Blog: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it

Nakba, l’unità della specie umana, cosa ci determina?, antipredazione in difesa della vita, la creazione del mondo è solo conoscenza aggiunta, Facebook: la censura funzionale al sistema…

Il Giornaletto di Saul del 14 maggio 2019 – Nakba, l’unità della specie umana, cosa ci determina?, antipredazione in difesa della vita, la creazione del mondo è solo conoscenza aggiunta, Facebook: la censura funzionale al sistema…

Care, cari, il 14 maggio ricorre l’anniversario dell’autoproclamazione, per bocca di Ben Gurion, della nascita dello Stato di Israele (1948) al di fuori dei termini indicati dalla Risoluzione 181/47 dell’ONU e non seguendo le indicazioni della stessa, come erroneamente molti sostengono, e da quel giorno ad oggi le condizioni del popolo palestinese sono andate peggiorando sebbene non si sia mai verificata l’errata profezia di Ben Gurion che “i vecchi moriranno e i giovani dimenticheranno“. Questo lo prova il fatto che a 71 anni di distanza la resistenza palestinese è ancora viva e, in particolare nella Striscia di Gaza, ancora fortemente attiva, malgrado i morti… A Gaza l’ultimo round di attacchi sionisti ha distrutto-colpito abitazioni civili (ci sono 700 persone senza tetto al momento), scuole e postazioni mediche. Cosi è che sono morti i 24 civili, inclusi i bambini… 

L’unità della specie umana – La specie umana è una sola ma le differenze sono tante, e soddisfano le diverse opzioni genetiche  e possibilità di vita sul pianeta.  Esistono sicuramente dei livelli di coscienza ma tali livelli sono parte del processo di sviluppo all’interno della specie. Chi è consapevole dell’unità di tutte le creature e di tutta la vita non è di altra specie di chi si identifica con uno specifico nome-forma od etnia… – Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/05/bioregionalismo-e-genetica-unita-della.html

Se il sistema insegna la repressione – Scrive Luca Cellini di Pressenza: “Succede, quando l’aria che spira in un paese da stato di diritto, a poco a poco, si trasformi in stato di polizia, succede quando la voglia di controllo dell’ordine costituito, diventi talmente forte da farlo divenire insegnamento pedagogico, il gioco del poliziotto e del carabiniere che usa scudo e manganello a simulare la repressione del dissenso, succede che dei bambini di 7 e 10 anni d’una scuola elementare del Nord si vestano da celerini, indossino caschi e scudi del reparto mobile in tenuta antisommossa…”

Cosa ci determina? – Scrive Giuseppe Moscatello: “Tutto quello che introiettiamo, che a nostra insaputa assorbiamo, o che rifiutiamo di vagliare del vissuto, o che addirittura entità minori ci somministrano, tutto ciò finisce nel nostro inconscio, ai più, imperscrutabile pozzo senza fondo, collegato alla mente universale, all’intelligenza cosmica. L’inconscio conserva tutto quello che accade nel nostro universo, di quest’infinito conosciamo solo una porzione minima superiore, la coscienza…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/cosa-ci-determina-riflessione-con.html

La posizione del governo su Venezuela e guerre varie – Scrive Marinella Correggia: “Per chi non ha voluto illudersi, e illudere i venezuelani, la posizione del governo italiota, 5 stelle compresi, era già conosciuta. È molto brutto illudere x raccattare voti a manca e a destra. Personalmente andrò dalla questura per chiedere dove posso manifestare contro questi qua. Ci sono anche le armi che continuano ad arrivare in Yemen e c’è l’appoggio di fatto alle milizie islamiste e razziste di Misurata.  Chi vuole unirsi alla protesta è benvenuto. Info: mari.liberazioni@yahoo.it”

In difesa della vita – Scrive Carlo Cruciani: “Cari amici bioregionalisti, nei giorni scorsi ho preso contatto con Nerina Negrello, presidente della Lega Nazionale contro la Predazione di Organi. Ho offerto una nostra/mia collaborazione alla divulgazione delle tematiche che la Lega affronta con sapienza e con coraggio…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/05/in-difesa-della-vita-umana-anche-in.html

Bologna. Canto sociale – Scrive Rete Ivan Ilich: “Laboratorio pratico per voci libere o strumenti musicali, condotto da Salvatore Panu (fisarmonica e voce). Primo incontro mercoledì 15 maggio 2019 ore 18 in Piazza dell’Unità 4/B – Bologna (Ospiti della Fondazione Duemila). Il laboratorio proseguirà a cadenza tendenzialmente settimanale fino al 15 settembre. Info: torepanu@tiscali.it”

Emilia Romagna. Presentato progetto di legge contro la vivisezione – Scrive Leal: “Depositato in Regione Emilia Romagna, un importate progetto di legge per la promozione dei metodi alternativi sostitutivi alla sperimentazione animale a firma di Silvia Piccinini, portavoce M5S. L’utilizzo di animali non-umani o modelli animali nella ricerca scientifica è sempre più sentito con senso critico dall’opinione pubblica che si interroga sugli aspetti anche etici rispetto a queste metodologie…” – Continua:
https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/emilia-romagna-presentato-progetto-di.html

Toscana. Sospesa caccia al cinghiale in braccata – Scrive LAC: “Con decreto della Giunta regionale n. 71 la Regione Toscana approvava il piano di controllo del cinghiale. Le associazioni ENPA, LAC, LAV e WWF ricorrevano al TAR chiedendo l’annullamento del provvedimento previa sospensione. Con ordinanza 265/2019 del 9 maggio il TAR della Toscana, sezione seconda, ha sospeso il provvedimento impugnato, limitatamente alla caccia in braccata”

Bugie su bugie – Scrive Vincenzo Zamboni: “E’ campagna elettorale, e compaiono slogan come: “Dimezzare le emissioni di CO2 entro il 2020?. Ecco, non si può. Le fonti fossili costituiscono l’85% del consumo energetico mondiale. Per dimezzarle, bisognerebbe quadruplicare, letteralmente, tutte le fonti energetiche non fossili. Nientemeno. Con la bacchetta magica. Figuriamoci “Azzerarle entro il 2050?! Bisognerebbe moltiplicare per 7 tutte le altre fonti. Senza contare che la popolazione mondiale cresce, assieme al suo fabbisogno. Mi ero abituato alle nauseanti bugie monetarie, ora emergono quelle chimiche…”

Facebook. Basta un sospetto per essere bannato – Scrive Fulvio Grimaldi: “Facebook annuncia di aver chiuso, cancellato, soppresso 23 pagine “sospette”. 23 account che lo inquietavano. Basta il sospetto. Come a Obama, che mandava in giro per il mondo droni a eseguire condanne a morte extragiudiziali di “sospetti”. Tra i sospetti, ho la vaga impressione, non ci sono tanto i mattacchioni, o sbroccati che sghignazzano sui concorsi che Salvini-Vanna Marchi lancia dal sito degli imbonitori per chi si bagna a farsi un selfie con il patriota col mitra. O gli sfigati del complottismo che arrivano ad affermare che una minoranza di quattro ipermiliardari, per dominare 7 miliardi di umanoidi, deve per forza ricorrere al complotto. No, i sospetti sono… – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/13/facebook-la-censura-al-dominio-basta-un-sospetto-per-essere-bannato/

Educazione civica a “rate” – Scrive G. F.: “Da settembre tornerà l’educazione civica nelle scuole, come disciplina autonoma, senza cattedra, perché avrà un coordinatore, ma non un docente titolare, per 33 ore all’anno da sottrarre a qualche altra materia, con tanto di voto in pagella, non si sa quanto ciò sia educativamente utile…”

Speculare sulla creazione del mondo è solo “conoscenza aggiunta” – I saggi advaitins, non dualisti, che non considerano separati o diversi l’osservatore l’osservato e l’osservazione,  o in altre parole l’Io individuale il mondo e Dio, assai difficilmente perdono tempo a descrivere il  dispiegamento della creazione nello spazio tempo. Per tali saggi tutto è nell’eterno  “presente”,   nel qui ed ora, e l’illusione di una evolversi dal passato verso il futuro è considerata una semplice allucinazione, una immagine mentale che non merita particolare spiegazione.  “Conoscenza aggiunta” è definita la conoscenza del processo manifestativo, una sorta di favola aneddotica che non ha alcun valore dal punto di vista della Verità ultima…” – Continua con testo bilingue:https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/12/the-process-of-manifestation-through.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nessun sforzo di logica o di immaginazione potrà farti cambiare l’”Io sono” in “Io non sono”. Proprio negando il tuo essere, lo affermi. Quando ti rendi conto che il mondo è una tua proiezione, sei libero dal mondo.” (Nisargadatta Maharaj)

Pubblicato il 15/5/2019 alle 7.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web