Stalin, il mese del Cinghiale, vaticano: la trilogia avanza, Italiani Ignoranti, TAP: avanti con la devastazione, are we humans?…

Il Giornaletto di Saul del 24 ottobre 2018 – Nota autobiografica sintetica del redattore, la gallina di Stalin, il mese del Cinghiale, vaticano: la trilogia avanza, Italiani Ignoranti, TAP: avanti con la devastazione, are we humans?…

Care, cari, Ante Scriptum: “Lakshmi, bellissima Dea dell’Abbondanza, e Saraswati, Signora del Sapere, non convivono mai con lo stesso uomo. La ragione è antica come il tempo: gelosia!” (Dal Naladiyar, poema Tamil). Ed ora qualche notizia sul redattore de Il Giornaletto di Saul, iniziato il 27 marzo 2009 (http://saul-arpino.blogspot.com/2009/03/i-may-bring-destruction-only-scambio.html) – Paolo D’Arpini nasce a Roma il 23 giugno 1944. Nel 1970/71 fonda a Verona il Circolo culturale “Ex” e scrive il suo primo libro “Ten poems and ten reflections” con Bruno Corridori (Rummonds Editore). Nel 1976, a Calcata, fonda Annapurna la prima azienda italiana a occuparsi di alimentazione integrale e vegetariana. Nel 1984 fonda a Calcata il Circolo vegetariano VV.TT., e di lì a poco anche il Comitato per la Spiritualità Laica, pubblica i libri “Calcata. racconti dalla città invisibile” e “Incontri con i santi” (Edizione VV.TT.). Nel 1996, ad Acquapendente, partecipa alla fondazione della Rete Bioregionale Italiana, di cui diventa coordinatore nel 2009. Nel 2010 si trasferisce a Treia, nelle Marche, e pubblica “Vita senza tempo” assieme alla sua compagna Caterina Regazzi (Edizioni Vivere Altrimenti), seguito da “Riciclaggio della memoria, appunti su Ecologia Profonda, Bioregionalismo e Spiritualità Laica” e “Treia: storie di vita bioregionale” (Edizioni Tracce). Dal 2014 collabora regolarmente con la rivista laica “Non Credo” (Edizioni Religion Free) e con diversi blog ecologisti, tra cui Terra Nuova, e dal 2018 con Long Term Economy. Contatti: saul.arpino@gmail.com

La gallina di Stalin – Scrive Caterina Regazzi: “…tenete sott’occhio questo aneddoto segnalato da Rubes Tagliazucchi: In uno dei suoi incontri Stalin chiese di portare una gallina.. La prese stretta con una mano e con l’altra cominciò a strapparle le penne una ad una. La gallina disperata per il dolore, cercò di scappare, ma non riuscì. Così Stalin le strappo tutte le piume e disse ai suoi aiutanti: “Ora osservate cosa succederà”…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/10/lesempio-della-gallina-basta-un-pugno.html

Americani senza “ameri” – Scrive Sputnik: “Nel perseguire il dominio incondizionato nel mondo, gli USA vogliono sacrificare il Trattato INF e iniziare una nuova corsa agli armamenti. Washington incolpa Mosca di tutti i peccati capitali per stanziare più fondi per nuovi programmi missilistici, l’espansione della NATO ad est e altre vecchie abitudini imperialiste, insensate nel moderno mondo multipolare…”

I Ching ed oroscopo cinese. La stagione del Cinghiale – L’esagramma del periodo da fine ottobre a quasi tutto novembre, è “Po”, la frana, o frantumazione, anche detta “la montagna sopra la terra”. Simboleggia il tempo in cui scende la brina e inizia l’inverno, quando più che il freddo è l’umidità a farsi avanti con le sue nebbie… e tutto sembra corrodersi in un lento discioglimento. Cresce l’oscurità, si fanno avanti gli ignobili, mentre l’energia luminosa diminuisce e accetta come corso naturale del Cielo l’alternarsi delle stagioni, della diminuzione e aumento della luce, del pieno e del vuoto…” – Continua:http://www.larucola.org/2018/10/23/il-libro-dei-mutamenti-i-ching-di-paolo-darpini-numero-11/

Come risolvere il problema dei rifiuti? – “Abbandonando il sistema consumista automaticamente scomparirebbero tutti i rifiuti. I rifiuti sono superflui, sono uno spreco di materiali e fonte di inquinamento, non servono né all’uomo né alla natura…”

Buone notizie dal vaticano: la trilogia avanza – Forse non è fuori luogo l’amore di Bergoglio per i “mori”, infatti lo stesso Bergoglio, viene definito “papa nero” in quanto appartenente all’ordine dei gesuiti, il cui superiore generale, per il colore della tonaca che indossa e in quanto eletto a vita, è proprio come il pontefice di Roma. Alcuni osservatori ritengono che le “aperture” dottrinali  di Francesco sottintendano la formazione di una nuova “religione”… che molto si discosta dalla tradizionale fede cattolica, fino al punto di spingersi verso quella fantascientifica “chiesa universale” che riunisca i fratelli musulmani, cristiani e giudei…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/10/buone-notizie-dal-vaticano-verso-la.html

Commento di Aramires Arares: “Quanti uomini sono stati ammazzati in nome della religione? Da Ipazia a Bruno a Vanini, passando per i roghi degli eretici e all’inquisizione di Galileo etc.. E’ impossibile trasmettere certe verità a coloro i quali no ne sono chiamati. La verità è da considerarsi piuttosto come facente parte della natura stessa di alcuni uomini i quali, isolati ed ignorati da una moltitudine a loro eterogenea, sono spontaneamente attratti da una fede incrollabile verso la ricerca di valori costanti, fermi e nobili…”

Italiani. Ignoranti riconosciuti– Scrive Claudio Martinotti Doria: “…il 70 per cento della popolazione non legge mai neppure un libro all’anno, e la maggioranza si informa ancora tramite la televisione, pochissimi navigano in rete per documentarsi, la maggioranza naviga per cazzeggiare. Quindi di cosa dovremmo stupirci? Adesso abbiamo ottenuto un riconoscimento pubblico internazionale: SIAMO LA POPOLAZIONE PIU’ IGNORANTE DEL MONDO OCCIDENTALE…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/italia-il-paese-piu-sottosviluppato-del.html

Piante benefiche… – Scrive Ivano Aidala: “La natura è una cosa straordinaria. La Natura ci viene sempre in soccorso, ci aiuta, ci libera da pericoli e ci dà vita. Proprio così. Ad esempio vorrei segnalarvi delle piante antismog, perché esistono  anche queste, e servono per pulire l’aria da anidride carbonica e da sostanze inquinanti. Sono: acero riccio, betulla verrucosa, giukgo, biloba, bagolaro, frassino, ontano, tiglio selvatico, olmo. E, naturalmente, ce ne sono altre che ancora non conosciamo…”

TAP: Avanti con la devastazione ambientale. Le promesse tradite del M5S – Scrive A. Di Castro: “…È successa una cosa temuta nel contenuto e inaspettata nella forma: alla domanda di un attivista sulla posizione del governo sul TAP, Buffagni ha candidamente risposto che “c’è da mettersi l’anima in pace perché il TAP si farà; ci sono troppi e troppo grandi interessi per bloccarlo, è una questione di equilibri internazionali decisivi e quindi…” e ha anche aggiunto che “se i governi avessero dovuto bloccare tutte le grandi opere a cui sono contrari i cittadini saremmo ancora nel medioevo”…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/tap-il-devastante-progetto-snam-procede.html

Firenze. Vegan Day – Scrive Restiamo Animali: “Giovedì 1 novembre 2018 torna l’International Vegan Day: “Mission Rabies”. Eradicare la rabbia e promuovere la convivenza tra umani e cani liberi, presso l’oratorio dei Salesiani, ore 19, via Gioberti 33 – Firenze. Info: iniziative@restiamoanimali.it”

Proteggere le donne on line (e non solo) – Scrive Emily Sazdov: “Ciao Auser Treia, ho visto che avete menzionato One billion rising.org in occasione delle vostre manifestazioni in difesa delle donne, tenute a Treia il 14 febbraio, volevo ringraziarvi per il lavoro che state svolgendo nel promuovere le donne. Vorrei suggerirvi di condividere questa guida appena uscita che parla della sicurezza online per le donne. E’ stata scritta da donne per le donne e permette alle donne di proteggersi on-line…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2018/10/l-impatto-di-auser-treiablogspotcom-nel.html

Pensioni al femminile – Scrive Paolo Andruccioli della CGIL: “Il progetto del governo di quota 100 sulle pensioni, è un punto di partenza fondamentale, ma non è aver cambiato la legge Fornero e tutte le ingiustizie. Su questo argomento c’è grande attesa, ma mancano i temi delle donne, lavori discontinui, giovani, etc. tutti i temi che non sono stati ancora affrontati…”

Are we humans ? – Humanity is not only symbolized by these anthropomorphic bipeds and is not only an organic agglomeration called “body”. We can say that Humanity is the ability to recognize itself with everything that lives and pulsates energetically inside and outside us. Earth is our home, we have inherited it from a slow and laborious global process of life, but are we  sure that  we can  leave it to  our future generations in the same integrity and opulence in which we have received it?  Human dignity is  also  demonstrated in this… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/earth-is-our-home-and-humanity-is.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Finché sorgerà il sole e il nostro cuore continuerà a battere, il Tao sarà a portata di mano” (Deng Ming Dao)




permalink | inviato da retebioregionale il 24/10/2018 alle 4:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 ottobre 2018

Naturalismo e spiritualità, gli acquedotti romani antichi, Gerusalemme capitale?, i sufi e l’Uno, GUFI per le foreste, sessualità ecologica, sostenibilità ambientale ed alimentare, identità contadine, orti: esperienze di socializzazione…

Il Giornaletto di Saul del 23 ottobre 2018 – Naturalismo e spiritualità, gli acquedotti romani antichi, Gerusalemme capitale?, i sufi e l’Uno, GUFI per le foreste, sessualità ecologica, sostenibilità ambientale ed alimentare, identità contadine, orti: esperienze di socializzazione…

Care, cari, tra le differenze d’impostazione e di espressione che contraddistinguono le filosofie naturalistiche nonduali e le religioni monolatriche di matrice semitica (giudaismo, cristianesimo ed islam) va considerata l’aderenza alla vita e la non differenziazione tra spirito e natura, che prevale nel Pensiero indoeuropeo ed orientale (Europa antica, India, Cina, Mongolia, Giappone, etc), mentre in Medio Oriente ed in buona parte dell’Europa moderna prevale la condanna della vita nel mondo e la separazione tra anima e materia. La causa di questo scollamento dalla vita e dall’ambiente nella cultura pseudo-occidentale ed islamica è una conseguenza della conversione ai dettami biblici (e sue elaborazioni in termini cristiani e maomettani) che provocò la progressiva corruzione e cancellazione della originaria visione naturalistica dell’antica Europa… – Continua:https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/il-teatro-religioso-e-lunitarieta-tra.html

Commento di Vittorio Marinelli: “Stupenda analisi. Mi Ricorda un libro che ho letto il primo anno di università a sociologia e che riguardava i grandi pensatori dell’India. In pratica c’era un confronto tra le religioni che esaltavano la vita e quelle che la mortificavano…”

Gli acquedotti dell’antica Roma – Scrive Enrico Del Vescovo: “Salve, vi invito con piacere al seguente interessante appuntamento di ITALIA NOSTRA Castelli Romani, sabato 3 novembre 2018 presso Villa Falconieri a Frascati. Se guardiamo al nostro passato si direbbe che abbiamo molto da imparare dalle nostre antiche civiltà…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/frascati-3-novembre-2018-gli-acquedotti.html

Roma. Centenario della “Grande Romania” – Scrive Michele Rallo: “Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Grande Romania, si terrà a Roma un seminario di due giorni (26 e 27 ottobre) che sarà ospitato dalla Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice nella sua sede di Piazza delle Muse n. 25. A tale seminario parteciperò anche io, il 26 ottobre, con una relazione su “L’itinerario politico del maresciallo Alexandru Averescu e la sua interlocuzione con la diplomazia italiana negli Anni Venti” – Info: ralmiche@gmail.com”

Gerusalemme. Capitale d’Israele? – Scrive Vincenzo Mannello: “Già, proprio così, a partire da La Repubblica, la disinformazione  dei media mainstream si “sforza” di propinare al lettore innocente la notizia  più falsa e tendenziosa di tutte: “Gerusalemme capitale dello stato di Israele”! Digitare per credere…” – Continua:https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/digita-gerusalemme-capitale-disraele-e.html

San Benedetto Belbo. Mercatino Seminasogni – Scrive Giovanni: “Primo mercatino del Seminasogni in Piemonte. Questa primo incontro/mercatino si svolgerà a San Benedetto Belbo -CN- . La data è fissata per Domenica 11 Novembre 2018! Anche in Piemonte sembra voglia nascere una realtà di condivisione e scambio che ha preso dal “nostro” Seminasogni il nome e lo spirito. Info: prehistoricfuture@hotmail.com”

Sufismo. La visione islamica del Grande Uno – Il sufismo è la corrente islamica che più si avvicina alle forme trascendenti di spiritualità laica non duale. Si può giungere al Non-dualismo attraverso varie vie, la vetta è uguale per tutti. Dipende dalle simpatie personali e dalle propensioni. Fra gli islamici chi segue questa via ha evidentemente una tendenza all’ascetismo mistico. Pur che anche nel sufismo sono stati espressi concetti “gnostici” e non-dualistici molto avanzati (vedi i detti di  Rabia) e la lettura dei poemi di Rumi o di Hafiz ce ne forniscono un valido esempio…” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/10/sufismo-la-visione-islamica-del-grande.html

Sul fondo del barile. Libraria – Scrive Lorenzo Merlo: “Ciao Paolo e Caterina, come state? Nei prossimi giorni esce quel mio libro per il quale hai scritto una bellissima presentazione: “Sul fondo del barile”. Chiedo all’editore di spedirtene direttamente una copia…”

Mia rispostina: “Son contento, caro Lorenzo, che finalmente il tuo libro venga editato. Sarà mia premura scrivere una recensione su qualche  nostro blog e su altri canali. Potremmo presentare il libro durante la Festa dei Precursori che si tiene a Treia nei giorni attorno al 25 aprile 2019 oppure in occasione del prossimo Incontro Bioregionale ecologista previsto per il  22 e 23 giugno 2019. Nel caso fammi sapere…”

Gufi per le foreste – Scrive Gruppo GUFI: “Il gruppo GUFI è nato in modo spontaneo da semplici cittadini, professionisti, esperti di ambiti molto diversi (ecologi, biologi, agronomi, forestali, naturalisti, giuristi, medici, ingegneri, ecc.), gruppi e associazioni, tutti accomunati dalla volontà di mantenere e preservare il patrimonio forestale del nostro Paese nonché quello di difendere gli alberi ed il verde che anche nelle nostre città è troppo spesso aggredito con tagli sconsiderati o veri e propri abbattimenti. L’adesione al gruppo è del tutto gratuita e senza formalità alcuna, previa accettazione dei Principi fondanti e degli Obiettivi del GUFI….” – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/22/nascita-del-gruppo-unitario-per-le-foreste-italiane-gufi-con-ladesione-del-circolo-vegetariano-vv-tt/

Macerata. “Orti: Esperienze di Socializzazione” – Scrive Antonio Marcucci: “Preg.mo Paolo D’Arpini, C/O Circolo di promozione sociale, Auser Treia, con la presente ti comunico che la tua opera (relativa all’orto da te curato a Treia) essendo stata valutata fra le finaliste, quindi meritevole di un riconoscimento, sei invitato a partecipare alla premiazione dell’iniziativa culturale “ORTI: Esperienze di Socializzazione” che si terrà il 30 Ottobre 2018 nella Sala Convegni della Provincia di Macerata – via Velluti 41 Piediripa, con inizio alle ore 9.30… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2018/10/macerata-orti-esperienze-di.html

Mia rispostina: “Ringrazio vivamente la Commissione esaminatrice per il riconoscimento e conto di poter essere presente alla premiazione, il 30 ottobre 2018, come da invito…”

Sessualità ecologica – La sessualità è anche cultura, è anche fonte di ricerca spirituale. Infatti nella tradizione tantrica la sessualità è il mezzo attraverso cui compiere il percorso di risalita verso la coscienza unitaria. Anche nel misticismo devozionale l’estasi è la risultanza di una forte concentrazione “sessuale”. Cercando di trovare una sintesi fra ciò che è spontaneo e naturale e ciò che fa parte delle aspettative o consuetudini sociali, anche in un contesto di società bioregionale, è necessario andare alla scoperta di una sessualità ecologica nella quale tutti riconoscerci…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/sessualita-ecologica-nella-societa.html

Milano. Scienza e Filosofia dell’amore – Scrive Olistic Map: “Scienza e filosofia dell’amore, 10 e 11 novembre 2018, Grattacielo Pirelli di Milano. In un viaggio profondo e coraggioso, le due giornate si svilupperanno tra relazioni, arte e testimonianze, svelandoci il senso dell’esistenza umana: da dove veniamo, perché esistiamo e quel che ci attende dopo l’esperienza terrena. Info: info@olisticmap.it”

Sostenibilità ambientale ed alimentare – Scrive Massimo Terrile: “Il tema della sostenibilità ambientale collegato alla produzione di cibo è dibattuto ampiamente da decenni, e la stampa internazionale non fa che riportare annualmente le stime della F.A.O. che avvertono di pericoli ormai incombenti relativi alla scarsità di risorse, quali la terra e l’acqua, nonché all’aumento dell’inquinamento globale, derivante dallo sfruttamento degli animali, per la produzione dei principali nutrienti, in particolare delle proteine. Tuttavia queste sono ricavabili, ed ancor più i sali minerali, le vitamine, e quanto necessario ad una sana e corretta alimentazione, dai vegetali…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/21/sostenibilita-ambientale-ed-alimentare/

Quel che ci aspetta nei prossimi anni – Secondo il National Intelligence Council USA i problemi legati all’acqua e allo sfruttamento del suolo diventeranno di primaria importanza. Ben 21 delle 37 sorgenti d’acqua più grandi al mondo sono attualmente sfruttate in maniera “insostenibile” e secondo l’ intelligence USA, vi sarà un crescendo di conflitti. Stesso discorso vale per la terra, sfruttata oggi ad un ritmo quaranta volte più veloce rispetto alla naturale rigenerazione del suolo…”

Macerata. Identità contadine. Prossimi eventi – Scrive Letizia Carducci: “Tieniti forte, prima che inizi la nuova annata agraria, con la bruma che accompagna le buone semine, arrivano i contadini in città, per raccontare con orgoglio e fantasia un lavoro indispensabile a tutti! Prosegue il racconto dedicato all’identità Contadina ed il nutrimento della memoria…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/macerata-identita-contadine-avanti.html

Verona e la terza Roma… Scrive Sputnik: “Verona è pronta ad accogliere il XI Forum Economico Eurasiatico. Il 25 e 26 ottobre attesi in riva all’Adige imprenditori, top manager e ministri da 20 paesi. Oltre 60 speaker tra imprenditori, top manager, ministri, e amministratori pubblici italiani, europei e eurasiatici ma anche da Stati Uniti, Corea del Sud, Iran, India, Turchia, Mongolia e Israele, 8 panel di lavoro, due sessioni plenarie e la partecipazione dei vertici di circa 1000 aziende da 20 Paesi, in rappresentanza di quasi il 90% dell’interscambio complessivo con la Russia…”

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«…Non ci sarà mai più perfezione di quanta ce ne sia ora, né più paradiso o più inferno di quanto ce ne sia ora…» (Walt Whitman)

“The ignorant can not choose, because it is driven by a mysterious Force in him, that moves him according to the incarnate predispositions and qualities, a sort of automatic acting  that has, however, the semblance of the voluntary act,  deriving from the  feeling that we define as “free  will”. But even if apparently  the action and its consequences seem a result  of our “arbitrary choise”  these  are in fact a simple projection of the One’s Force (Shakti)…” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 23/10/2018 alle 5:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 ottobre 2018

Islam socialmente utile, il TAV chiude?, bambini in vendita, Big Tech: nuovo pericolo, meaning of bioregionalism, Conegliano: lotta contro i pesticidi, Treia: l’isola somarabile…

Il Giornaletto di Saul del 22 ottobre 2018 – Islam socialmente utile, il TAV chiude?, bambini in vendita, Big Tech: nuovo pericolo, meaning of bioregionalism, Conegliano: lotta contro i pesticidi, Treia: l’isola somarabile…

Care, cari, spesso mi son posto criticamente verso alcuni dettami della religione islamica, in cui non si tiene conto dei diritti delle donne e delle libertà individuali, ma a dire il vero forse nel mondo islamico la condizione femminile gode di maggior rispetto umano, sia pur nelle ristrettezze dell’espressione formale, altrettanto dicasi per le dignità personali godute nella vita sociale, ove è più sentita la regola del rispetto reciproco e dei valori condivisi. Insomma l’Islam è poco “libertario” ma l’uomo comune vive in un ambito comunitario più solidale. E poi l’Islam non è solo Medio ed Estremo Oriente e Nord Africa possiamo tranquillamente affermare che l’islamismo si è ben inserito nelle pieghe della società occidentale e non solo per gli emigranti ma anche per gli europei “convertiti” soprattutto a causa del rispetto delle norme sociali comunitarie manifestate in questa cultura. La gente si converte all’Islam perché si sente socialmente più protetta. Questo dovrebbe far meditare i nostri padri cristiani ed i nostri sociologi che ormai si interessano solo degli aspetti “economici” del benessere. Personalmente, come tutti ben sapete, non ho alcuna predisposizione religiosa, sono un laico, ma la mia laicità mi consente di osservare senza paraocchi ciò che avviene attorno a me. Se c’è un saggio cristiano, lo riconosco, se c’è un saggio ateo pure, se c’è un santo musulmano davanti a me anch’egli non disconosco…

Il TAV chiude? Scrive Giulietto Chiesa: “…le notizie che si accumulano, sul tema TAV, dagli ambienti governativi dicono che il pazzesco e inutile progetto della cosiddetta Torino-Lione sarà accantonato definitivamente. Se sarà effettivamente così, vorrà dire che non solo il territorio italiano sarà stato risparmiato da uno sfregio davvero epocale; che si risparmieranno miliardi di euro; ma che uno straordinario movimento popolare di 60 mila persone, e trenta comuni, che ha lottato per oltre due decenni, avrà vinto la sua storica battaglia… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/buone-notizie-dalla-valsusa-tav-in.html

“Una delle peggiori ideologie, in questo momento storico, è quella relativa al concetto di “utile” e di “buono”, che persino supera ogni altra convinzione politica e religiosa… Ed è in nome dell’utilità e della bontà che la società umana va sprofondando verso la perdita dell’anima e della capacità d’intendere e di volere. Questa ideologia, chiamiamola pure “profittevole”, così amata dai ragionieri della vita, rischia di forzare sempre più l’uomo in direzione della rinuncia ad ogni umanità e capacità discriminante. E con la perdita dell’intelligenza subentra anche la perdita della capacità di sopravvivenza della specie umana…” (Saul Arpino)

Bambini in vendita – Scrive Daniela Turrini: “In Italia l’utero in affitto è reato, ma viene legittimato da quei sindaci e giudici che hanno trascritto atti di nascita di bambini presi all’estero, come figli di “due padri”. È successo a Roma, a Milano, a Torino… la Corte di cassazione si pronuncerà presto proprio su un caso relativo a una coppia di uomini che rivendica la “paternità” di un bambino comprato in Canada. Quei giudici e sindaci, insieme ai media, vogliono farci credere che strappare bambini dalla loro madre e renderli oggetto di compravendita sia un “nuovo diritto”!…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/utero-in-affitto-ovvero-se-i-bambini.html

P.S. – Il Corriere della Sera del 20 ottobre ha annunciato che il Comune di Roma, per volere del Sindaco Virginia Raggi, non solo ha ordinato la rimozione dei manifesti, ma ci ha inflitto pesanti sanzioni e – udite udite – ha «approvato una memoria per dare una risposta sistematica alle campagne di comunicazioni» di Pro Vita e Generazione Famiglia, secondo loro «omofobe e lesive dell’altrui dignità»!…”

Big Tech. Nuovo pericolo – Scrive Luigi Caroli: “Fino al nov. 2016, la Silicon Valley era posta su un piedistallo e il mondo americano della cultura elogiava i CEO (Chief executive officer) di queste aziende ritenendoli i simboli dell’ingegno nazionale.
Mai si era posto domande sui sistemi da loro creati e gestiti. Cominciò a farlo dopo la vittoria di Trump. Qualcuno si è chiesto se non fosse stata agevolata dal comportamento – non dichiarato – di Facebook. Zuckerberg ha immediatamente declinato qualsiasi responsabilità: ”La mia azienda non ha diffuso false notizie”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/21/le-big-tech-sono-pericolose/

PS: Dopo Steve Jobs – fondatore di Apple – è scomparso quattro giorni fa Paul Allen – fondatore con Bill Gates di Microsoft. Di beneficienza i tre ne hanno fatta…

Meaning of bioregionalism and deep ecology – …deep ecology is the recognition of the inseparability of life, and bioregionalism is nothing other than the description of the various vital processes and visible forms of life and matter in the awareness of such inescapability. Thus, the bioregional “geographic” description is functional to the integration of the described scope. As happened at  the time of Menenio Agrippa who described the state in terms of the complementarity of structured organs for the functioning of the entire organism. This talk is very close to Serge Latouche’s socio-economic philosophy, in terms of decrease and… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/meaning-of-deep-ecology-and.html

Retrocessi da Moody’s per dare un tozzo di pane a 5 milioni di poveri – Scrive Roberto Tumbarello: “Junker & C hanno ragione per il linguaggio da bettola ma sbagliano sul reddito di cittadinanza. La lotta alla povertà non dovrebbe pesare sul bilancio dello stato. Non è un dovere dell’UE?. Come aiutare un paese dopo un terremoto, un disastro idrogeologico o una guerra. Questi lutti e sofferenze non sono cruenti. La gente muore in silenzio. 10 miliardi per ridare dignità ai poveri sono niente. Se andasse a buon fine non sarebbe una spesa, ma il migliore investimento. Una ricchezza non solo per l’Italia. È vergognoso, invece, non intervenire…”

Conegliano. Lotta contro i pesticidi – Scrive Gianluigi Salvador : “…non accettiamo più l’arroganza, il sorrisetto di chi sa di farla sempre franca. Non accettiamo più di coprire i nostri orti, di scappare dentro casa, di chiudere correndo con l’ansia continua tutte le finestre, di mandare via i nostri figli! Non possiamo più vedere malati chiedere: “PERCHE’ a me?”. Fiaccolata giovedì 25.10.2018 a Conegliano…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/conegliano-la-lotta-contro-i-pesticidi.html

Massoni avanti tutta – Scrive M.B.: “Prosegue l’Operazione loggia lanciata dal cardinal Ravasi per avvicinare Chiesa e Massoneria. Ora tocca a Gubbio. Le cattoliche Acli e il GOI domani insieme per un “dialogo possibile” dove la dottrina cade sotto i colpi di una prassi conciliante. Imbarazzo in diocesi ad Assisi, che, dopo la telefonata della Nuova BQ, cancella la notizia dal sito. E irritazione a Gubbio…”

Treia. Isola somarabile – …sull’ordinamento veicolare urbano di Roma non son potuto intervenire. Ci proverò dunque a Treia, ove attualmente risiedo, che è tra l’altro un bellissimo borgo medioevale, ma pure qui prevale la mentalità dell’uso di vie e piazze come parcheggi e percorsi automobilistici. Per fortuna il traffico è più che altro locale ma sicuramente il paese ci guadagnerebbe a ritrovare la sua vecchia immagine pulita e fiorita senza mezzi meccanici che la impuzzolentiscono e rendono le sue stradine pericolose per il transito pedonale. Infatti spesso mi capita di dovermi  scansare al passaggio di scoppiettanti auto e moto in corsa, che non rispettano nemmeno i limiti di velocità e non tengono conto della strettezza delle vie del centro. Chissà se la futura amministrazione treiese, che sortirà dalle elezioni di primavera 2019, vorrà sposare la proposta di trasformare Treia in “isola somarabile”?… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2018/10/treia-sara-la-prima-isola-somarabile.html

Ciao, Saul/Paolo

…………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“D.: Se si tratta di fare una cosa che si considera errata e se, grazie a questa, si può salvare qualcun altro da un errore più grave, si dovrebbe farla o ci si dovrebbe astenere?
R.: Cos’è giusto e cos’è sbagliato? Non c’è un modello con cui giudicare qualcosa come giusto e qualcos’altro come errato. Le opinioni differiscono secondo la natura dell’individuo e secondo le circostanze. Inoltre sono idee e nient’altro. Non preoccuparti di esse, ma liberati piuttosto dei pensieri. Se rimani sempre nel giusto, allora il giusto prevarrà nel mondo.” (Da “Sii ciò che sei” – Ramana Maharshi)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/10/2018 alle 5:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 ottobre 2018

Nuovo gruppo FB: Treia Forum, il “bene” della chiesa, crollo della civiltà, la via del ritorno a casa, per l’agricoltura bioregionale anarchica, una lezione di vita…


Il Giornaletto di Saul del 21 ottobre 2018 – Nuovo gruppo FB: Treia Forum, il “bene” della chiesa, crollo della civiltà, la via del ritorno a casa, per l’agricoltura bioregionale anarchica, una lezione di vita…

Care, cari, ieri mattina, anzi all’ora di pranzo, ho  realizzato il Gruppo di Facebook “Treia Forum”, finalizzato ad una comunicazione relativa a Treia trasparente, democratica e progressista. A questo punto sta a voi raccogliere il maggior numero di adesioni, invitando i vostri amici treiesi di FB ad iscriversi. Il gruppo è aperto e visibile a tutti. Chi fosse già su FB potrà visionarlo a questo indirizzo: https://www.facebook.com/groups/2018981458123431/

Roma. Storia umana e vegana – Scrive AVA: “Nella sede AVA in piazza Asti 5/a Roma, alle ore 18.30, del 25 ottobre 2018, Conferenza del Dr. Luca F. Del Nevo, sul tema: “Alimentazione ed evoluzione umana: DALL’AUSTRALOPITECO ALL’UOMO MODERNO” – Info: 333.9633050”

Tutto il “bene” della Chiesa – Scrive La Fenice: “La Chiesa possiede nel mondo un milione di immobili per un valore di duemila miliardi. Una ricchezza enorme divisa tra chiese, sedi parrocchiali, ospizi, orfanotrofi, pii alberghi per turisti e pellegrini, terreni e abitazioni date in locazione. Di questi beni immobili, circa il 70 per cento si troverebbero all’estero e il 30 per cento in Italia, di cui la maggior parte a Roma…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/20/tutto-il-bene-della-chiesa-cattolica/

Mombaroccio. Rispetto della natura – Scrive CVS: “Mombaroccio (Pu), il Comitato per la difesa dei diritti dei cittadini e la salvaguardia del territorio dà appuntamento a domenica 21 ottobre, dalle 14,30, per la pulizia del bosco del Beato Sante…”

Andiamo verso il crollo della civiltà umana? – Scrive Michele Boato: “Ormai è chiaro che, nonostante qualche flebile proclama, i governi del mondo non fermeranno il degrado ambientale. Quindi molto probabilmente, entro pochi decenni, la condizione di una buona parte della specie umana diventerà insopportabile…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/verso-il-crollo-della-civilta-umana.html

Commento di Niccolò Corcos: “Credo che la forma monastica sia l’unica soluzione. Tuttavia, come Mosè, è da progettare per i posteri. Noi siamo troppo compromessi…”

La vera democrazia – Scrive R.I.: “La cultura neoliberista dominante ci vuole convincere, da decenni, che la democrazia sia solo un sistema di regole formali sottoposte tra l’altro a stringenti regole economiche vigilate dai severi sacerdoti del mercato: FMI, BCE, Agenzie di rating, etc. Ma non è così: la democrazia nasce e si sviluppa come sistema politico a favore di chi ha meno potere, possiede cioè un contenuto sociale ben preciso…”

La via del ritorno a casa – Scrive Deepak Chopra: “Tutta la felicità e pienezza a cui gli uomini aspirano, esiste nel momento presente. Nell’adesso, il tempo cessa di esistere e sperimentiamo una presenza che è totalizzante, completamente in pace e totalmente soddisfacente. Niente potrebbe essere più vicino del presente…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/10/la-via-del-ritorno-casa-di-deepak-chopra.html

Alessandria. Gig Economy – Scrive C.M.D.: “Lunedì 22 ottobre 2018, alle 16, a Palatium Vetus in piazza della Libertà 28 di Alessandria saranno presentati i dati raccolti ed elaborati e sarà illustrata l’entità del fenomeno in provincia di Alessandria, andando a delineare il profilo dei lavoratori tipo della Gig Economy, che indica un lavoro di breve durata e a chiamata, generalmente scarsamente remunerato…”

W i contadini e le contadine. Agricoltura bioregionale ed anarchia – Scrive Eugenio Solla: “…siete tutti invitati il giorno 11 novembre 2018, presso la sede dell’USI di Ancona all’Assemblea Costituente dell’Unione dei contadini e dei lavoratori della terra. Ecologia, fronteggiare l’agrobusiness, costruire filiere autogestite, terra bene comune, fronteggiare i nuovi schiavismi in agricoltura, autonomia dei contadini oltre i sindacati di categoria. Questi i temi…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/agricoltura-bioregionale-ed-anarchia.html

Commento di A.N.: “Questo sembra essere il seguito di un incontro di alcuni mesi fa prima delle elezioni al quale ho partecipato e si era discusso del possibile avvio di un sindacato contadino entro Us/iAit che per definizione è un  sindacato anarchico che svolge solo funzione sindacale e non i servizi aggiuntivi come fanno altri sindacati. L’idea era stata proposta da alcuni iscritti all’USI che fanno i contadini come attività secondaria e altri dipendenti agricoli che fanno anche parte di associazioni aderenti a Genuino Clandestino. Ricordo che a suo tempo si erano mostrati moderatamente interessati alla nostra Campagna Contadina ma poi non so ora come siano orientati…”

Una lezione di vita – Oggi sono in vena di confessioni e mi pare giunto il momento di raccontare un fatto vissuto tanti anni fa, quando stavo a Jillellamudi con Amma, la mia madre spirituale Anasuya. Dovete sapere che Anasuya è l’incarnazione della verità, ma lei era molto modesta diceva “non c’è differenza fra voi e me” “io sono voi e voi siete me” “i miei attaccamenti mondani sono molto superiori ai vostri voi siete attaccati agli amici, ad una famiglia, io sono attaccata a tutti voi”… Il significato di Anasuya è “aldilà dell’invidia e della gelosia” ed infatti come poteva essere invidiosa o gelosa quando riconosceva se stessa in tutto ciò che esiste?… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/10/la-lebbrosa-di-bapatla-una-lezione-di.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Lo stato naturale non è uno “stato senza pensieri” – questo è una burla che dura da millenni fatta ai poveri Indù. Non sarai mai senza pensieri finché il corpo non sarà un cadavere. Pensare è necessario per sopravvivere. Ma in quello stato [lo stato naturale] il pensiero smette di soffocarti e cade nel suo ritmo naturale. Non c’è più un “io” che legge i pensieri credendo siano i suoi!” (U.G.)




permalink | inviato da retebioregionale il 21/10/2018 alle 5:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre   <<  1 | 2 | 3  >>   novembre